Benutzereinstellungen

Neue Veranstaltungshinweise

Irlanda / Gran Bretagna

Es wurden keine neuen Veranstaltungshinweise in der letzten Woche veröffentlicht

Kommende Veranstaltungen

Irlanda / Gran Bretagna | Lotte sul territorio

Keine kommenden Veranstaltungen veröffentlicht

North London Solidarity Federation sugli scontri dei giorni scorsi

category irlanda / gran bretagna | lotte sul territorio | altra stampa libertaria author Friday August 12, 2011 01:48author by North London Solidarity Federation - SolFed (IWA/AIT) Report this post to the editors

Negli ultimi giorni, gli scontri hanno causato danni significativi in varie zone di Londra, ai negozi, alle case ed alle automobili. Da sinistra, sentiamo giungere il grido sempiterno che è stata la povertà a causare tutto questo. Da destra, che gangster ed elementi anti-sociali stanno approfittando della tragedia. Entrambe le cose sono vere. I saccheggi ed i disordini visti in questi ultimi giorni sono un fenomeno complesso e contengono molte chiavi di lettura.


North London Solidarity Federation sugli scontri dei giorni scorsi


Negli ultimi giorni, gli scontri hanno causato danni significativi in varie zone di Londra, ai negozi, alle case ed alle automobili. Da sinistra, sentiamo giungere il grido sempiterno che è stata la povertà a causare tutto questo. Da destra, che gangster ed elementi anti-sociali stanno approfittando della tragedia. Entrambe le cose sono vere. I saccheggi ed i disordini visti in questi ultimi giorni sono un fenomeno complesso e contengono molte chiavi di lettura.

Non è un caso che gli scontri stiano avvenendo ora, quando le reti sociali di sostegno per i diseredati della Gran Bretagna vengono spazzate via e la gente viene lasciata cadere nel baratro, picchiata per terra dai manganelli della polizia metropolitana. Ma non ci dovrebbero essere scuse per l'incendio di case, per chi terrorizza i lavoratori. Chi ha fatto queste cose non ha alcun motivo per essere sostenuto.

La furia di questi quartieri è quella che è, brutta e incontrollata. Ma non imprevedibile. La Gran Bretagna ha nascosto i suoi problemi sociali per decenni, rinchiusi da un picchetto brutale di uomini armati. Chi è cresciuto in questi quartieri spesso non è mai uscito dai loro confini, se non sul retro di un furgone della polizia. Nel 1980, questi stessi problemi hanno portato alla Toxteth [1]. Negli anni '90, hanno contribuito ai disordini della Poll Tax [2]. E ora li abbiamo ancora una volta - perché i problemi non solo sono ancora lì, ma stanno peggiorando.

Vessazioni e brutalità della polizia fanno parte della vita quotidiana nei quartieri di tutto il Regno Unito. Il sistema appena vivibile fatto di assistenza sociale è decaduto e non è stato rinnovato. Ad Hackney, agli operatori di strada che venivano da questi quartieri e conoscevano i ragazzi e che potevano lavorare con loro per i loro problemi, gli è stato detto che non saranno più pagati. Gli affitti sono in aumento ed i posti di lavoro sponsorizzati dallo Stato per portare un po' di denaro nella zona sono stati tagliati in nome di uno spostamento verso ruoli non pagati da "grande società". La gente che ha sempre avuto molto poco adesso non ha più nulla. Non ha niente da perdere.

E non dovremmo fare sconti nemmemo ai media per il ruolo che hanno in tutto questo. Con tutto il parlare della "protesta pacifica", che ha preceduto gli eventi a Tottenham, i media non avrebbero avuto nulla da raccontare, se tutto ciò che è successo era solo una veglia all'esterno di una stazione di polizia. Le violenze della polizia e le proteste contro di essa sono roba di tutti i giorni. E' solo quando dall'altra parte si risponde con la violenza (contro obiettivi legittimi o meno) che i media sentono il bisogno di dare un qualche tipo di copertura.

Quindi non ci dovrebbe essere nessuno sconvolgimento per il fatto che persone che vivono una vita di povertà e violenza siano finalmente entrate in guerra. Non dovrebbe sorprendere che la gente saccheggi una TV al plasma che gli servirà per pagare un paio di mesi di affitto, mentre lascia sugli scaffali libri che non riuscirebbe a vendere. Per molti, questa è l'unica forma di redistribuzione economica che vedranno nei prossimi anni, mentre continuano una ricerca infruttuosa di posti di lavoro.

Molto è stato detto del fatto che i rivoltosi stavano attaccando "la loro stessa comunità." Ma non si verificano sommosse all'interno di un vuoto sociale. Le rivolte negli anni ottanta tendevano ad essere dirette in modo più mirato, evitando di colpire degli innocenti e concentrandosi su obiettivi più rappresentativi dell'oppressione di classe e di quella razziale: polizia, stazioni di polizia, e negozi. Cosa è successo dopo gli anni Ottanta? Tutti i governi che si sono succeduti hanno fatto di tutto per distruggere ogni sorta di idea di identità e solidarietà di classe. È una sorpresa allora che questi rivoltosi contagino altri membri della nostra classe?

La Solidarity Federation si basa sulla resistenza attraverso la lotta sul posto di lavoro. Noi non siamo coinvolti nei saccheggi e, a differenza dell'istintiva reazione della destra o dei simpatetici ma biasimanti commenti da sinistra, noi non condanniamo nè perdoniamo coloro che non conosciamo per il fatto che si siano ripresa parte della ricchezza che gli è stata negata tutta la vita.

Ma, come rivoluzionari, non possiamo giustificare gli attacchi contro persone che lavorano, contro degli innocenti. L'incendio di negozi con case sopra di essi, di mezzi di trasporto delle persone che vanno a lavorare, le aggressioni e cose simili sono un attacco contro di noi ed a cui occorre resistere così come si resiste contro qualsiasi altra misura di "austerità" da parte del governo, contro i padroni di casa che alzano gli affitti, contro i padroni intenti a rubare sul nostro lavoro. Stasera e per tutto il tempo che ci vuole, la gente dovrebbe unirsi per difendersi quando tale violenza minaccia le nostre case e la nostra comunità.

Crediamo che la legittima rabbia dei rivoltosi potrebbe essere molto più potente se fosse diretta in modo collettivo e democratico, non per cercare di perseguitare gli altri lavoratori, ma per creare un mondo libero dallo sfruttamento e dalla disuguaglianza propria del capitalismo.

North London Solidarity Federation

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali.

Note:
1. NdT: il riferimento è ai disordini di Toxteth, quartiere di Liverpool, che si svilupparono nel luglio 1981, dalle tensioni tra la polizia e la comunità nera, perseguitata con fermi ed inseguimenti che culminarono con l'arresto di Leroy Alphonse Cooper il 3 luglio. La polizia venne circondata da una folla esasperata e 3 polizioti rimasero feriti.
2. NdT: il riferimento è nel 1989 alla cosiddetta poll tax, una tassa calcolata in base alla popolazione, uguale per ogni cittadino residente nel Regno Unito. Fu una misura molto impopolare emessa dalla Thatcher, che diede avvio ad uno sciopero fiscale a cui parteciparono più di 18 milioni di persone ed a molte proteste che ebbero un notevole successo ed in cui gli anarchici inglesi ebbero un notevole ruolo.

Verwandter Link: http://www.solfed.org.uk
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Irlanda / Gran Bretagna | Lotte sul territorio | it

Mon 05 Dec, 20:12

browse text browse image

ods.jpg imageDublino: lo sgombero della tendopoli di Occupy Dame Street 20:19 Fri 09 Mar by Andrew Flood 0 comments

Una consistente forza composta da polizia e operai comunali è stata impiegata alle 3.30 dell'8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne, per sgomberare la tendopoli di Occupy Dame Street. La tendopoli è stata del tutto demolita nel corso dello sgombero, intimiditi i camperisti e sequestrati i loro beni personali. Uno spiegamento di forze del tutto sproporzionato rispetto ai numeri presenti nella tendopoli a quell'ora (circa 15 persone) e fortemente in contrasto con la addotta mancanza di risorse da impiegare per le indagini su cosa è successo alla Anglo-Irish Bank, il cui collasso ha lasciato un debito di €26.000 pro-capite per ogni irlandese. [English]

derry.jpg imageIrlanda: Report della manifestazione per il 40° anniversario della Bloody Sunday 17:55 Fri 03 Feb by Seán Matthews e Seán Dubh 0 comments

Nonostante l'opposizione del partito Sinn Féin al governo, i parenti delle vittime della Bloody Sunday ed i loro sostenitori politici, tra cui anarchici irlandesi, hanno manifestato alla loro memoria lo scorso sabato. Ecco un report da parte degli anarchici presenti ed uno spaccato delle motivazioni di coloro che sono determinati a non mancare questa commemorazione anno dopo anno. [English]

textLa Città di Cork - Capitale della Cultura 21:44 Sat 28 May by WSM 0 comments

Il festival della Capitale Europea della Cultura è normalmente un evento mediatico privo di veri contenuti. Ma certe cose non cambiano mai.

imageStiamo vincendo la battaglia sull'acqua Sep 02 by Brian Ancom 0 comments

L'imminente nostra dimostrazione di forza a Dublino il 29 agosto sarà una grandiosa mobilitazione di popolo da ogni angolo dell'isola per dire un sentito "No" al programma di tassare l'acqua deciso dal governo di Fine Gael e Laburisti. [English]

imageCome possiamo sconfiggere i tagli? Jul 10 by Liberty & Solidarity 0 comments

"Sovrebbero gli scioperi arrecare gravi danni al nostro tessuto economico e sociale e dovrebbe crescere in noi la spinta ad agir?." Così Vince Cable ha detto alla conferenza annuale della GMB che lancia il guanto di sfida alla sinistra ed al movimento operaio con la minaccia velata di dure leggi antisindacali. Ora più che mai, la questione "come possiamo sconfiggere i tagli?" ha disperatamente bisogno di una risposta. [English]

Sorry, no press releases matched your search, maybe try again with different settings.
© 2005-2022 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]