user preferences

New Events

Grecia / Turchia / Cipro

no event posted in the last week
Recent articles by Gianni Sartori

imagePalestina In Lotta, Sempre 0 comments

imageOcalan Libero! Liberare Tutti! 0 comments

imageCurdi Sotto Tiro 0 comments

Recent Articles about Grecia / Turchia / Cipro Repressione / prigionieri

Aλληλεγγύη στ&#... Oct 01 20 by Various organizations

Τελεσίγραφο ... Dec 06 19 by Αργύρης Αργυριάδης

Ανομία Sep 30 19 by Αργύρης Αργυριάδης

NURIYE LIBERA!

category grecia / turchia / cipro | repressione / prigionieri | cronaca author Tuesday December 05, 2017 04:38author by Gianni Sartori Report this post to the editors

All'ottavo mese di sciopero della fame e dopo sei mesi di detenzione, Nuriye Gulmen torna in libertà, anche se condizionale.


NURIYE E’ LIBERA!
Gianni Sartori

Nuriye Gulmen è finalmente tornata a casa. Anche se soltanto in libertà condizionale, in attesa dell’appello. Infatti, contro ogni evidenza e senso della realtà, l'ex docente universitaria risulta condannata a sei anni e tre mesi per terrorismo (in quanto presunta appartenente all'organizzazione DHKP-C) nonostante i testimoni dell'accusa si siano contraddetti a vicenda e le accuse risultassero sostanzialmente infondate. Il regime, com'era prevedibile, non ha voluto sconfessare la sua opera repressiva. Ma ormai risultava evidente che la determinazione, la coerenza e il coraggio di questa donna di 35 anni, ridotta a 34 chili di peso, stavano diventando ingestibili per il governo di Erdogan.

Nuriye è stata liberata venerdì 1 ottobre, quasi all'ottavo mese di sciopero della fame e dopo sei mesi di detenzione.
Chi assisteva all'udienza ci ha parlato dell'emozione, quasi incredulità, dei presenti al momento del verdetto.
Anche in questa circostanza, come nelle udienze precedenti, non le hanno consentito di partecipare, se non in video conferenza dal reparto di cure intensive di un ospedale di Ankara. Sempre chi era in aula ha descritto pure l'incredulità, momentanea, di Nuriye stessa. Rimasta quasi attonita dopo la notizia, ritrovava la parola al momento di scendere dall'ambulanza (portata a braccia, non essendo in condizione di camminare): “Sono immensamente felice di ascoltare la vostra voce. Pensavo che non l'avrei mai più sentita”. Così, con un filo di voce, si è rivolta a quanti (amici, parenti, militanti solidali...) erano accorsi per accoglierla.
Ovviamente ci auguriamo che il suo fisico, duramente provato dal lungo sciopero della fame, sia in grado di recuperare quanto prima.
In ogni caso la sua epica testimonianza, la sua resistenza di prigioniera dissidente costituiscono un simbolo, un esempio per tutti coloro che “sentono sulla propria pelle ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualsiasi parte del mondo”.
E anche, aggiungo, una speranza per gli sfruttati, calpestati, umiliati e offesi di ogni luogo e tempo.

Gianni Sartori

author by Gianni Sartoripublication date Mon Dec 11, 2017 22:51author address author phone Report this post to the editors

"...Nuriye è stata liberata venerdì 1 ottobre, quasi all'ottavo mese di sciopero della fame..."

ovviamente la data è sbagliata
Nuriye è tornata in libertà (per quanto provvisoria) il 1 dicembre

pardon
Gianni Sartori

 
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Reflexiones sobre la situación de Afganistán

Αυτοοργάνωση ή Χάος

South Africa: Historic rupture or warring brothers again?

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]