user preferences

New Events

Mashrek / Arabia / Irak

no event posted in the last week

Palestina-Israele, la lotta unitaria e la crudele politica israeliana degli sgomberi

category mashrek / arabia / irak | lotte sul territorio | cronaca author Friday October 03, 2014 16:10author by Ilan S. - Anarchists Against the Wall; A-Infos; Ahdutauthor email ilan.shalif at gmail dot comauthor address Tel Aviv Report this post to the editors

Report del 01.10.14

Araqeeb (villaggio dei Beduini dal 1948), Bil'in, Dahams (Ramla nel 1948), Gerusalemme est (occupata nel 1967, in particolare i quartieri di Sheikh Jarrah e Shuafat, ed i Beduini nella regione) Ma'sarah, Nabi Saleh, Ni'ilin, Qaddum, le colline a sud di Hebron, ecco le principali località delle lotte unitarie a cui hanno partecipato gli Anarchici Contro il Muro. Mentre Israele finge di darsi da fare per una pace qualsiasi, non smette però di intensificare gli sgomberi con un azzardo crescente. Il governo israeliano conta sull'appoggio della lobby filo-israeliana della destra statunitense e sull'importanza strategica di Israele in tempi turbolenti nonostante la montante pressione internazionale... sebbene le autorità israeliane e l'opinione pubblica si mostrino preoccupate delle pressioni economiche e politiche. [English]


La lotta unitaria e la crudele politica israeliana degli sgomberi


Araqeeb (villaggio dei Beduini dal 1948), Bil'in, Dahams (Ramla nel 1948), Gerusalemme est (occupata nel 1967, in particolare i quartieri di Sheikh Jarrah e Shuafat, ed i Beduini nella regione) Ma'sarah, Nabi Saleh, Ni'ilin, Qaddum, le colline a sud di Hebron, ecco le principali località delle lotte unitarie a cui hanno partecipato gli Anarchici Contro il Muro. Mentre Israele finge di darsi da fare per una pace qualsiasi, non smette però di intensificare gli sgomberi con un azzardo crescente. Il governo israeliano conta sull'appoggio della lobby filo-israeliana della destra statunitense e sull'importanza strategica di Israele in tempi turbolenti nonostante la montante pressione internazionale... sebbene le autorità israeliane e l'opinione pubblica si mostrino preoccupate delle pressioni economiche e politiche.

Bil'in

Venerdì 26.09.14: solo nove israeliani, dieci internazionali ed una dozzina di residenti presenti alla manifestazione nel villaggio (in contemporanea con la manifestazione ad Azaria in solidarietà con i Beduini). Una presenza più che altro di sfida alle forze armate dello Stato Israeliano. Le quali quando hanno deciso che lo scontro andava per le lunghe, hanno iniziato a spararci addosso i lacrimogeni. A causa della mutata direzione del vento e della nostra disposizione a maglie larghe, hanno dovuto mandare gli autoblindo per costringerci a ritornare al villaggio.

https://www.facebook.com/mohamed.b.yaseen/posts/6473615...63178
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=647361072029895

Ma'sara

Le forze di occupazione hanno represso il corteo ad al-Ma'sara che il comitato popolare organizza contro il muro ogni settimana. Le forze di occupazione israeliane hanno impedito al corteo di raggiungere le terre confiscate. I manifestanti hanno scandito slogan di condanna per i crimini quotidiani commessi dagli occupanti contro i Palestinesi. I Comitati Popolari vedono nell'espansione degli insediamenti coloniali a Betlemme la prova del fallimento dei piani di espansione delle colonie in altre aree, chiamando all'unità del popololl'espansione di fronte all'avanzare dell'espansione coloniale.

https://www.facebook.com/PopularStruggle/posts/93214772...80989

Nabi Saleh

Circa 35 Palestinesi, Israeliani ed internazionali hanno manifestato oggi a Nabi Saleh contro l'occupazione, contro il furto della terra, contro il Muro e contro l'apartheid. Nabi Saleh è un villaggio di 500 abitanti nella Cisgiordania occupata. Le manifestazioni non violente si tengono ogni venerdì dal 2009 . Oggi l'esercito ha dovuto ricorrere ai lacrimogeni ed ai proiettili metallici ricoperti di gomma per reprimere i manifestanti.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=836906552996531
https://www.youtube.com/watch?v=2u7gP-i3zRA
David Reeb: https://www.youtube.com/watch?v=iYcyLq8JJsM
TAMIMI PRESS: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.8177251949386...62736
Israelptmn: https://www.youtube.com/watch?v=iUGb-KS7UJo&feature=you...tu.be
Bilal Tamimi: https://www.youtube.com/watch?v=2u7gP-i3zRA

Ni'lin

Daboos Hassan: https://www.youtube.com/watch?v=hkh9PWFVQ1g

Qaddum

https://www.youtube.com/watch?v=nza_MVYb98Q

Colline a sud di Hebron

Maltrattamenti contro pastori e contadini palestinesi sulle colline sud di Hebron da parte sia dei coloni che dell'esercito, che hanno occupato le terre e ne impediscono l'accesso.

Sabato 27 settembre, accompagnamento in diverse località della zona di contadini e pastori palestinesi sulle loro terre per aiutarli e per difendere i loro diritti. Senza la presenza degli attivisti molti contadini non riuscirebbero a coltivare la loro terra. Vi è un rapporto diretto tra il numero di attivisti che vengono ad accompagnare i contadini e la capacità di questi ultimi di poter condurre una vita relativamente normale. 6 greggi sono state portate ad Um-el-Arais. Poi c'è stata una piccola manifestazione a Susya, vicino ad una nuova tenda eretta sulla terra palestinese. In entrambe le località abbiamo visto Rami, un funzionario druso nella amministrazione civile. Il collaboratore migliore che Israele possa avere per sostenere l'occupazione.

"Non dite che non lo sapevamo", n°421

Domenica, 14 settembre 2014, 4 pastori palestinesi del villaggio di Qawawis sulle colline sud di Hebron stavano governando il loro gregge visino l'illegale avamposto di Mitzpe Yair, accompagnati da due volontari internazionali. Erano in un'area di proprietà palestinese. Improvvisamente due coloni dell'avamposto hanno assalito uno dei pastori. I volontari hanno filmato i fatti. poi i coloni hanno aggredito i volontari, hanno preso le fotocamere e distrutto un telefono cellulare. Gli assalitori si sono poi ritirati nell'avamposto. I pastori ed i loro accompagnatori sono ritornati al villaggio. Poco dopo è arrivata la polizia che ha fermato i pastori ed i volontari per diverse ore dato che gli assalitori li avevano denunciati per lancio di pietre contro di loro.

"Non dite che non lo sapevamo", n°422

Da quasi 10 anni, il popolo di Bil'in nella Cisgiordania occupata sta lottando contro il recinto della separazione e contro la costruzione dell'insediamento coloniale ebreo di Modi'in Ilit su terre palestinesi al di là del recinto. L'esercito israeliano spesso aggredisce il villaggio e ne arresta gli abitanti allo scopo di reprimerne la lotta ed ottenere informazioni sugli attivisti della protesta all'interno del villaggio.

Domenica 14 settembre 2014, 2 ragazzi di Bil'in, il quindicenne Ibrahim ed Ahmad Abu Rahma di 13 anni stavano andando a scuola. I soldati che stavano all'ingresso del villaggio hanno arrestato Ibrahim. Un giudice militare ha sentenziato che potrà essere rilasciato dietro una cauzione di 5.000 NIS [€1.000 ca - ndt]. I ragazzi non hanno commesso nessun atto di aggressione contro i soldati.

 
Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Blog di Ahdut (Unità - organizzazione comunista anarchica israeliana): http://unityispa.wordpress.com/
Documento politico di Ahdut sulla lotta palestinese: http://www.anarkismo.net/article/27038

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:

Related Link: http://www.fdca.it/wall
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]