user preferences

Recent articles by Sezione "Delo Truda" - FdCA Palermo
This author has not submitted any other articles.
Recent Articles about Italia / Svizzera Imperialismo / Guerra

VICENZA IN MANO NEMICA May 14 17 by Gianni Sartori

Fora U G7 Mar 03 17 by Alternativa Libertaria/fdca

1956-2016: 60 anni fa la Rivoluzione Ungherese Oct 27 16 by Alternativa Libertaria/FdCA

"NO MUOS" - Che la Sicilia sia ponte fra popoli in un Mediterraneo di pace

category italia / svizzera | imperialismo / guerra | comunicato stampa author Monday October 15, 2012 23:46author by Sezione "Delo Truda" - FdCA Palermo - Federazione dei Comunisti Anarchiciauthor email fdca at fdca dot it Report this post to the editors

Il 6 ottobre in più di 4.000 a Niscemi (CL) - contro la costruzione de MOUS - Mobile User Object System - sistema altamente strategico per la Marina USA, per il controllo satellitare e istantaneo di tutto il mondo Il MUOS che comprenderà quattro impianti di stazione a terra

1111.jpg


"NO MUOS" - Che la Sicilia sia ponte fra popoli in un Mediterraneo di pace

Il 6 ottobre in più di 4.000 a Niscemi (CL) contro la costruzione de MUOS (Mobile User Object System), sistema altamente strategico per la Marina USA per il controllo satellitare e istantaneo di tutto il mondo. Il MUOS comprenderà quattro impianti di stazione a terra:
  • Australia circa 30 km a est di Geraldton, dove nella stessa giornata c'è stata una analoga protesta popolare,
  • Sicilia a Niscemi, a circa 60 km dalla Naval Air Station di Sigonella,
  • Sud-Est della Virginia;
  • isole Hawaii.
Questo mostro, di guerra e distruzione, appena sarà completato avrà il compito di coordinare tutte le azioni di guerra a distanza, dromi, sommergibili, bombardieri e tutte le armi di distruzione saranno coordinate per intervenire in qualunque parte del mondo, colpendo a distanza distruggendo città e uccidendo, chiunque si opponga al dominio imperialistico.

Al grido "Noi il MUOS non lo vogliamo" un lungo corteo di donne, bambini, militanti, ha manifestato il proprio dissenso alla costruzione del MUOS - lavori che a dire il vero, grazie alle autorizzazioni della Regione Sicilia, all'iniziale complice silenzio delle amministrazioni locali e alle garanzie date dal governo italiano agli USA, sono quasi ultimati. Manca solo la posa delle gigantesche parabole.

La manifestazione è stata preceduta dalla notizia dell'intervento della magistratura che ha posto sotto sequestro l'area per la violazione dei vincoli ambientali, l'area interessata è dentro la riserva ambientale della Sughereta.

Sicuramente questo ha dato più slancio alla protesta, alla partecipazione popolare dei cittadini di Niscemi, anche se, come evidenzia il comunicato stampa del Coordinamento Regionale dei Comitati NO MUOS, non bisogna fermarsi e continuare fino alla definitiva rinuncia degli USA al loro progetto.

Come militanti Comunisti Anarchici presenti nel movimento NO MUOS, riteniamo che la comunicazione mostri un tempismo inquietante: a Niscemi il 6 ottobre bisognava dare una risposta al movimento e stopparlo, nel tentativo di rimettere in gioco la struttura salvifica dello Stato, insomma un contentino. Infatti nulla dice la magistratura sulle infiltrazioni mafiose nella costruzione del MUOS, nulla dice circa la latitanza dell'ARPA, sulle verifiche dell'impatto delle onde elettromagnetiche del MUOS che, per almeno 100 km, avranno un effetto devastante sulla salute dei cittadini, oltre a rappresentare un serio problema alla navigazione aerea dell'area, ignorando le pubbliche conclusioni a cui alcuni studiosi del Policlinico di Torino sono arrivati.

Insomma la lotta deve continuare, ci adopereremo, e in questo non siamo i soli, affinché nel movimento, cresca una maggiore consapevolezza internazionalista antimilitarista e antifascista, che si aggiunga alla legittima richiesta di autodeterminazione, della difesa della salute e della vita (la struttura sarebbe un obbiettivo principale in caso di conflitto), del sano sviluppo economico del territorio, per la difesa della libertà e della pace.

Sezione "Delo Truda" - FdCA Palermo


Related Link: http://www.fdca.it
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Employees at the Zarfati Garage in Mishur Adumim vote to strike on July 22, 2014. (Photo courtesy of Ma’an workers union)

Front page

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

Devrimci Anarşist Tutsak Umut Fırat Süvarioğulları Açlık Grevinin 39 Gününde

The Fall of Aleppo

Italia - Ricostruire opposizione sociale organizzata dal basso. Costruire un progetto collettivo per l’alternativa libertaria.

Recordando a César Roa, luchador de la caña

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]