user preferences

Upcoming Events

No upcoming events.
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Sunday December 15, 2013 13:49 byIlan S.
La lotta unitaria degli Anarchici Contro il Muro con i comitati popolari dei villaggi che insiste con le settimanali lotte unitarie venne promossa per la prima volta quando si organizzò un comitato unitario che diede inizio alle prime sporadiche lotte. Questo mese si è svolta un'altra assise di promozione con un convegno mensile di tutti gli attivisti coinvolti - questa volta a Nabi Saleh. Questa settimana, visto l'intensificarsi degli sforzi israeliani per sgomberare i palestinesi, la lotta si è incentrata sul Piano Prawer che prevede la deportazione immediata di un 40.000 Beduini dentro i confini del 1948. [English] read full story / add a comment
italia / svizzera / antifascismo / comunicato stampa Friday December 13, 2013 20:03 bySegreteria Nazionale FdCA
Occorre rendersi conto che le scorciatoie ed i miti del blocco totale del paese, del barricadismo fine a se stesso, senza costruire coscienza solidale ed ugualitaria in organismi autonomi e libertari, potranno far esplodere tutta la loro carica ribelle, ma solo il tempo deciderà se avranno contribuito alla rivoluzione o a consolidare il potere dello Stato e della reazione.
read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday December 09, 2013 14:23 byIlan S.
Quanto più gli sforzi di pulizia etnica messi in atto dai coloni naZionisti israeliani vengono frustrati dalle potenze imperialiste mondiali, tanto più essi si fanno crudeli. Il cedimento di fronte alla richiesta europea di sottoscrivere il bando parziale sugli investimenti nelle regioni occupate nel 1967 viene "compensato" dagli sforzi di sgomberi all'interno dei confini del 1948. Il più imponente di questi sforzi è quello di sgomberare in un colpo solo decine di migliaia di Beduini del sud... e la crescente ribellione che sta mobilitando gli attivisti dentro Israele. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday November 28, 2013 14:12 byIlan S.
Mentre cala il peso di Israele nella considerazione delle potenze imperialiste occidentali, aumentano le ordinanze di restrizione. Sebbene Israele sia in stallo in una situazione di scontro che si trascina da tempo, la verità più amara inizia a produrre esclamazioni disperate ed attività scellerate di accelerazione degli sgomberi - sia nella Cisgiordania occupata che all'interno di Israele (soprattutto verso i Beduini). In questi giorni, il fallimento israeliano nello scatenare la guerra in Siria ed in Iran insieme alle sanzioni della UE contro il progetto coloniale nella Cisgiordania occupata, sembrano porsi come un punto di svolta. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday November 21, 2013 19:30 byIlan S.
Aumentano gli sforzi di stato per estinguere la lotta delle comunità di base ricorrendo come di recente al terrore contro le popolazioni dei villaggi nella speranza che la pressione esercitata sugli attivisti li costringa a rinunciare al confronto con le forze israeliane di occupazione. Dopo esser riusciti a mettere fine alle manifestazioni settimanali di Beit Ummar, ora nutrono maggiori speranze. Tuttavia, l'incremento degli sforzi negli sgomberi in poche aree rurali sembrano sviluppare un effetto opposto. La frustrazione dello stato israeliano si esprime negli sgomberi di massa di decine di migliaia di Beduini all'interno di Israele. Gli eroici villaggi di Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Sheikh Jarrah, le colline a sud di Hebron ed il comitato di coordinamento della lotta popolare continuano ad aderire alla lotta unitaria insieme agli israeliani di Anarchici Contro il Muro e ad altri attivisti israeliani. [English] read full story / add a comment
italia / svizzera / antifascismo / opinione / analisi Sunday November 17, 2013 23:04 byGino
Ha fatto un certo clamore, soprattutto in Emilia, la proclamazione da parte della chiesa cattolica della beatificazione di Rolando Rivi, quattordicenne seminarista di Castellarano (RE) fucilato dai partigiani del Battaglione “Frittelli” della Brigata Garibaldi Modena Montagna comandata da Mario Ricci (Armando) il 10 aprile del 1945 in un bosco nelle vicinanze di Palagano sulle colline Modenesi. read full story / add a comment
italia / svizzera / lotte sindacali / comunicato stampa Sunday November 17, 2013 15:53 byCommissione Sindacale FdCA
Blocco dei licenziamenti, il finanziamento degli ammortizzatori sociali, la battaglia contro la precarietà, la riduzione del prelievo fiscale a carico dei lavoratori, i diritti fondamentali (casa, salute, trasporti), i punti essenziali per impostare immediatamente una battaglia condivisa e credibile. read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday November 11, 2013 00:15 byIlan S.
Sembrava che la primavera araba dovesse imprimere grande velocità alle ruote della storia... ma il momento è passato e così come allora erano tante le speranze altrettanto ora si può dire per la passività che è seguita all'entusiasmo che si è spento. Nella lotta unitaria degli Anarchici Contro il Muro e dei comitati popolari abbiamo trovato la nostra fonte di energia quando la lotta unitaria suscitava entusiasmo e portava alcune vittorie, ma ha poi perso la spinta quando nacque l'alto comitato dei comitati popolari per allargare la lotta popolare. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Tuesday November 05, 2013 02:56 byIlan S.
Da un lato abbiamo la montante pressione internazionale su Israele. Dall'altro abbiamo la crescente paura dell'elite israeliana verso queste pressioni e verso la minaccia che possano aumentare in futuro. Nonostante ciò, come risposta disperata, sono immensamente cresciuti gli sforzi da parte dell'esercito israeliano e dei coloni irregolari nel procedere agli sgomberi striscianti dei palestinesi. I Beduini israeliani devono fare i conti con il piano Farwer che prevede il trasferimento di metà dei loro villaggi in città di concentrazionarie. I Palestinesi della Valle del Giordano e dell'area a sud di Hebron sono oggetto di maltrattamenti e lentamente vengono spinti ad andarsene. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday October 24, 2013 16:32 byIlan S.
L'alta marea della lotta sociale a livello mondiale e nella nostra regione di solo 2 anni fa si è ritirata nella disillusione. Le azioni dirette unitarie a Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Beit Ummar, Sheikh Jarrah hanno perso in quantità. Uno delle cause sta nella politica del bastone e della carota messa in atto nel sistema di occupazione israeliana. Come ad esempio il significativo aumento dei permessi di lavoro dati ai Palestinesi all'interno di Israele ed una politica più lasca verso i "palestinesi illegali" che lavorano in Israele. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Friday October 18, 2013 15:42 byIlan S.
La tensione nell'aria è alta - in attesa di vedere se la cresciuta pressione internazionale su Israele porterà a qualche risultato. Il contributo di Israele alle potenze imperialiste è strettamente legato ai compromessi in Siria ed in Iran ed alla diminuita dipendenza USA dal petrolio del Mediterraneo. L'atteso ritiro di Israele almeno da alcune aree della Cisgiordania fa aumentare gli sforzi dei coloni e delle forze di stato nell'accelerare gli sgomberi striscianti dei contadini e dei pastori palestinesi dalla Valle del Giordano e dalle colline di Hebron. Gli attivisti israeliani si sono uniti (soprattutto nel weekend) ai contadini palestinesi nel fare da deterrente ai maltrattamenti dei coloni supportati dalle forze di stato. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday October 07, 2013 16:16 byIlan S.
Il detto cinese "che tu possa vivere in tempi interessanti" si è recentemente materializzato nella nostra regione. Il sorprendente disinnesco della questione delle armi chimiche siriane e del programma nucleare iraniano ha esposto Israele a maggiori pressioni da parte dell'Europa. Nonostante il relativo boom economico, la popolazione israeliana ed ancor più quel vessato "ceto medio", vittima dell'applicazione delle misure neoliberiste, stanno iniziando ad esprimere il loro risentimento. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Friday September 27, 2013 16:26 byIlan S.
Lo sgombero dei Palestinesi dal confini del 1948 non è mai stato completato. Però tuttora continua con modalità più soft e più striscianti. Con la conseguenza di un generalizzato stato di oppressione e di maltrattamenti che ha portato all'emigrazione di molti palestinesi cristiani dal nord del paese. Un'altra conseguenza è il graduale sgombero dei Beduini del sud impegnati nella lotta unitaria nel villaggio di Araqeeb e contro il decreto Farber. All'interno dei confini del 1967 gli sforzi per gli sgomberi si concentrano nella Valle del Giordano a danno delle comunità di pastori del sud, in particolare a Susya. [English] read full story / add a comment
italia / svizzera / lotte sindacali / opinione / analisi Sunday September 22, 2013 12:11 byCommissione Sindacale FdCA
Di fronte all'evolversi della tragedia ILVA, da più parti si invoca la nazionalizzazione come risposta alla strafottenza e all'arroganza della famiglia Riva, una risposta radicale e di classe che tramite esproprio salverebbe capre e cavoli, letteralmente produzione e ambiente. Come quando a suo tempo si parlava di nazionalizzazione delle banche. Peccato che non sia così. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday September 19, 2013 16:08 byIlan S.
Le forze di stato israeliane non si limitano nella loro violenza alla repressione delle azioni dirette e nemmeno ai villaggi dove avvengono le azioni dirette. Cercano anche di coinvolgere il sistema giudiziario militare e civile, puntando ad ulteriori danni, pagamento di cauzioni, ordinanze di restrizione a lungo e breve termine, condanne a brevi periodi di carcere e persino fino a 18 mesi per gli attivisti palestinesi. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Wednesday September 04, 2013 19:44 byIlan S.
Nella Valle del Giordano continuano gli sforzi per sgomberarne gli abitanti, così come nella "Firing Zone 918", in località che non fanno notizia e nella regione dei Beduini all'interno dei confini del 1948. Quando il rullio dei tamburi di guerra è più intenso, il crescente livello di oppressione nei confini del 1967 sembra più pesante. Sempre meno persone si interessano o ripongono fiducia nei "colloqui di pace" a cui i padroni imperialisti costringono Israele ed i Palestinesi. La lotta unitaria prosegue nonostante la calura ed il crescente terrorismo israeliano. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Tuesday August 27, 2013 19:48 byIlan S.
Le turbolenze nella nostra regione esprimono bene il crogiuolo della storia del mondo come lo abbiamo conosciuto. Le cose accelerano in vista della fine mentre gli assi del vecchio ordine non tengono più. Il colonialismo sionista, testa di ponte dei paesi imperialisti nella culla della cultura umana a est del Mar Mediterraneo, viene eroso dalla resistenza degli abitanti indigeni che stanno ricevendo sostegno da tutto il mondo. Le crepe nel capitalismo globale e neoliberista, che fino a pochi anni fa sembrava aver raggiunto la sua vittoria finale, quando era stata dichiarata la fine della storia, stanno invece lì ad indicare proprio la fine della storia della società di classe egoistica e alienata. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Wednesday August 21, 2013 17:31 byIlan S.
L'inizio dei "colloqui" ed il rilascio di prigionieri di lunga detenzione sono stati imposti ad Israele nel momento in cui l'Europa ha iniziato la sua pressione su Israele in seguito al montare dell'opinione pubblica ed al fallimento statunitense nel proteggere il suo "venerabile" cliente. La campagna Boycott Disinvest Sanctions ed il coinvolgimento dell'ebraismo israeliano ed internazionale hanno neutralizzato il tentativo di Israele di farsi vittima di un presunto antisemitismo. E' diventata di clamore pubblico la spaccatura all'interno dell'elite israeliana quando la tecnologia scientifica ed avanzata ha lanciato l'allarme di un imminente punizione. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Tuesday August 13, 2013 16:46 byIlan S.
Fino ad ora, persino i più realisti della sinistra sionista che sono per il ritiro (con qualche modifica) sui confini del 1967 hanno insistito che un eventuale ritiro previsto all'interno di un definitivo accordo di pace sarà condizionato dalla rinuncia dei Palestinesi al ritorno dei profughi. Oggi, l'ex-comandante in capo dell'esercito nonché ex-leader di un grosso partito in parlamento ha fatto sapere di essere a favore di una pace temporanea restituendo il 60% dei territori occupati nel 1967, impegnandosi a restituire il rimanente 40% nei 4 anni successivi con un accordo di pace definitivo. [English] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday August 08, 2013 15:57 byIlan S.
Ecco la pura essenza della razionalità colonialista di Israele: lo Stato così risponde a due petizioni rivolte all'Alta Corte affinché venga fermato il piano di evacuazione di 8 villaggi sulle Colline a sud di Hebron (nella Cisgiordania occupata). "Israele: lo sgombero di 1.300 palestinesi è necessario al risparmio delle spese militari". La lotta dei Beduini confuta la pretesa che all'interno dei confini del 1948 Israele sia uno stato normale. La lotta unitaria degli Anarchici Contro il Muro insieme ai comitati popolari di base palestinesi contro il muro della separazione e contro i coloni che si prendono le terre palestinesi è un appello costante all'azione solidale internazionale - non per "la liberazione nazionale e per l'autodeterminazione dello Stato" dell'elite palestinese, ma per la fine dell'occupazione e delle deportazioni del popolo palestinese. [English] read full story / add a comment

This page has not been translated into 中文 yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Issue #4 of the Newsletter of the Tokologo African Anarchist Collective

Front page

After the election of Syriza in Greece - Power is not in Parliament

[Chile] Movimiento Estudiantil: ¿En dónde debemos enfocar nuestros esfuerzos?

Je ne suis pas Charlie

México en llamas: raíces y perspectivas de una lucha que avanza y la crisis de un sistema político

Sobre la liberación de prisioneros y el restablecimiento de relaciones diplomáticas, por los gobiernos de Cuba y EE.UU.

No to Golden Dawn in Australia!

Abusos y arbitrariedad - retención de JOSÉ A. GUTIÉRREZ, en el bajo Caguán, Caquetá

Could a Revolution Happen in the US?

An Anarchist Communist Reply to ‘Rojava: An Anarcho-Syndicalist Perspective’

Lutar e vencer fora das urnas

In the Rubble of US Imperialism

Elementos da Conjuntura Eleitoral 2014

The experiment of West Kurdistan (Syrian Kurdistan) has proved that people can make changes

[Chile] EL FTEM promueve una serie de “jornadas de debate sindical”

Ukraine: Interview with a Donetsk anarchist

The present confrontation between the Zionist settler colonialist project in Palestine and the indigenous working people

Prisões e mais criminalização marcam o final da Copa do Mundo no Brasil

An Anarchist Response to a Trotskyist Attack: Review of “An Introduction to Marxism and Anarchism” by Alan Woods (2011)

هەڵوێستی سەربەخۆی جەماوەر لە نێوان داعش و &

Contra a Copa e a Repressão: Somente a Luta e Organização!

Nota Pública de soldariedade e denúncia

Üzüntümüz Öfkemizin Tohumudur

Uruguay, ante la represión y el abuso policial

To vote or not to vote: Should it be a question?

it

Fri 30 Jan, 01:24

browse text browse image

textRazzisti e basta 04:14 Sun 25 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Volantino diffuso sabato 24 gennaio a Fano in contrasto con sit-in razzista della Lega Nord contro i richiedenti asilo

textSolidarietà al Dordoni 00:42 Wed 21 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

COL FASCISMO NON SI DISCUTE, IL FASCISMO SI ABBATTE " (Buenaventura Durruti).

textAggressione fascista al CSA Dordoni di Cremona 00:38 Wed 21 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA - sezione Nino Malara di Genova esprime tutta la propria solidarietà e vicinanza ai compagni del Centro Sociale Dordoni per la vile aggressione subita da parte dei fascisti di Casa Pound.

textAttacco fascista al CSA Dordoni di Cremona 00:33 Wed 21 Jan by Giuseppe Moncada 0 comments

Emilio viene colpito in faccia e alla testa da diverse sprangate, e cade al suolo privo di sensi.
I vigliacchi continuano a picchiarlo con calci in testa e sul viso, fino a quando i compagni riescono a sollevarlo e portarlo all'interno del centro sociale e a barricarsi dentro.

textDi nuovo vile aggressione fascista a Cremona 00:28 Wed 21 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA cremonese esprime tutta la propria solidarietà ai compagni del Centro Sociale Dordoni per l'ennesima aggressione subita da Casa Pound e al compagno Emilio vittima del brutale pestaggio che versa ancora in gravissime condizioni in ospedale.

textNo al fascismo, nazionalista o religioso che sia 19:19 Mon 19 Jan by CGA Lyon 0 comments

Comunicato del gruppo di Lione del CGA dopo gli attentati in Francia. [Français]

textPalestina-Israele: Neanche 10 anni di lotta unitaria ed i frutti sono già maturi 17:05 Sun 18 Jan by Ilan S. 0 comments

"Yedioth Ahronoth", il principale quotidiano israeliano, ha rivelato nella mattinata del 13 gennaio un documento riservato del Ministero degli Affari Esteri: "Peggioramento delle misure contro Israele... si teme che gli USA non ricorrano più al loro potere di veto all'interno del Consiglio di Sicurezza... una previsione particolarmente cupa per il 2015. Si coglie quanto lontano potrebbe spingersi questo tsunami politico, che in qualche modo sta già facendo il suo lavoro". Sembra che le molte migliaia di attivisti internazionali ed esponenti politici che hanno preso parte alla lotta unitaria con gli attivisti israeliani di Anarchici Contro il Muro insieme ai comitati popolari dei villaggi palestinesi siano stati i catalizzatori che hanno portato più volte la lotta all'ordine del giorno dei media fino a raggiungere la visibilità necessaria. [English]

textAnche noi siamo Charlie, ma a modo nostro. 21:27 Tue 13 Jan by Alternativa LIbertaria/FdCA 0 comments

Anche noi siamo Charlie, no al fascismo islamico ed a chi lo finanzia, no a chi costruisce un futuro di odio

elections_greece.jpg imageLe elezioni in Grecia fanno paura all'Unione Europea? 18:00 Tue 13 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Le elezioni ed i parlamenti come è noto non sono - per il loro carattere interclassista - strumenti in grado di rappresentare gli interessi della classe lavoratrice e degli sfruttati. E se mai si dovesse paventare che l'esito delle urne possa spostare un po' gli equilibri politici a sfavore degli interessi capitalistici internazionali o di quel singolo Stato, può persino accadere che le elezioni diventino un pericoloso momento di partecipazione e di democrazia da scongiurare.

arton6164551d4.jpg imageCharlie Hebdo, la tristezza e la collera 17:43 Tue 13 Jan by Commission internationale AL 0 comments

Il massacro perpetrato stamattina nei locali di Charlie Hebdo, è un atto ignobile da condannare senza riserve. [Français]

more >>

imageLa strage della redazione di Charlie Hebdo e le contraddizioni del sistema internazionale di fronte ... Jan 18 by Bruno L 0 comments

La barbarie commessa il 7 gennaio 2015 contro i giornalisti e fumettisti della pubblicazione francese "Charlie Hebdo" mostra quanto la presenza di Daesh (Stato islamico, IS o ISIL) sia dannosa per essere tollerata come parte negoziale persino all'interno della crudeltà del Sistema internazionale. In questo breve articolo presento alcune contraddizioni dei membri della NATO sulla scena mondiale nel conflitto. Estendo le mie osservazioni critiche alla copertura mediatica internazionale, concentrandomi sul network della CNN, purtroppo la TV che meglio copre il pianeta. Per disinformare sulla Rojava, sul PYD e sul TEV-Dem, i media di potere operano come portavoce non ufficiali per l'amministrazione Obama e per la sua doppiezza politica nella regione. [Português]

textDal picco del petrolio al petrolio a picco? Jan 17 by Donato Romito 0 comments

A giugno del 2014 il prezzo al barile era di 115 dollari. Da allora è in costante discesa, ed ora costa meno della metà.
Le cause sembrano essere principalmente tre:
1. l'economia mondiale sta consumando meno petrolio di quello che i mercati avevano anticipato,
2. l'OPEC ha prodotto più petrolio di quello atteso dai mercati,
3. i signori del petrolio americano (Nord Dakota e Texas) hanno puntato sullo shale-oil.
Naturalmente i tre fattori si intrecciano.

imageJe ne suis pas Charlie (Io non sono Charlie) Jan 17 by José Antonio Gutiérrez D. 1 comments

In primo luogo, parto chiarendo che considero un’atrocità l’attacco agli uffici della rivista satirica Charlie Hebdo a Parigi e credo che, in nessuna circostanza, sia giustificabile convertire un giornalista, per dubbia che sia la sua qualità professionale, in un obiettivo militare. Circostanza valida in Francia, come lo è in Colombia o in Palestina. [Français]

imageSottili incrinature Jan 02 by Toni Iero 0 comments

Buona parte del mondo istituzionale continua a fingere (magari qualcuno lo crede anche …) pensando che sia sufficiente aspettare l’arrivo di una mitica ripresa economica per ritornare a stare come prima, mentre chi analizza con onestà intellettuale e libertà di giudizio il contesto economico non può che trarre considerazioni di ben altra natura.

imageSud Africa: il sindacalista rivoluzionario indiano Bernard Sigamoney di Durban Dec 24 by Lucien van der Walt 0 comments

Un movimento globale, quello della tradizione anarchica e sindacalista rivoluzionaria, ha influenzato persone di tutti i ceti sociali. Una delle figure più rappresentative fu Bernard L.E. Sigamoney, nato nel 1888. Il nipote di braccianti indiani a contratto, che emigrarono in Sud Africa nel 1870, divenne un maestro di scuola con una impostazione da classe operaia. [English]

more >>

textRazzisti e basta Jan 25 sezione "Silvia Francolini" di Fano-Pesaro 0 comments

Volantino diffuso sabato 24 gennaio a Fano in contrasto con sit-in razzista della Lega Nord contro i richiedenti asilo

textSolidarietà al Dordoni Jan 21 sezione di Correggio 0 comments

COL FASCISMO NON SI DISCUTE, IL FASCISMO SI ABBATTE " (Buenaventura Durruti).

textAggressione fascista al CSA Dordoni di Cremona Jan 21 Sezione "Nino Malara" di Genova 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA - sezione Nino Malara di Genova esprime tutta la propria solidarietà e vicinanza ai compagni del Centro Sociale Dordoni per la vile aggressione subita da parte dei fascisti di Casa Pound.

textDi nuovo vile aggressione fascista a Cremona Jan 21 Federazione cremonese 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA cremonese esprime tutta la propria solidarietà ai compagni del Centro Sociale Dordoni per l'ennesima aggressione subita da Casa Pound e al compagno Emilio vittima del brutale pestaggio che versa ancora in gravissime condizioni in ospedale.

textNo al fascismo, nazionalista o religioso che sia Jan 19 0 comments

Comunicato del gruppo di Lione del CGA dopo gli attentati in Francia. [Français]

more >>
© 2005-2015 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]