user preferences

New Events

Africa meridionale

no event posted in the last week

Sud Africa: i primi Mondiali dei Poveri su suolo africano

category africa meridionale | cultura | stampa non anarchica author Thursday June 17, 2010 20:09author by Western Cape Anti-Eviction Campaign - AECauthor email aec at antieviction dot org dot za Report this post to the editors

All’ombra delle montagne, 36 squadre provenienti da 40 differenti quartieri si sono date appuntamento ieri per giocare al gioco che amano di più: il CALCIO. Il 13 giugno 2010, si sono giocati alla grande i primi mondiali di calcio dei poveri sul campo di Avendole, vicino alla stadio di Athlone a Città del Capo. Di primo mattino, i primi pulmini con le squadre di calcio sono giunti da tutta Città del Capo per disputare il loro primo mondiale dei poveri. Erano tutti entusiasti e l’atmosfera era quella giusta, nonostante le pessime previsioni del tempo. [English]
note_redirect.jpg


Sud Africa: i primi Mondiali dei Poveri su suolo africano


All'ombra delle montagne, 36 squadre provenienti da 40 differenti quartieri si sono date appuntamento ieri per giocare al gioco che amano di più: il CALCIO

Il 13 giugno 2010, si sono giocati alla grande i primi mondiali di calcio dei poveri sul campo di Avendole, vicino alla stadio di Athlone a Città del Capo. Di primo mattino, i primi pulmini con le squadre di calcio sono giunti da tutta Città del Capo per disputare il loro primo mondiale dei poveri. Erano tutti entusiasti e l'atmosfera era quella giusta, nonostante le pessime previsioni del tempo.

Nell'incontro di preparazione gli organizzatori hanno spiegato che il torneo non era solo per le squadre di calcio, ma anche per tutti i quartieri e per la gente che ogni giorno lotta contro i tagli dell'acqua e dell'elettricità, contro gli sfratti e contro i licenziamenti. Il messaggio era chiaro: mentre i poveri di Città del Capo e del Sud Africa soffrono, i ricchi si divertono negli stadi costati un occhio della testa a spese dei poveri.

Dopo aver chiarito questi aspetti, abbiamo ascoltato gli interventi stimolanti di Martin Legassick (attivista per la casa/ docente universitario alla UWC), di Michael Premo (la casa è un diritto dell'umanità) e di Ashraf Cassiem (portavoce e coordinatore della Campagna Anti-sfratti). Oltre alle 36 squadre ed ai loro sostenitori, questo evento ha attirato la stampa locale ed internazionale, ricercatori e reti radio-televisive internazionali.

Tutti i commercianti e le comunità – che sono stati negativamente colpiti dai progetti di rinnovamento urbano voluti dalla FIFA ed implementati per legge – sono stati invitati a questo torneo: un torneo che è LIBERO ed aperto a tutti. Perchè questo torneo è fatto dalle e per le comunità locali, mentre le compagnie internazionali ne sono escluse in quanto tolgono il lavoro necessario alla sussistenza dei nostri venditori informali! Tutto il denaro che i turisti spenderanno qui non porterà nessun beneficio all'economia locale, ma se ne andrà tutto all'estero.

Perciò, in contrasto con i Mondiali della FIFA, abbiamo creato il nostro contro-mondiale per le comunità povere, fatto dalle comunità povere, senza sfruttare e senza emarginare il popolo, ma coinvolgendolo per creare nuovi spazi di visibilità e di partecipazione.

Per la seconda giornata dei Mondiali dei Poveri, invitiamo tutti i media locali ed internazionali a venire al nostro torneo, a fornire per le nostre squadre di calcio, per le nostre comunità (sgomberate) e per i nostri venditori, una piattaforma mediatica che possa dar voce alle loro storie, alle loro lotte, che porteranno tutti insieme al corteo del 23 giugno. Invitiamo inoltre le squadre di calcio internazionali e gli scouts a venire ai nostri giochi, a parlare ed a giocare con le nostre squadre locali per realizzare i sogni di questi calciatori; per dare una volta nella vita un'opportunità a questi ragazzi per incontrare le loro squadre preferite.

A tutti i turisti: non restate negli spazi controllati e regolamentati dalla FIFA, spostatevi fuori da queste aree per provare il vero spirito di cos'è il calcio per la nostra gente!! Venite ai Mondiali dei Poveri domenica prossima a Delft e tifate per la vostra squadra nazionale preferita!! Con questo sostegno potete far sentire la vostra vicinanza a questa gente che si sente dimenticata.

Speriamo di vedervi domenica prossima 20 giugno alle 10.00 al Delft Central Sports Field (sulla strada principale di Delft)!

Per informazioni: Pamela Beukes: 078 5563003, Jane Roberts 074 2384236 (coordinatore per la zona di Delft), Mncedisi Twalo 078 5808646, Gary Hartzenberg 072 3925859, or Willie Heyn 073 1443619.

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

Related Link: https://antieviction.org.za/
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]