user preferences

Francia: Condanne pesanti per i militanti anti-CPE

category francia / belgio / lussemburgo | repressione / prigionieri | comunicato stampa author Thursday November 16, 2006 19:54author by Alternative Libertaire - ALauthor email relations.exterieures at alternativelibertaire dot org Report this post to the editors

Comunicato di Alternative Libertaire

Venerdì 10 novembre, quattro militanti - Jean-Pascal, Reda, Valentin e Pierre-Louis - sono stati condannati dal tribunale di Aix-en-Provence. Tutti e quattro erano accusati di ribellione e di violenza nei confronti di agenti delle forze pubbliche nell'esercizio delle loro funzioni durante le proteste contro il CPE.


Condanne pesanti per i militanti anti-CPE

Venerdì 10 novembre, quattro militanti - Jean-Pascal, Reda, Valentin e Pierre-Louis - sono stati condannati dal tribunale di Aix-en-Provence. Tutti e quattro erano accusati di ribellione e di violenza nei confronti di agenti delle forze pubbliche nell'esercizio delle loro funzioni durante le proteste contro il CPE. Solo Jean-Pascal è stato condannato sotto i due capi d'accusa, gli altri essendo condannati "solamente" per l'accusa di ribellione, e il verdetto pronunciato alla fine del processo è pesantissimo:
  • 4 mesi di carcere con la condizionale per Jean-Pascal
  • 2 mesi di carcere con la condizionale per Reda, Valentin e Pierre-Louis.
A questo va aggiunto €5.800 di a titolo di danni e interessi. Il tribunale ha inoltre richiesto una perizia per quanto riguarda uno dei poliziotti che ha perso un mese di lavoro.

Se la perizia gli è favorevole, i nostri compagni dovranno forse pagargli un mese di salario (contributi compresi). Gli altri tre poliziotti costitutosi come parti civili sono anche loro autorizzati dal tribunale a richiedere una perizia. Il totale da pagare potrebbe dunque salire fino ai €12.000!

Ricordiamo i fatti

Il 1 giugno scorso alcuni studenti impedirono lo svolgimento del primo dibattito "università-lavoro" alla facoltà di lettere a Marsiglia. Il secondo dibattito, che si è svolto presso la facoltà di giurisprudenza, è stato occasione di un violento confronto tra studenti affollati all'entrata dell'aula dove si svolgeva il dibattito e la polizia, incaricata di assicurare la "sicurezza". In seguito ad una pigia-pigia con la polizia, un militante di Alternative Libertaire, Jean-Pascal, è stato trascinato fuori dai ranghi segli studenti dalla polizia e brutalmente pestato prima di essere fermato. L'indomani, tre altri militanti, di cui un è militante di Alternative Libertaire, sono stati arrestati dalla brigata anticriminalità.

Questo verdetto iniquo è esemplare della guerra giudiziaria di cui sono vittime i militanti anti-CPE un po' ovunque in Francia. Dopo la sua umiliazione nelle piazze, il governo cerca di vendicarsi nei palazzi di "giustizia". Questa criminalizzazione della contestazione sociale è destinata ad ampliarsi, basta ormai che il potere abbaia perché la "giustizia" passi. Il ritiro del CPE è stato ottenuto da una lotta massiccia ed unitario, questa determinazione e questa unità devono ritrovarsi per difendere i nostri compagni quando sono perseguiti.

La sottoscrizione che abbiamo lanciato lo scorso giugno per affrontare questi processi continua. Per aiutare i nostri compagni, potete inviare un assegno intestato a SIA (scrivendo sul retro "Solidarité répression") a:
Alternative libertaire,
BP 295,
75921 Paris Cedex 19
Francia.

Alternative libertaire

14 novembre 2006

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio relazioni internazionali

Related Link: http://www.alternativelibertaire.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]