Benutzereinstellungen

Neue Veranstaltungshinweise

Internazionale

Es wurden keine neuen Veranstaltungshinweise in der letzten Woche veröffentlicht

Kommende Veranstaltungen

Internazionale | Genero

Keine kommenden Veranstaltungen veröffentlicht

CONTRO L’OPPRESSIONE PATRIARCALE E LO SFRUTTAMENTO CAPITALISTA: NESSUNA E’ SOLA

category internazionale | genero | documento politico author Montag März 08, 2021 14:46author by Varie organizzazioni anarchicheauthor email liadidero at gmail dot com Report this post to the editors
Oggi, 8 marzo, commemoriamo la Giornata Internazionale delle Donne Lavoratrici, una data storica in cui si rilancia la lotta per i diritti politici, sociali, economici e sessuali di donne, lesbiche e transessuali delle classi oppresse, per porre fine alla violenza sistematica del patriarcato e per la lotta rivoluzionaria operaia, popolare e anticoloniale.

Oggi, 8 marzo, commemoriamo la Giornata Internazionale delle Donne Lavoratrici, una data storica in cui si rilancia la lotta per i diritti politici, sociali, economici e sessuali di donne, lesbiche e transessuali delle classi oppresse, per porre fine alla violenza sistematica del patriarcato e per la lotta rivoluzionaria operaia, popolare e anticoloniale. Proposta per la prima volta da un gruppo di donne socialiste alla seconda conferenza internazionale delle donne socialiste nel 1910 a Copenaghen, la giornata era inizialmente destinata a promuovere i diritti civili delle donne. Più tardi divenne una giornata di agitazione, mobilitazione, protesta e sciopero per la vita e la libertà delle donne e dei dissidenti del sistema di genere in tutto il mondo. Dalla protesta per i diritti lavorativi e politici delle donne negli stati industriali all'inizio del XX secolo, alla rivolta per il pane e la pace delle donne lavoratrici che diede inizio, insieme ad altri scioperi e manifestazioni, alla rivoluzione russa del febbraio 1917, l'8 marzo come Giornata Internazionale della Donna si è lentamente consolidato attraverso la lotta attiva delle donne della classe lavoratrice. Per questo commemoriamo una così grande conquista che ci permette non solo di ricordare le conquiste del movimento femminista contro l'oppressione patriarcale, ma anche di appropriarci dei dibattiti e delle proposte delle nostre antesignane e di costruire spazi che ci permettono di alzare la voce contro le ingiustizie e la violenza di questo sistema patriarcale-coloniale-capitalista.

La giornata commemorativa internazionale ha avuto molteplici messaggi di lotta che variano in ogni territorio e tempo. Evidenziando tra questi la lotta per il suffragio e la parità salariale, il riconoscimento del lavoro di cura e di altri compiti relegati alla sfera privata svolti soprattutto dalle donne, la lotta per la depenalizzazione e legalizzazione dell'aborto e l'accesso ai contraccettivi, e l'abolizione della violenza di genere concretizzata in alti numeri di abusi sessuali, femminicidi e travesticidi, tra gli altri. Evidenziamo anche come questo appuntamento sia uno spazio per donne e dissidenti della classe lavoratrice che ha storicamente permesso l'articolazione organizzativa del movimento femminista, ed è stato caratterizzato da mobilitazioni di massa, più recentemente dallo Sciopero Internazionale delle Donne lanciato in Spagna per la prima volta, dal movimento #NiUnaMenos in Argentina e America Latina e dalla lotta per l'aborto legale, sicuro e libero nei paesi di tutto il mondo. Oggi noi, donne lavoratrici, viviamo in prima linea la crisi sociale ed economica derivante dalla pandemia COVID-19, che ha portato alla luce tipi di violenza e dominazione patriarcale spesso non visibili come lo sfruttamento del lavoro femminile nella sfera privata e la subordinazione alla figura maschile al suo interno, e ha facilitato la recrudescenza della violenza domestica, le molestie e l'aumento dei casi di femminicidi, travesticidi e abusi sessuali dovuti al confinamento, motivo per cui ci mobilitiamo l'8 marzo con determinazione e impegno.
Riconosciamo l'importanza della lotta femminista nel nostro tempo, consapevoli che esistono varie forme di "femminismi" fra le quali quello esclusivamente bianco /borghese basato sulla differenza di genere che tende a diventare egemonico a scapito delle lotte degli oppressi e delle oppresse. Rifiutiamo questa logica dominante e continueremo a sollevarci nelle nostre organizzazioni sociali e di base, dal basso: attraverso l'azione diretta contro l'oppressione patriarcale.
Siamo anche attente all'influenza dello Stato su questa pluralità di correnti presenti all'interno del femminismo, che cerca di imbrigliare le lotte e le rivendicazioni delle donne lavoratrici all'interno delle sue istituzioni e nei suoi meccanismi.
In questa giornata di commemorazione sottolineiamo anche l'importanza delle donne e delle dissidenti nella lotta per i diritti della classe operaia e degli oppressi e delle oppresse dal sistema di dominazione capitalista, sottolineando l’attivismo di militanti come Teresa Claramunt, Lucía Sánchez Saornil, Luisa Capetillo, e Virginia Bolten, per i diritti delle minoranze sessuali e di genere, per porre un freno allo sfruttamento ambientale, per l'abolizione dello Stato e per la fine di tutte le oppressioni, guardando alla trasformazione rivoluzionaria della realtà. Così, attraverso il mutuo appoggio, la solidarietà di classe e la cura collettiva, e attraverso la critica della costruzione di una teoria politica basata sulle tradizionali concezioni di genere gerarchiche, binarie ed escludenti, lottiamo per il socialismo e la libertà per tutte e tutti. Pertanto, commemoriamo l'8 marzo come un giorno di lotta rivoluzionaria, per la nostra emancipazione che, come scrisse Emma Goldman in The Tragedy of Woman's Emancipation (1906) "dovrebbe rendere possibile alla donna di essere umana nel senso più vero(...) [e] tendendo alla più completa libertà, cancellerà allora i resti di centinaia di anni di sottomissione e schiavitù".

Per la liberazione delle oppresse,
Per chi lotta!


☆ Alternativa Libertaria/ Federazione dei Comunisti Anarchici (AL/FdCA) – Italia

☆ Anarchist Communist Group (ACG) – Gran Bretagna

☆ Αναρχική Ομοσπονδία - Anarchist Federation – Grecia

☆ Aotearoa Workers Solidarity Movement (AWSM) – Aotearoa/ Nuova Zelanda

☆ Coordenação Anarquista Brasileira (CAB) – Brasile

☆ Die Plattform - Anarchakommunistische Organisation – Germania

☆ Embat, Organització Llibertària de Catalunya – Catalogna

☆ Federación Anarquista de Rosario (FAR) – Argentina

☆ Federación Anarquista de Santiago (FAS) – Cile

☆ Federación Anarquista Uruguaya (FAU) – Uruguay

☆ Grupo Libertario Vía Libre – Colombia

☆ Libertaere Aktion – Svizzera

☆ Melbourne Anarchist Communist Group (MACG) – Australia

☆ Organización Anarquista de Córdoba (OAC) – Argentina

☆ Organización Anarquista de Tucumán (OAT) – Argentina

☆ Organisation Socialiste Libertaire (OSL) – Svizzera

☆ Union Communiste Libertaire (UCL) – Francia e Belgio

☆ Workers Solidarity Movement (WSM) – Irlanda

☆ Zabalaza Anarchist Communist Front (ZACF) – Sudafrica

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Hauptseite

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

Women under lockdown all around the world

Solidarity with the Struggle of North American People!

A libertarian socialist view of the capitalist and health crisis in the Americas

Internazionale | Genero | it

Mi 23 Jun, 01:05

browse text browse image

interfemen_1.jpeg imageDonne in isolamento in tutto il mondo 00:48 Mi 24 Jun by Various anarchist organizations 0 comments

Comunicato stampa internazionale anarchico sulla situazione delle donne nella crisi sanitaria globale

Noi, donne, sopportiamo la crisi sociale ed economica globale che si è sviluppata con l'emergere del nuovo coronavirus e la sua evoluzione in una pandemia, eppure soffriamo anche la violenza sessista. Questa non è una novità nel sistema di dominio patriarcale in cui viviamo, tuttavia, ha adottato nuove forme particolari nel nostro contesto quotidiano. Abbiamo scoperto che la pandemia di COVID-19 ci ha relegate sempre più nella "sfera domestica" e ci ha subordinate sempre più alla figura maschile.

imageFlora Tristan: precorritrice del femminismo e dell'emancipazione proletaria Mär 09 by Nahuel Valenzuela 0 comments

Flora Célestine Thérèse Henriette Tristán y Moscoso Lesnais (1803-1844) era una scrittrice francese di origini peruviane. Poco nota nella storiografia ufficiale e probabilmente intenzionalmente dimenticata in ragione della spinta alla ribellione e del desiderio di libertà che animavano i suoi scritti. Tra i quali ricordiamo Le peregrinazioni di una paria (1839), < (1840) e l'opuscolo i>Promenades dans Londres, Union ouvrière (L'unione operaia) (1843). [Castellano]

imageRitorno verso un femminismo materialista Jul 16 by Irene 0 comments

Dopo l'uscita dell'ultimo libro di Roland Pfefferkorn, "Genre et rapports sociaux de sexe", proponiamo qui una modalità di lettura per comprendere le molteplici dimensioni delle persistenti disuguaglianze tra uomini e donne. [Français]

textGli uomini vengono dalla Terra, e pure le donne Okt 09 by Aileen O'Carroll 0 comments

Quanto sono differenti gli uomini e le donne? Molto, secondo il libro di John Gray "Men are from Mars, Women are from Venus", il quale è basato sull'idea che ci sono differenze fondamentali tra i due generi. Poteva essere solo un libro auto-istruttivo sulle relazioni, ma sta di fatto che ha anche venduto più di 30 milioni di copie e che è stato tradotto in 40 lingue.

textChe c’è di nuovo sotto la bandiera nera? Mai 11 by Klito 0 comments

Molte cose restano da fare per una reale lotta contro il patriarcato nei gruppi libertari. Il collettivo separatista delle donne KLITO ha individuato dei problemi e delle probabili risoluzioni.

imageDonne in isolamento in tutto il mondo Jun 24 0 comments

Comunicato stampa internazionale anarchico sulla situazione delle donne nella crisi sanitaria globale

Noi, donne, sopportiamo la crisi sociale ed economica globale che si è sviluppata con l'emergere del nuovo coronavirus e la sua evoluzione in una pandemia, eppure soffriamo anche la violenza sessista. Questa non è una novità nel sistema di dominio patriarcale in cui viviamo, tuttavia, ha adottato nuove forme particolari nel nostro contesto quotidiano. Abbiamo scoperto che la pandemia di COVID-19 ci ha relegate sempre più nella "sfera domestica" e ci ha subordinate sempre più alla figura maschile.

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]