user preferences

mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Wednesday July 17, 2013 20:15 por Ilan S.
Sebbene nel corso degli anni molti compagni abbiano perso entusiasmo, sebbene alcuni siano esausti ed altri siano emigrati, la lotta prosegue - sia sul versante della lotta per la giustizia sociale che sul versante della lotta unitaria contro l'occupazione nonché contro le pressioni all'interno di Israele per sgomberare i Palestinesi. Monta la pressione internazionale suffragata dalle lotte locali e sembra crescere di qualità di pari passo con i timori del governo israeliano. Infatti sul quotidiano israeliano Haaretz si può leggere uno degli editoriali più interessanti della fine-settimana: "...Contrariamente alle affermazioni di Bennett, fonti a Gerusalemme sostengono che la minaccia di un boicottaggio europeo verso Israele sia reale". [English] read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday July 16, 2013 23:07 por Ilan S.
Though many comrades have lost their enthusiasm along the years and some dropped out entirely or emigrated, the struggle continues - both in the struggle for social justice and the joint struggle against the occupation and the transfer pressures within Israel. The mounting world pressure, energized by the local struggles, seems to be increasing qualitatively as are the fear of them by the Israeli elite. The most interesting news in this weekend's articles and editorial of the daily newspaper Haaretz: "...Contrary to Bennett's statements, sources in Jerusalem say the threat of European boycotts on Israel is real". Excerpt: "... a large number of those investment committees [of the banking system] considered recommending to the banks to prohibit loans or aid of any kind to Israeli companies that operate in the West Bank − manufacturing there, selling their products, building homes and so forth − and also to Israeli banks that grant mortgages to home builders or buyers across the Green Line. " [Italiano] read full story / add a comment
logo1.jpg
brésil/guyane/suriname/guinée française / luttes dans la communauté / entrevue Tuesday July 16, 2013 18:39 por Organização Anarquista Socialismo Libertário   image 1 image
L’Organisation anarchiste socialisme libertaire (OASL) a participé aux luttes de juin 2013 contre l’augmentation des transports à São Paulo et dans ses environs – Mogi das Cruzes, Marilia et Franca – qui ont entraîné un vaste mouvement social dans le pays. Les autres organisations liées à la Coordination anarchiste brésilienne (CAB) ont de même, dans d’autres États, contribué luttes. Début juillet, deux militants de l’OASL, Pablo Pamplona et Thiago Calixto, ont répondu aux questions de notre camarade sud-africain Jonathan Bane (Zabalaza Anarchist Communist Front). [Português] read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Friday July 12, 2013 17:11 por Ilan S.
Nell'area C, mentre la lotta popolare non-armata dei Palestinesi nella Cisgiordania occupata viene ripetutamente provocata, le azioni del PSCC sono ancora sporadiche. Le lotte unitarie persistenti sono ancora limitate a Bil'in, Ma'sara, Nabi Saleh, Ni'lin, Qaddum e Sheikh Jarrah, ma di tanto in tanto gli Anarchici Contro il Muro vengono invitati sia nelle vecchie che nelle nuove località di lotta unitaria. La repressione statale è inconsistente, segnata da da una imprevedibile relativa passività intervallata con durissime reazioni. Nel frattempo in Israele, la lotta sociale sta prendendo piede con al centro aspre discussioni sulla pressione internazionale da un lato e sul pericolo della soluzione un-solo-Stato dall'altro. [English] read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday July 09, 2013 23:20 por Ilan S.
While the popular non-armed struggle of the Palestinians of the occupied West Bank is provoked again and again in the C areas, the PSCC are still sporadic. The persistent joint struggles are still restricted to Bil'in, Ma'sara, Nabi Saleh, Ni'lin, Qaddum, and Sheikh Jarrah, but from time to time the Israeli Anarchists Against the Wall activists are invited to old locations of joint struggles and to new ones. The state repression is inconsistent, with often unpredicted relative passivity of state forces interwoven with harsh eruptions. Meanwhile in Israel the social struggle is starting to collect momentum with hotter discussions about the international pressure on one side and the one-state solution/danger on the other. [Italiano] read full story / add a comment
morsiout.jpg
afrique du nord / luttes dans la communauté / article de fond Tuesday July 09, 2013 15:34 por Alternative libertaire   image 1 image
Deux ans et demi après l'éviction d'Hosni Moubarak la rue égyptienne a de nouveau parlé. Mohamed Morsi a été chassé du pouvoir après un an de règne et quatre jours de manifestations d'une ampleur inégalée dans l'histoire du pays. Les Égyptiens et les Égyptiennes sont venu-e-s rappeler au monde qu'une élection n'est pas un chèque en blanc qui délie les représentants de toute contrainte. [English] [Castellano] [Italiano] [Ελληνικά ] [Português] read full story / add a comment
morsiout_2.jpg
Βόρεια Αφρική / Λαϊκοί Αγώνες / Ανακοίνωση Τύπου Tuesday July 09, 2013 05:46 por Alternative Libertaire   image 1 image
Οι δρόμοι της Αιγύπτου είναι πιο ισχυροί από τα εκλογικά κέντρα [Français] [English] [Castellano] [Italiano] read full story / add a comment
rocinante_logo.jpg
Ελλάδα / Τουρκία / Κύπρος / Λαϊκοί Αγώνες / Ανακοίνωση Τύπου Monday July 08, 2013 20:56 por Α.Π. Ροσινάντε   image 1 image
Η επαναφορά της Υγειονομικής Διάταξης 39Α, μια από τις πρώτες πράξεις του Άδωνη Γεωργιάδη, ως Υπουργού Υγείας, και η κάλυψη που του προσέφερε το ΚΕΕΛΠΝΟ μέσα στις επόμενες ώρες, αποτελεί για όλους μια πρόκληση και παράλληλα μια πρόσκληση για μαζικές και δυναμικές απαντήσεις έναντι πρακτικών που καταπατούν κάθε έννοια ανθρώπινης αξιοπρέπειας αλλά και βλάπτουν σοβαρά τη δημόσια υγεία. read full story / add a comment
morsiout.jpg
nordafrica / lotte sul territorio / comunicato stampa Monday July 08, 2013 14:28 por Alternative libertaire   image 1 image
Due anni e mezzo dopo l'estromissione di Hosni Mubarak, le piazze d'Egitto sono tornate a farsi sentire. Mohamed Morsi è stato estromesso dopo un anno di regno e dopo 4 giorni di manifestazioni mai viste nella storia del paese. Gli Egiziani hanno rammentato al mondo che le elezioni non sono un assegno in bianco che esonera gli eletti da qualsiasi vincolo. [Français] [English] [Castellano] [Ελληνικά ] read full story / add a comment
morsiout_1.jpg
África del norte / community struggles / comunicado de prensa Friday July 05, 2013 18:46 por Alternative Libertaire   image 1 image
Dos años y medio después del derrocamiento de Hosni Mubarak, las calles egipcias han vuelto a hablar. Mohamed Morsi ha sido derrocado después de gobernar por un año y de cuatro días de protestas cuya escala no tiene precedentes en la historia del país. Los egipcios han vuelto a recordar al mundo que las elecciones no son un cheque en blanco que da rienda suelta a los representantes electos. [Français] [English] [Italiano] [Ελληνικά ] read full story / add a comment
oa3.jpg
brazil/guyana/suriname/fguiana / community struggles / opinião / análise Friday July 05, 2013 18:27 por Coletivo Anarquista Luta de Classe   image 1 image
Podemos afirmar que o mês de junho de 2013 entrou para a história do Brasil, sendo o dia 17 uma data emblemática: foram 1,5 milhões de pessoas a ocuparem as ruas – 20.000 só em Curitiba. Não víamos isso desde 1992, quando milhares foram às ruas exigir o impeachment de Collor. read full story / add a comment
morsiout.jpg
north africa / community struggles / press release Friday July 05, 2013 17:46 por Alternative libertaire   image 1 image
Two and a half years after the ousting of Hosni Mubarak, the Egyptian streets have spoken again. Mohamed Morsi has been ousted after a one-year reign and four days of demonstrations on an unprecedented scale in the history of the country. The Egyptians have reminded the world that an election is not a blank cheque which leaves representatives free from all constraint. [Français] [Castellano] [Italiano] [Ελληνικά ] read full story / add a comment
Manifestazione a Nabi Saleh. Foto: Haim Schwarczenberg
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday July 04, 2013 21:21 por Ilan S.   image 1 image
Le radici dell'azione unitaria a cui partecipano gli Anarchici Contro il Muro stanno nello stesso processo che ebbe inizio con la prima insorgenza post-marxista, anti-neoliberista ed anti-globalizzazione che ebbe luogo nel Chiapas l'01.01.94. Azione Globale dei Popoli e gli scontri con il WTO prima ed il G8 poi ebbero inizio nel 1997 con il Secondo Incontro pro-Zapatista in Spagna. Nell'incontro europeo di Azione Globale dei Popoli 2002 a Leida ci fu un workshop sulla lotta in Palestina (con una significativa presenza israeliana) da cui nacque l'idea di un camping unitario (che si materializzò nel campeggio di Mas'ha nel 2003) che diede inizio alla lotta unitaria contro il muro della separazione di cui gli Anarchici Contro i Muro fanno parte. [English] read full story / add a comment
logo1.jpg
brazil/guyana/suriname/fguiana / community struggles / interview Thursday July 04, 2013 01:06 por Organização Anarquista Socialismo Libertário (OASL)   image 1 image
The members of Organização Anarquista Socialismo Libertário (Libertarian Socialism Anarchist Organisation, OASL) have participated in the struggles against the rising tariffs in Sao Paulo, both in the capital as well as in cities like Mogi das Cruzes, Marilia and Franca, in the growing movement that has gripped the country. The membership of other organisations linked to the Coordenação Anarquista Brasileira (Brazilian Anarchist Coordination, CAB) has, in other states, also helped to build the struggles. Below, two militants of OASL, Pablo Pamplona and Thiago Calixto*, who have been participating in the struggles, respond to a few questions about the recent process of mobilisations in the country. OASL is a member of Anarkismo. [Português] [Italiano] read full story / add a comment
cazpsem10.jpg
brazil/guyana/suriname/fguiana / community struggles / opinião / análise Wednesday July 03, 2013 20:34 por Coletivo Anarquista Zumbi dos Palmares – CAZP   image 1 image
Devemos reconhecer que estamos vivendo um momento histórico de alcance nacional e por mais que fenômenos com características semelhantes tenham ocorrido em outros cantos do mundo, absolutamente nenhuma organização política ou movimento social se quer pôde imaginar algo desse tipo há 2 meses atrás. Portanto, nenhum grupo organizado do campo da esquerda estava devidamente preparado para lidar totalmente com essa situação. Também nos colocamos nesse bloco. Porém, deve-se colocar que nós anarquistas, organizados a partir da perspectiva especifista (em nosso caso compondo a Coordenação Anarquista Brasileira – CAB), sempre apontamos diversos erros que boa parte da esquerda historicamente comete em sua forma de lidar com a organização da luta popular e participação em movimentos sociais. read full story / add a comment
Demonstration at Nabi Saleh. Photo: Haim Schwarczenberg
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Wednesday July 03, 2013 00:52 por Ilan S.   image 1 image
The roots of the joint action that the Israeli Anarchists Against the Wall are involved in is in the same process that started in the first post-Marxist anti-neoliberalist globalization uprising in Chiapas 01-01-94. The Peoples' Global Action and the confrontations with the WTO and later also with the G8 originated in the 1997 Second pro-Zapatist Encounter in Spain (a workshop I participated in). In the European Peoples' Global Action 2002 at Leiden we had a workshop on the struggle in Palestine (with a significant Israeli presence) which raised the idea of a joint camp (materialized in the Mas'ha camp in 2003) which initiated the joint struggle against the separation fence and the Anarchists Against the Wall part of it. We do not know for sure which confrontational struggle contributes to any other struggle, and to the world struggle, but we are all connected, inspiring and inspired by each other. read full story / add a comment
protestabrasilafp.jpg
brazil/guyana/suriname/fguiana / community struggles / opinião / análise Tuesday July 02, 2013 02:52 por Bruno Lima Rocha   image 1 image
Ao mobilizar a população contra uma perda de direitos, o anarquismo se prova em prática como forma de acumulação de força social. Eis o exemplo. read full story / add a comment
images.jpg
Διεθνή / Λαϊκοί Αγώνες / Γνώμη / Ανάλυση Monday July 01, 2013 19:52 por blaumachen   image 1 image
Από τη Σουηδία στην Τουρκία: Η άνιση δυναμική της εποχής των ταραχών - Η έκρηξη της Τουρκίας θέτει επιτακτικά την ανάγκη να κοιτάξουμε πιο προσεκτικά τι συμβαίνει, τι παράγεται, ποια είναι τα νέα όρια που παράγονται στην περίοδο που ονομάσαμε εποχή των ταραχώνκαι πώς θα ξεπεραστούν. - Αναδημοσίευση από blaumachen read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday July 01, 2013 17:32 por Ilan S.
Nonostante la diffusione a livello mondiale della pressione politica ed economica (B.D.S), lo Stato israeliano sta aumentando i suoi sforzi per trasferire i Palestinesi - sia quelli dentro i confini del 1948 che quelli dentro i confini del 1967. Gli sforzi di trasferire i Palestinesi dall'area C della Cisgiordania vengono profusi con l'aiuto del terrorismo dei coloni, sebbene gli attivisti israeliani si uniscano ai Palestinesi per resistere o anche sabotare. I media israeliani scrivono e scrivono sulla terza Intifada che si sta gradualmente rafforzando e sull'avvertimento da parte dei generali che l'attuale rifiuto dello Stato a cedere è pericoloso. [English] read full story / add a comment
bandeira_farj_web.jpg
brasile/guyana/suriname/guiana francese / lotte sul territorio / opinione / analisi Monday July 01, 2013 15:13 por Federação Anarquista do Rio de Janeiro (FARJ)   image 1 image
Le manifestazioni contro gli aumenti nei trasporti hanno scosso il paese ed hanno riportato nuovamente l'azione diretta nelle strade come paradigma di lotta. Hanno anche messo allo scoperto i limiti del governo e del neo-sviluppismo nel saper andare incontro alle aspirazioni dei giovani, dei settori precarizzati della classe lavoratrice e di altri gruppi sociali sfruttati. Le proteste generalizzate hanno ridato vita ad organismi, organizzazioni politiche, movimenti sociali e di lavoratori che hanno conseguito una vittoria significativa con la riduzione del costo dei biglietti in varie città. Anche se la vittoria è parziale ed i suoi frutti vengono manipolati dalle amministrazioni locali (nella maggioranza delle città, i Comuni sovvenzionano le imprese dei trasporti), le proteste in strada, le occupazioni dei viali e la paralisi delle città sono tornati ad essere strumenti di lotta di massa. [Português] [Castellano] read full story / add a comment

This page has not been translated into Castellano yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Issue #3 of the Newsletter of the Tokologo African Anarchist Collective

Community struggles

Wed 22 Oct, 17:38

browse text browse image

textPalestina-Israele, la lotta unitaria e la crudele politica israeliana degli sgomberi 15:10 Fri 03 Oct by Ilan S. 0 comments

Araqeeb (villaggio dei Beduini dal 1948), Bil'in, Dahams (Ramla nel 1948), Gerusalemme est (occupata nel 1967, in particolare i quartieri di Sheikh Jarrah e Shuafat, ed i Beduini nella regione) Ma'sarah, Nabi Saleh, Ni'ilin, Qaddum, le colline a sud di Hebron, ecco le principali località delle lotte unitarie a cui hanno partecipato gli Anarchici Contro il Muro. Mentre Israele finge di darsi da fare per una pace qualsiasi, non smette però di intensificare gli sgomberi con un azzardo crescente. Il governo israeliano conta sull'appoggio della lobby filo-israeliana della destra statunitense e sull'importanza strategica di Israele in tempi turbolenti nonostante la montante pressione internazionale... sebbene le autorità israeliane e l'opinione pubblica si mostrino preoccupate delle pressioni economiche e politiche. [English]

textPalestina-Israele: la lotta unitaria contro il progetto colonialista israeliano per lo sgombero dei ... 15:51 Tue 23 Sep by Ilan S. 0 comments

Nonostante il fallimento dell'ultimo attacco israeliano alla striscia di Gaza, non si fermano gli sforzi di Israele per sgomberare i palestinesi. L'affondamento di una nave di rifugiati con 450 persone a bordo principalmente di Gaza dimostra il parziale successo di Israele in questa politica di sgomberi che non si è mai fermata fin dal 1948. L'assedio di Gaza è tutt'uno con la pressione sui palestinesi, sia quelli dentro i confini del 1948 che del 1967. Pur avendo costretto ad andarsene grandi masse di palestinesi durante le guerre del 1948 e del 1967, Israele ha proseguito questa sua politica con tutti i mezzi possibili. [English]

textPalestina-Israele, la lotta unitaria prosegue ma a bassa intensità: lo scorso venerdì solo 3 israeli... 16:43 Sun 14 Sep by Ilan S. 0 comments

I 50 giorni di guerra su Gaza sono finiti dopo che Israele ha implorato un cessate-il-fuoco ed aperto ad ulteriori richieste da parte di Hamas (di cui alcune tenute segrete persino agli stessi ministri israeliani). Una maggioranza di israeliani è disposta ad ammettere che Israele non ha vinto la guerra ma riconoscono con difficoltà che Hamas ha avuto la mano migliore. I ministri hanno approvato due settimane fa un documento del governo contenente una proposta di dispiegamento di una forza internazionale a Gaza, che può significare la fine dell'occupazione israeliana della Striscia di Gaza e l'apertura del ghetto... e può essere un precedente che potrebbe essere la fine dell'occupazione della Cisgiordania. [English]

textPalestina-Israele, l'attacco militare a Gaza è stato un fallimento rispetto alle aspettative ma anch... 18:11 Mon 25 Aug by Ilan S. 0 comments

La guerra di Israele su Gaza intendeva indebolire Hamas ma renderlo indipendente dall'Autorità in Cisgiordania. Un mese e mezzo è passato ed Israele non riesce a fermare il lancio di razzi di Hamas su Israele. Hamas ha chiesto ad alta voce la rimozione dell'assedio ed il primo ministro israeliano non ha avuto l'appoggio necessario dalla sua coalizione per il necessario compromesso. Per diminuire le perdite e per salvare la faccia Israele con il sostegno degli USA stanno ora delegando la questione a quel Consiglio di Sicurezza dell'ONU di cui Israele non si è curato per molti anni. [English]

textPalestina-Israele, l'attacco israeliano a Gaza finisce con la sconfitta della sua arrogante dimostra... 17:03 Fri 15 Aug by Ilan S. 0 comments

Israele aveva iniziato il suo attacco a Gaza per sabotare il compromesso tra Hamas e l'Autorità Palestinese e per restaurare un governo indipendente di un indebolito Hamas sulla Striscia di Gaza. Il compromesso di Hamas doveva essere una risposta al blocco egiziano finalizzato a smantellare Hamas stesso. Il fallito attacco israeliano porterà ad una significativa apertura del confine tra Israele e la Striscia di Gaza laddove prima dell'attacco passa lo stretto necessario in una situazione sull'orlo di una catastrofe umanitaria. [English]

textPalestina-Israele, la lotta unitaria in tempi di guerra 17:07 Wed 06 Aug by Ilan S. 0 comments

Le lotte unitarie nelle solite località di Bil'in, Ni'lin, Ma'sara, Sheikh Jarrah, Nabi Saleh, Qaddum, le colline a ovest di Hebron, svoltesi nel weekend ed in settimana, si sono focalizzate sulla guerra a Gaza e sugli aspetti più evidenti dell'occupazione. Ad oggi, sembra che Israele abbia fallito l'obiettivo di insediare a Gaza un governo di Hamas indipendente ma indebolito, dato che le atrocità commesse su Gaza non sono riuscite a suscitare una pressione internazionale sufficiente a spingere l'Egitto ad allentare l'assedio su Gaza. Pare che tra Hamas e l'Autorità Palestinese in Cisgiordania verrà rinnovato quel patto che Israele ha così strenuamente cercato di sabotare. [English]

textPalestina-Israele - conflitto senza fine tra il colonialismo sionista ed i palestinesi 17:56 Tue 22 Jul by Ilan S. 0 comments

Siamo al 13° giorno di guerra nella Striscia di Gaza governata da Hamas. In tutto il mondo continuano le manifestazioni contro le scelte guerrafondaie di Israele. Tutto quello che Israele vuole da questa guerra è rompere l'unità di governo palestinese ed evitare l'accelerazione degli accordi di pace. Il problema causato dalla resa di Hamas, messa in ginocchio dalla crisi economica, alla Autorità Palestinese, deriva dalle scelte del governo egiziano, il quale minaccia molto seriamente quel progetto di divisione permanente dei Palestinesi a cui Israele ha dedicato tanti sforzi. Il solo totale collasso del governo di Hamas nella Striscia di Gaza spaventa Israele più di ogni altra cosa. [English]

textPalestine-Israel - a struggle that never ends between Zionist settler colonialism and the indigenous... 15:25 Sun 20 Jul by Ilan S. 0 comments

The war on the Hamas-ruled Gaza Strip continues for the 13th day. Demonstrations against Israeli warmongering continue both in Israel and throughout the world. All that Israel wants in this war that it has initiated is to thwart a Palestinian unity government and curb the peace agreements it might speed up. The danger of Hamas' surrender to the Palestinian Authority in the heels of its economic crisis has resulted from the actions of the new Egyptian government, which seriously threatens the project of splitting the Palestinians, something that Israel has invested extraordinary efforts in. Only the total collapse of Hamas rule in Gaza scares Israel more than that. However, due to internal problems among the Israel political elite and public opinion, the government refrained from revealing the true nature of the war, which is to stabilize independent Hamas rule in Gaza and prevent the need for Hamas to surrender to the Palestinian Authority of the West Bank. So, instead the Israeli government has exaggerated the reports about attacks against Hamas and is hiding the real agenda - the obstruction of Palestinian unity. [Italiano]

textPalestina-Israele, settimane tumultuose inibiscono gli sforzi di Israele per scatenare una terza int... 14:34 Sun 13 Jul by Ilan S. 0 comments

Proprio quando la pressione dell'Europa su Israele per un compromesso con il governo palestinese stava cogliendo il momento giusto favorito dal calo in atto delle esportazioni israeliane, Israele ha cercato di trarre vantaggio dal rapimento dei tre giovani coloni applicando i "piani nel cassetto" nel tentativo di incendiare una intifada armata. Quasi tre settimane di propaganda basata su menzogne (come se sapessero già della morte dei tre giovani) hanno inondato i media. Quando alla fine i corpi sono stati "trovati", le bugie sono risultate per quello che erano e le intimidazioni per far accendere l'intifada hanno fallito l'obiettivo. I crescenti crimini di odio dell'estrema destra israeliana e l'uccisione di un giovane palestinese a Gerusalemme Est occupata hanno scatenato una dura reazione nella città e nelle zone palestinesi all'interno dei confini del 1948. [English]

textPalestine-Israel, Turmoiled weeks that backfired Israeli efforts to ignite a third armed Intifada in... 01:59 Mon 07 Jul by Ilan S. 0 comments

When the European pressure on Israel to compromise with the Palestinian elite collected momentum - already diminishing exports, Israel tried to take advanced of the kidnapped three settlers youth applying "plans from the drawer" trying to ignite armed Intifada. Nearly three weeks of propaganda based on lies (as if they are searching for the already known to them to be dead three youth) was all over the media. When lastly the bodies were "found", lies were exposed, and the harassments failed to ignite Intifada. The mounted hate crimes of the Israeli extreme right and murder of a Palestinian youth of the annexed East Jerusalem ignited an extreme response there and within the Palestinian regions within the 1948 borders. Vicious harassment of US-Palestinian youth - cousin of the murdered youth which was video typed became together with the video of the kidnapped cousin became viral all over the world and ignited solidarity demos all over the world. [Italiano]

more >>

imageAnálise inicial das eleições nacionais no primeiro turno Oct 06 by BrunoL 0 comments

05 de outubro de 2014 Bruno Lima Rocha

Dilma Rousseff (PT) teve cerca de 41,60% dos votos, seguida por Aécio Neves (PSDB) com 33,56% dos votos e Marina Silva (PSB) com 21,32% dos votos. Este é o quadro aproximado após a quase totalidade das urnas apuradas. Podemos chegar a distintas conclusões do processo. Antes cabe um retrato imediato acompanhado por uma narrativa dos dias prévios do primeiro turno.

imageΟ Νέλσον Μαντέλα, το... Oct 04 by Shawn Hattingh - Lucien van der Walt 0 comments

Ο θάνατος του Νέλσον Μαντέλα συνοδεύτηκε από χιλιάδες άρθρα και εκατομμύρια ανθρώπων τα οποία απέδιδαν σε αυτόν φόρο τιμής. Εξυμνώντας τον σωστά, για την εναντίωση του στον φυλετισμό, την συνεισφορά του στους απελευθερωτικούς αγώνες στην N. Αφρική και για την στάση του ενάντια στο καθεστώς του απαρτχάιντ, το οποίο και τον κράτησε φυλακισμένο για 27 χρόνια. Για μεγάλο μέρος της ζωής του ο Νέλσον Μαντέλα υπήρξε η βασική φιγούρα των απελευθερωτικών αγώνων στην N. Αφρική κατά την διάρκεια των δεκαετιών του 1960, 1970 και 1980.

imageThe Khutsong Tragedy Sep 04 by Lucky Sumione 0 comments

Residents in Khutsong location were neglected by the police many times, and that is why they ended up taking the law into their own hands in late 2013.

imageLa sperimentazione del Kurdistan Occidentale (Kurdistan siriano) ha dimostrato che il popolo può cam... Sep 03 by Zaher Baher 0 comments

Ciò che leggerete di seguito è l'esperienza della mia visita di un paio di settimane nel maggio di quest'anno, 2014, nel Nord Est della Siria o Kurdistan siriano (Ovest del Kurdistan) con un mio caro amico. Durante la visita abbiamo avuto piena libertà e l'opportunità di vedere e di parlare con chiunque. Incluse donne, uomini, giovani e partiti politici. Ci sono più di 20 partiti dai curdi ai cristiani, alcuni sono nell'Auto Amministrazione Democratica (DSA) o Autogestione Democratica (DSM) della regione di Al-Jazera. Al-Jazera è una delle tre regioni (cantoni) del Kurdistan dell'Ovest. Abbiamo incontrato anche i partiti politici curdi e cristiani che non fanno parte della DSA o della DSM. Inoltre abbiamo incontrato i vertici della DSM, membri di diversi comitati, gruppi locali e comuni così come uomini d'affari, negozianti, lavoratori, persone al mercato e gente che semplicemente camminava per strada. [English]

imageParos cívicos y conflicto social en Colombia Aug 15 by José Antonio Gutiérrez D. 16 comments

Es la dinámica misma de la lucha de clases, no la política de aparatos en la estratosfera, la que va iluminando los caminos para forjar una alternativa popular, libertaria, en la actual coyuntura. Los paros cívicos que han sacudido al Putumayo, al Pacífico nariñense y caucano, a la Guajira y al Urabá, son síntomas visibles de este malestar profundo que recorre al país desde la periferia, que se expresa en una resistencia multiforme, tenaz, valiente y creativa.

more >>

imageContro i Mondiali e contro la repressione: seminare lotta e organizzazione! Jun 26 CAB 0 comments

L'insieme di lotte e conflitti sindacali e sociali in corso nel paese prima e durante i Mondiali di Calcio tiene sotto pressione il governo federale, alcuni governi statali, municipi e padroni, generando una guerra dei nervi nei principali centri urbani del paese. [Português

imageCampagna "La protesta non è un crimine!" Jun 23 membro della Coordenação Anarquista Brasileira 0 comments

L'anno scorso, le strade delle città del Brasile vennero attraversate da diverse manifestazioni. Rivendicazioni per il trasporto pubblico a tariffa zero, scioperi di diverse categorie che ruppero con le dirigenze sindacali burocratizzate e mobilitazioni contro i danni provocati dalla Copa do Mundo crearono uno scenario di delegittimazione e di rottura degli oppressi verso lo Stato ed il Capitale.

imageΨηφίζω σημαίνει πα&#... May 13 0 comments

Η εκλογική διαδικασία υποτίθεται πως είναι το μέσο που εκφράζεται η λαϊκή θέληση. Δεν υπάρχει όμως πιο ουσιαστική συμμετοχή στα κοινά, απο τα κύτταρα που δημιουργεί η κοινωνία για να αντισταθεί στους δυνάστες της. Αν τα συνδικάτα δεν ήταν δεξαμενές ψηφοφόρων, αν συνελεύσεις ζωντανεύαν τους χώρους δουλειάς, τις γειτονιές, τα σχολεία και τα πανεπιστήμια τότε ίσως οι εκλογές να μην είχαν τέτοιο κοινωνικό αντίκτυπο. Κι όποιος περιμένει κόμματα, φορείς εξουσίας και γραφειοκρατικούς μηχανισμούς να κάνουν κάτι τέτοιο, είνα βαθιά νυχτωμένος.

imageΓια τις εξελίξεις σ&... Apr 04 MACG (personal capacity) 0 comments

Η ψυχική υγεία -και όχι μόνο αυτή- πρέπει να τεθεί σε νέες βάσεις που θα καλύπτουν απόλυτα αυτό που εκ της ουσίας της πρεσβεύει: το πλέον ανθρωπιστικό αίτημα, που απευθύνεται σε ὀλους ανεξαρτήτως τους πολίτες, χωρίς καμία εξαίρεση. Τέλος συζήτησης.

imageAWU statement on Russian intervention Mar 06 ACT 0 comments

On February 27, 2014, pro-Russian chauvinists of Crimea, supported by Berkut riot police and Russian Black Sea Fleet committed military coup in Crimea. Right now it’s already obvious that the government of “Russian Unity” movement headed by Aksionov is no more than a puppet of the Kremlin regime.

more >>
© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]