user preferences

New Events

Iberia

no event posted in the last week

Stato spagnolo: CNT, CGT e SO chiamano alla mobilitazione

category iberia | lotte sindacali | comunicato stampa author Tuesday September 11, 2012 18:19author by Organizaciones sindicales combativas Report this post to the editors

Contro la riforma del lavoro, i tagli e il patto sociale

Le organizzazioni sindacali CGT, CNT e SO ritengono necessario andare al di là delle dichiarazioni e delle proposte del Vertice Sociale, puntando invece su proteste forti e sullo sciopero generale. [Castellano]
jornada_26septiembre.png


CNT, CGT e SO chiamano alla mobilitazione contro la riforma del lavoro, i tagli e il patto sociale


Le organizzazioni sindacali CGT, CNT e SO ritengono necessario andare al di là delle dichiarazioni e delle proposte del Vertice Sociale, puntando invece su proteste forti e sullo sciopero generale.

Le organizzazioni sindacali CGT, CNT e Solidaridad Obrera si sono riunite a Madrid per preparare la risposta agli attacchi sociali contro la classe lavoratrice che provengono dal governo e dalle istituzioni europee.

Riteniamo che il prossimo autunno sarà cruciale per fermare l'offensiva del governo e crediamo che questi attacchi si possono arrestare ed invertire la tendenza a favore della classe lavoratrice solo con una forte mobilitazione sociale generalizzata, che affronti radicalmente l'attuale modello economico e politico funzionale alle classi padronali e finanziarie.

Sosteniamo, come organizzazioni operaie, che tale mobilitazione debba fondarsi sulla indizione di uno sciopero generale che abbia la capacità reale di colpire gli interessi economici della classe dominante, indizione che deve andare ben oltre gli scioperi precedenti indetti negli ultimi anni, i quali, isolati e discontinui, sono stati ben lungi dall'essere in grado di affrontare l'offensiva dei tagli e delle riforme contro i nostri diritti portata dal governo e dal padronato.

Respingiamo, dunque, il cosiddetto "Vertice Sociale", tanto nel suo assurdo aspirare ad un ritorno alle condizioni ideali precedenti alla "crisi economica" quanto nella tabella di marcia proposta dal sindacalismo istituzionale, il quale non può portare che alla smobilitazione con il suo insistere sulla difesa di un referendum già respinto da governo e per il suo impegnarsi in una consultazione popolare che nessun effetto potrà avere sul potere politico ed economico, rifiutandosi e ritardando al tempo stesso un'azione più decisa.

Per tutte queste ragioni, crediamo che il cammino da seguire sia la partecipazione alla indizione di mobilitazioni e di giornate di lotta che sfocino nello sciopero generale, ponendo in evidenza la mancanza di volontà di lotta reale da parte del sindacalismo concertativo delle CCOO e della UGT nel loro rifiuto a parteciparvi.

Dunque, CONVOCHIAMO il seguente calendario di mobilitazioni:

  • Invitiamo alla mobilitazione per il prossimo 15 settembre però in forma chiaramente differenziata dal sindacalismo del Vertice Sociale, difendendo come alternativa, la mobilitazione, l'azione diretta e lo sciopero generale come strumenti di lotta della classe lavoratrice.

  • Invitiamo inoltre i lavoratori ad aderire agli scioperi indetti per il 17 settembre nei settori della scuola e del trasporto ferroviario ed a partecipare alle mobilitazioni, alle azioni ed alle giornate di lotta su iniziativa delle nostre organizzazioni in quel giorno, al fine di unire, estendere e radicalizzare le lotte nei rispettivi settori.

  • Promuoviamo una giornata di lotta il 26 settembre in solidarietà con lo sciopero generale nei Paesi Baschi e Navarra ed in difesa della necessaria indizione di uno sciopero in tutto lo Stato, in cui confluisca e si unisca tutto il sindacalismo conflittuale che si oppone al Patto Sociale.

Confederación General del Trabajo (CGT)
Confederación Nacional del Trabajo (CNT)
Confederación Sindical Solidaridad Obrera (SO)

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Reflexiones sobre la situación de Afganistán

Αυτοοργάνωση ή Χάος

South Africa: Historic rupture or warring brothers again?

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]