user preferences

4 ottobre: Ultime da Kobane

category mashrek / arabia / irak | imperialismo / guerra | cronaca author Friday October 17, 2014 15:26author by Devrimci Anarşist Faaliyet - DAF - Azione Anarchica Rivoluzionaria Report this post to the editors

Lo Stato turco che si sta preparando ad intervenire per evitare il pericolo ISIS è al tempo stesso infingardo verso l'offensiva portata dai sostenitori di ISIS attraverso i confini turchi, dimostrando così l'ipocrisia della politica di Istanbul. [English]

anarchist_womendafkobane.jpg

La situazione

Dal momento che il governo di Urfa ha chiuso il confine verso Suruc, i nostri compagni si sono uniti agli altri attivisti del DAF attraverso altri percorsi andando a rafforzare lo scudo umano. Al tempo stesso l'esercito turco ha aumentato i bombardamenti sulla gente di Kobanê che cerca di entrare in Turchia dal confine di Müşritpınar.

Dopo avere respinto l'ISIS dalle colline a 500 metri dal confine, nei giorni seguenti le YPG si sono ritirate dal fronte occidentale. Questa ritirata strategica è una mossa efficace nei confronti degli armamenti pesanti dell'ISIS. Gli scontri sono aumentati nel corso della notte.

Un appello a "fermare la città" è stato raccolto nella città di Amed in solidarietà con la resistenza a Kobanê, con la chiusura di negozi e scuole in Amed e nel resto del Kurdistan.

La vigilanza lungo il confine è sempre più importante dato che l'ISIS sta ricevendo in questi giorni altri rifornimenti proprio attraverso la frontiera turca. Dai compagni veniamo a sapere che gli abitanti di Kobanê sono vittime di persecuzioni nei pressi del confine a Yumurtalik. Molti i malati ed i feriti. Bambini senza cibo ed acqua. Molti feriti aspettano per ore senza nessuna assistenza e vengono portati a Suruc sul rimorchio dei camion.

I soliti sciacalli cercano di vendere cibo agli abitanti di Kobanê a prezzi maggiorati. Il gruppo di scudo umano cerca di intervenire contro questi opportunisti. L'ISIS ha intensificato i bombardamenti sui villaggi ad 1-2 km da Kobanê ed insiste a ovest della città.

La Turchia si prepara ad intervenire

Il fuoco di sbarramento dell'esercito turco delle prime ore del 3 ottobre è alquanto significativo considerando che i piani militari prevedevano sinora la protezione del mausoleo di Solimano ed i presidi militari. La Turchia che ha lasciato per mesi che l'ISIS si rifornisse attraverso i suoi confini sta ora puntando ad altri vantaggi strategici mascherati da aiuti.

La polizia militare turca minaccia lo scudo umano di cui fanno parte i nostri compagni e continua gli attacchi destinati a far evacuare la città.

Lo Stato turco che si sta preparando ad intervenire per evitare il pericolo ISIS è al tempo stesso infingardo verso l'offensiva portata dai sostenitori di ISIS attraverso i confini turchi, dimostrando così l'ipocrisia della politica di Istanbul.

Donne anarchiche a Kobane

Come anarchici rivoluzionari, in questi giorni in cui vediamo la lotta del popolo di Kobanè lotta per la libertà come nostra lotta per la libertà, stiamo diffondendo i principi della Azadî/Libertà in tutta l'area. Non permetteremo a nessuno stato, a nessun capitalista ed a nessuna gang di assassini di nuocere al popolo di Kobanê. Le donne compagne anarchiche (Organizzazione della Donne Anarchiche) sono sulla strada per diffondere la solidarietà rivoluzionaria dicendo: "tutte a Kobanê per la distruzione dei confini e per la costruzione della libertà!".

Lunga vita alla resistenza di Kobanê!

Lunga vita alla rivoluzione in Rojava!

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali.

Related Link: http://www.anarsistfaaliyet.org

women_are_in_resistance_in_kobane_and_everywhere.jpg

azadi1daf.jpg

azadi3daf.jpg

azadidaf.jpg

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Employees at the Zarfati Garage in Mishur Adumim vote to strike on July 22, 2014. (Photo courtesy of Ma’an workers union)

Front page

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]