user preferences

Recent articles by Monia Andreani
This author has not submitted any other articles.
Recent Articles about Italia / Svizzera Genero

28 settembre, giornata internazionale per il diritto all’accesso all’a... Oct 01 17 by Alternativa Libertaria/FdCA

OTTO MARZO SCIOPERO INTERNAZIONALE DELLE DONNE Mar 01 17 by Alternativa Libertaria/FdCA

Donne Contro Feb 28 17 by Alternativa Libertaria/FdCA

Italia: la sveglia della laicità e del rispetto delle differenze di genere finalmente suonata

category italia / svizzera | genero | comunicato stampa author Monday January 25, 2016 00:58author by Monia Andreani - Alternativa Libertaria/Fdca Report this post to the editors

23 gennaio 2016: manifestazione nazionale per le unioni civili

Alternativa Libertaria/FdCA ha partecipato in molte delle 100 piazze d’Italia in cui il 23 gennaio 2016 ci si è chiamati a raccolta per valutare la forza reale della società civile nella battaglia per i diritti civili delle persone LGBT e delle persone “semplicemente” eterosessuali che vogliono un mondo in cui ci siano più opportunità a regolare in termini civili le relazioni d’amore e d’affetto.
gayrevolutionintolerancepost.jpg


LA SVEGLIA DELLA LAICITÀ E DEL RISPETTO DELLE DIFFERENZE DI GENERE FINALMENTE SUONATA

Alternativa Libertaria/FdCA ha partecipato in molte delle 100 piazze d’Italia in cui il 23 gennaio 2016 ci si è chiamati a raccolta per valutare la forza reale della società civile nella battaglia per i diritti civili delle persone LGBT e delle persone “semplicemente” eterosessuali che vogliono un mondo in cui ci siano più opportunità a regolare in termini civili le relazioni d’amore e d’affetto. L’appuntamento è stato pensato dalle associazioni gay, lesbiche e trans per sostenere e soprattutto spingere il Parlamento a mostrare rispetto dei diritti umani (come richiesto dalla Corte Europea dei Diritti Umani) in relazione al disegno di legge sulle unioni civili (chiamato DDL Cirinnà). Ma la risposta delle piazze è andata oltre i propositi e le aspettative e circa un milione di persone in tutta Italia ma anche all’estero di fronte alle ambasciate, la maggioranza eterosessuali con figli e cani al seguito, hanno semplicemente chiesto l’accesso agli stessi diritti per tutte le persone e quindi, a gran voce, la fine dello strapotere filo-clericale nella gestione politica sia legislativa che amministrativa che giudiziaria. Le piazze sono state riempite da giovani, molti di loro precarie e precari, che di fronte alla libertà di amare, hanno superato timori e soggezioni, rischiando il tutto per tutto in un sistema capitalistico ancora pieno di discriminazioni sul lavoro, mettendo la loro faccia e la loro determinazione in piazza e prendendo una parola pubblica per dire che è ora di avere il coraggio di chiedere di più e di diventare protagonisti della propria vita. Il profondo senso politico di questa manifestazione sta nella presa di parola pubblica in termini di laicità e di rispetto delle differenze di genere, contro ogni discriminazione e contro un potere politico che rischia di sostenere silenzioso l’omofobia diffusa del patriarcato e del capitalismo. Le compagne anarchiche e i compagni anarchici di Alternativa Libertaria/FdCA, che da sempre sono in prima linea sulle questioni di laicità, di rispetto delle differenze di genere e di promozione dei diritti umani, hanno risposto con determinazione, perché nostra patria è il mondo intero e nostra legge è la libertà.

author by Alternativa Libertaria/FdCA - sezione "Silvia Francolini" di Fano-Pesaropublication date Mon Jan 25, 2016 22:47author address author phone Report this post to the editors

Circa 2000 persone da tutte le Marche hanno partecipato alla manifestazione per le unioni civili svoltasi ad Ancona.
Un corteo colorato di bandiere arcobaleno, dalle associazioni per i diritti LGBT (Agedo, ARCIGay, ARCILesbica, Famigle Arcobaleno...), a quelle femministe (Femminismi di Fano in particolare), da quelle sindacali (CGIL Marche) a quelle politiche (M5S, Alternativa Libertaria/fdca) fino all'ANPI di Fano, ha percorso il tragitto da Piazza Roma a Piazza del Plebiscito (dove si erge la statua del pontefice Clemente XII).
Nutrita la presenza di AL/fdca di Fano-Pesaro caratterizzata da posizioni laiche, anticlericali e di genere.

author by Alternativa Libertaria/FdCA - sezione "Nino Malara" Genovapublication date Mon Jan 25, 2016 22:50author address author phone Report this post to the editors

A Genova la manifestazione è stato un vero successo come anche nelle altre provincie, soprattutto Spezia dove sono riusciti a portare in piazza un migliaio di persone oltre ogni aspettativa (non hanno memoria di una manifestazione tanto partecipata)

A Genova eravamo 3500 persone di differenti culture, età, genere, orientamento sessuale, credo politico e religione…. Tutte insieme con un unico slogan! Sapevamo che da qualche parte in zona ‘protetta’ (vicino alla questura) manifestavano dei tipi che si fanno chiamare ‘sentinelle in piedi’…. Sapevamo anche che ad appoggiarli c’erano alcuni personaggio di un certo movimento FN (fetenti noti suppongo) ma ad onor del vero……. oltre a saperlo, non vi sono testimonianze ‘visive’ :D

Un abbraccio arcobaleno

author by Alternativa Libertaria/FdCA - federazione provinciale cremonesepublication date Mon Jan 25, 2016 22:54author address author phone Report this post to the editors

A Cremona circa 200 le presenze in piazza Roma. Numerosi gli attivisti Arcigay e Arci, presenti PD, Sinistra italiana, Rifondazione, Cgil, Comitato acqua pubblica e tante individualità. Presente anche un ragazzo gay, vittima, la notte di capodanno a Verona, di un' aggressione omofoba da parte di un gruppo di fascistelli .
L'iniziativa è durata in totale circa 1 ora, ma molti poi sono rimasti in piazza a chiacchierare nonostante il freddo puncente.

author by Alternativa Libertaria/FdCA - sezione "Luigi Fabbri" Romapublication date Mon Jan 25, 2016 22:56author address author phone Report this post to the editors

Anche a Roma c'è stata la nostra presenza. Era molto grande, ma è stato solo un presidio in piazza (nel centro) con un palco che non si sentiva bene. é finita presto, con la gente che non sapeva cosa fare, pensando che la cosa sarebbe andata oltre.

daje forte,

 
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]