user preferences

mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Saturday December 21, 2013 - 20:15 byIlan S.
Nonostante l'inusuale freddo e la neve, non si sono arrestate le manifestazioni del venerdì contro l'occupazione, contro la repressione e contro gli abusi dei coloni. Gli attivisti israeliani non sono riusciti a raggiungere Qaddum ma erano lì moralmente, mentre Ni'ilin e Bil'in sono più facili da raggiungere, al pari di Sheikh Jarrah dove gli attivisti di Gerusalemme Ovest hanno spalato l'abbondante neve. La lotta dei Beduini e dei loro sostenitori contro gli sgomberi hanno portato al congelamento del Piano Prawer che continua ad essere al centro degli sforzi per far rilasciare i 13 manifestanti di Hura che da due settimane sono ancora in carcere. [English] ... read full story / add a comment
morsiout.jpg
norte da África / community struggles / comunicado de imprensa Friday December 20, 2013 - 02:26 byAlternative libertaire   image 1 image
O presente texto, traduzido para o português do Brasil, apresenta uma análise feita pelo grupo Alternative Libertarie - AL sobre a questão egípcia.
Propondo como o caminho para o povo egípcio, uma luta que se encaminhe desde as bases, desde a rua, até de modo mais global contra o imperialismo americano e o fascismo religioso que disputam incessantemente o poder. [Français] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday December 17, 2013 - 00:29 byIlan S.
In spite of the unusual cold whether and snow, Friday demonstrations against the occupation and suppression and settlers infringements continued. Israelis failed to arrive to Qaddum but were there morally, Ni'ilin, and Bil'in were easier to arrive and so was Sheikh Jarakh where activists from the west Jerusalem waded the heavy snow. The struggle of the Bedouins and supporters against their transfer caused the freezing of the Prawer plan law continue focused on the efforts to release the 13 demonstrators in Hura two weeks ago still not released from jail. The struggle against the concentration camps for the African refugees took a turning point when about 150 of them defied the cold whether and started a 200 kilometer march to the Israeli Parliament in Jerusalem with activists make efforts to give logistic support. In solidarity with them Bedouin activist from Arakib village (already destroyed more than 50 times decided to join the marchers. [Italiano] ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Sunday December 15, 2013 - 13:49 byIlan S.
La lotta unitaria degli Anarchici Contro il Muro con i comitati popolari dei villaggi che insiste con le settimanali lotte unitarie venne promossa per la prima volta quando si organizzò un comitato unitario che diede inizio alle prime sporadiche lotte. Questo mese si è svolta un'altra assise di promozione con un convegno mensile di tutti gli attivisti coinvolti - questa volta a Nabi Saleh. Questa settimana, visto l'intensificarsi degli sforzi israeliani per sgomberare i palestinesi, la lotta si è incentrata sul Piano Prawer che prevede la deportazione immediata di un 40.000 Beduini dentro i confini del 1948. [English] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday December 10, 2013 - 04:13 byIlan S.
The joint struggle of the anarchists against the wall with popular comities of the villages which persist in weekly struggles was promoted first time when a joint comity was organized and sporadic joint actions were organized by it. This month another promotion was done and a monthly convergence of all the activists involved - this time in Nabi Saleh was done. This week, the intensifying of the Israeli transfer efforts of Palestinians and the struggle against it was focused this week on the Praver plan to transfer in one step 40,000 Bedouins within the 1948 border. There were demonstration in various location in Israel picking in the more than thousands participant in Hura at the Bedouin region. The social struggle within israel which was al along the last two years in very low intensity seems to collect some momentum. [Italiano] ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday December 09, 2013 - 14:23 byIlan S.
Quanto più gli sforzi di pulizia etnica messi in atto dai coloni naZionisti israeliani vengono frustrati dalle potenze imperialiste mondiali, tanto più essi si fanno crudeli. Il cedimento di fronte alla richiesta europea di sottoscrivere il bando parziale sugli investimenti nelle regioni occupate nel 1967 viene "compensato" dagli sforzi di sgomberi all'interno dei confini del 1948. Il più imponente di questi sforzi è quello di sgomberare in un colpo solo decine di migliaia di Beduini del sud... e la crescente ribellione che sta mobilitando gli attivisti dentro Israele. [English] ... read full story / add a comment
1474399_10201919802455596_540948757_n.jpg
Ελλάδα / Τουρκία / Κύπρος / Λαϊκοί Αγώνες / Ανακοίνωση Τύπου Thursday December 05, 2013 - 07:08 byΕλευθεριακή Πρωτοβουλία Θεσσαλονίκης   image 1 image
Το Σάββατο 30 Νοεμβρίου, η 13χρονη Σάρα από τη Σερβία πέθανε εξαιτίας αναθυμιάσεων από αναμμένο μαγκάλι που είχε ανάψει η μητέρα της για να ζεσταθεί το σπίτι, μιας και η ΔΕΗ και τα τσιράκια-εργολαβικές εταιρίες της είχαν κόψει το ρεύμα λόγω απλήρωτων λογαριασμών. Η μητέρα λιποθύμησε από τις αναθυμιάσεις και δεν κατάφερε να σώσει την κόρη της. Η απάντηση της «δικαιοσύνης» άφησε με το στόμα ανοιχτό και αυτούς που από καιρό δεν έχουν ψευδαισθήσεις για το ρόλο της: συνέλαβε την μητέρα της νεκρής για ανθρωποκτονία από αμέλεια. ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Monday December 02, 2013 - 15:37 byIlan S.   text 1 comment (last - saturday december 14, 2013 - 15:15)
The more the naZionist settler colonialist transfer efforts are frustrated by world's imperial powers - the more vicious are the efforts to implement them. The yielding to the European demand to sign the partial ban on investment in 1967 occupied regions are "compensated" by transfer efforts within the 1948 borders. The efforts to transfer in one step tens of thousands of Bedouins in the south is the most prominent one... and the rising rebellion encourage the activists within Israel. Around 300 Israeli activists - Jews and Palestinians joined more than 1000 local Bedouins demo in Saturday afternoon. Hundreds of state force personals who dispersed the demonstration after a long while - in response to stone throwing started by undercover secret service. This was an appropriate pick for the weekend struggle and joint struggles against occupation and the creeping transfer in the occupied west bank region. ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday November 28, 2013 - 14:12 byIlan S.
Mentre cala il peso di Israele nella considerazione delle potenze imperialiste occidentali, aumentano le ordinanze di restrizione. Sebbene Israele sia in stallo in una situazione di scontro che si trascina da tempo, la verità più amara inizia a produrre esclamazioni disperate ed attività scellerate di accelerazione degli sgomberi - sia nella Cisgiordania occupata che all'interno di Israele (soprattutto verso i Beduini). In questi giorni, il fallimento israeliano nello scatenare la guerra in Siria ed in Iran insieme alle sanzioni della UE contro il progetto coloniale nella Cisgiordania occupata, sembrano porsi come un punto di svolta. [English] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday November 26, 2013 - 22:33 byIlan S.
As the value of Israel to the Imperial powers of the West diminishes, restraining orders are issued often. Though Israel is stalling and fighting for time, the bitter truth is starting to produce desperate exclamations and careless activities of accelerated transfer efforts - both in the occupied West Bank and within Israel (the Bedouins mainly). These days, the failure of Israel to ignite the fires of war in Syria and Iran, and the EU sanctions against the colonial settlement project in the occupied West Bank, seems to be marking a turning point. It seems that the joint struggle against the occupation and the B.D.S. project is starting to show more than localized success. So the joint struggle of the Anarchists Against the Wall with the popular committees climbs another step: the initiative of the popular committees which till now initiated sporadic activities, but are now initiating a monthly convergence of all involved activists. [Italiano] ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday November 21, 2013 - 19:30 byIlan S.
Aumentano gli sforzi di stato per estinguere la lotta delle comunità di base ricorrendo come di recente al terrore contro le popolazioni dei villaggi nella speranza che la pressione esercitata sugli attivisti li costringa a rinunciare al confronto con le forze israeliane di occupazione. Dopo esser riusciti a mettere fine alle manifestazioni settimanali di Beit Ummar, ora nutrono maggiori speranze. Tuttavia, l'incremento degli sforzi negli sgomberi in poche aree rurali sembrano sviluppare un effetto opposto. La frustrazione dello stato israeliano si esprime negli sgomberi di massa di decine di migliaia di Beduini all'interno di Israele. Gli eroici villaggi di Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Sheikh Jarrah, le colline a sud di Hebron ed il comitato di coordinamento della lotta popolare continuano ad aderire alla lotta unitaria insieme agli israeliani di Anarchici Contro il Muro e ad altri attivisti israeliani. [English] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Tuesday November 19, 2013 - 01:10 byIlan S.
The state efforts to extinguish the struggle of grassroots communities has escalated lately using terror on the villages' populations in the hope they will put pressure on the activists to stop confronting the Israeli occupation forces. With one success - an end to the weekly demonstrations in Beit Ummar - they are still hoping for more. However, the escalation of the transfer efforts in a few choice rural areas seems to have the opposite effect. The frustration of the Israeli State is expressed in the huge transfer of tens of thousands of Bedouins within Israel. The heroic Bil'in, Ni'ilin, Nabi Saleh, Qaddum, Sheikh Jarrah, South of Hebron Hills, and the coordination committee of the popular struggle, are still adhering to the joint struggle with the Israeli Anarchists Against the Wall and other Israeli activists. [Italiano] ... read full story / add a comment
996980_595119050554127_1273595315_n.jpg
Ελλάδα / Τουρκία / Κύπρος / Λαϊκοί Αγώνες / Ανακοίνωση Τύπου Sunday November 17, 2013 - 15:36 byΑναρχοσυνδικαλιστική Πρωτοβουλία Ροσινάντε   image 2 images
40 χρόνια μετά: Να διεξάγουμε τον ταξικό πόλεμο όπως του αρμόζει
Ανακοίνωση της Αναρχοσυνδικαλιστικής Πρωτοβουλίας Ροσινάντε για τα 40 χρόνια από την εξέγερση του Πολυτεχνείου ... read full story / add a comment
katoiexousia2m.jpg
Ελλάδα / Τουρκία / Κύπρος / Λαϊκοί Αγώνες / Ανακοίνωση Τύπου Sunday November 17, 2013 - 15:23 byΕλευθεριακή Πρωτοβουλία Θεσσαλονίκης   image 2 images
Κάλεσμα της Ελευθεριακής Πρωτοβουλίας Θεσσαλονίκης (ΕΠΘ) στην πορεία της 17 Νοέμβρη. 17.00 στο Πολυτεχνείο ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Monday November 11, 2013 - 00:15 byIlan S.
Sembrava che la primavera araba dovesse imprimere grande velocità alle ruote della storia... ma il momento è passato e così come allora erano tante le speranze altrettanto ora si può dire per la passività che è seguita all'entusiasmo che si è spento. Nella lotta unitaria degli Anarchici Contro il Muro e dei comitati popolari abbiamo trovato la nostra fonte di energia quando la lotta unitaria suscitava entusiasmo e portava alcune vittorie, ma ha poi perso la spinta quando nacque l'alto comitato dei comitati popolari per allargare la lotta popolare. [English] ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Tuesday November 05, 2013 - 02:56 byIlan S.
Da un lato abbiamo la montante pressione internazionale su Israele. Dall'altro abbiamo la crescente paura dell'elite israeliana verso queste pressioni e verso la minaccia che possano aumentare in futuro. Nonostante ciò, come risposta disperata, sono immensamente cresciuti gli sforzi da parte dell'esercito israeliano e dei coloni irregolari nel procedere agli sgomberi striscianti dei palestinesi. I Beduini israeliani devono fare i conti con il piano Farwer che prevede il trasferimento di metà dei loro villaggi in città di concentrazionarie. I Palestinesi della Valle del Giordano e dell'area a sud di Hebron sono oggetto di maltrattamenti e lentamente vengono spinti ad andarsene. [English] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Thursday October 31, 2013 - 16:01 byIlan S.
On one side we have the mounting international pressure on Israel to yield a bit. On the other side we have the increase in fear among the Israeli elite of the mounting pressure and the threats to increase it much more in the near future. In spite of that, or as a desperate response, efforts to speed up the creeping transfer by the regular Israeli forces and the irregular settlers have increased immensely. Israeli Bedouins face the prelude of the Farwer plan to transfer half of the villagers to concentration towns. Palestinians of the Jordan valley and of the area south of Hebron are being harassed and slowly pushed out. The demolitions and confiscations of houses in occupied East Jerusalem continues. And the joint struggle persists both in Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Sheikh Jarrah, and South of Hebron Hills - and will never stop. [Italiano] ... read full story / add a comment
mashrek / arabia / irak / lotte sul territorio / cronaca Thursday October 24, 2013 - 17:32 byIlan S.
L'alta marea della lotta sociale a livello mondiale e nella nostra regione di solo 2 anni fa si è ritirata nella disillusione. Le azioni dirette unitarie a Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Beit Ummar, Sheikh Jarrah hanno perso in quantità. Uno delle cause sta nella politica del bastone e della carota messa in atto nel sistema di occupazione israeliana. Come ad esempio il significativo aumento dei permessi di lavoro dati ai Palestinesi all'interno di Israele ed una politica più lasca verso i "palestinesi illegali" che lavorano in Israele. [English] ... read full story / add a comment
mashriq / arabia / iraq / community struggles / news report Wednesday October 23, 2013 - 16:15 byIlan S.
The high tide of the social struggle in the world at large and in our region just two years ago with a lot of hopes has given way to disillusionment. The joint direct actions in Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Beit Ummar, Sheikh Jarrah have diminished in size. Contributing to this is the stick-and-carrot policy of the Israeli occupation system. The significant increase of work permits to Palestinians within Israel and a lax policy towards "illegal Palestinians" who work in it, have contributed their share. The strict policy of the corrupt Palestinian authority does not promote hope and militancy in the grassroots nor among the Israeli radical people. Hope for approaching radical change due to international pressure on Israel and the low tide in both the general social struggle and the Palestinian arena has diminished the numbers and energy of activists involved with the Israeli Anarchists Against the Wall initiative. Just a glimpse of hope is brought by the emerging Israeli anarchist communist Ahdut (unity) group I joined lately. [Italiano] ... read full story / add a comment
pesaro.jpg
italia / svizzera / lotte sul territorio / cronaca Saturday October 19, 2013 - 08:47 byFdCA - Fano/Pesaro   image 1 image
La Rete Precar*, Disoccupat*, Lavoratori e Lavoratrici che ha organizzato lo sciopero sociale intende ora proseguire nella costruzione di un tessuto di solidarietà e di mutuo appoggio, di lotta e di denuncia, che avrà il suo momento fondativo nell'assemblea che si terrà sabato 19 ottobre alle ore 17.00 presso il CSA Oltrefrontiera di Pesaro in Via Leoncavallo. ... read full story / add a comment
Verso lo sciopero generale e sociale nel mondo del lavoro, nei territori, nelle piazze

Community struggles

Sun 26 Oct, 01:15

browse text browse image

textPalestina-Israele, la lotta unitaria e la crudele politica israeliana degli sgomberi 15:10 Fri 03 Oct by Ilan S. 0 comments

Araqeeb (villaggio dei Beduini dal 1948), Bil'in, Dahams (Ramla nel 1948), Gerusalemme est (occupata nel 1967, in particolare i quartieri di Sheikh Jarrah e Shuafat, ed i Beduini nella regione) Ma'sarah, Nabi Saleh, Ni'ilin, Qaddum, le colline a sud di Hebron, ecco le principali località delle lotte unitarie a cui hanno partecipato gli Anarchici Contro il Muro. Mentre Israele finge di darsi da fare per una pace qualsiasi, non smette però di intensificare gli sgomberi con un azzardo crescente. Il governo israeliano conta sull'appoggio della lobby filo-israeliana della destra statunitense e sull'importanza strategica di Israele in tempi turbolenti nonostante la montante pressione internazionale... sebbene le autorità israeliane e l'opinione pubblica si mostrino preoccupate delle pressioni economiche e politiche. [English]

textPalestina-Israele: la lotta unitaria contro il progetto colonialista israeliano per lo sgombero dei ... 15:51 Tue 23 Sep by Ilan S. 0 comments

Nonostante il fallimento dell'ultimo attacco israeliano alla striscia di Gaza, non si fermano gli sforzi di Israele per sgomberare i palestinesi. L'affondamento di una nave di rifugiati con 450 persone a bordo principalmente di Gaza dimostra il parziale successo di Israele in questa politica di sgomberi che non si è mai fermata fin dal 1948. L'assedio di Gaza è tutt'uno con la pressione sui palestinesi, sia quelli dentro i confini del 1948 che del 1967. Pur avendo costretto ad andarsene grandi masse di palestinesi durante le guerre del 1948 e del 1967, Israele ha proseguito questa sua politica con tutti i mezzi possibili. [English]

textPalestina-Israele, la lotta unitaria prosegue ma a bassa intensità: lo scorso venerdì solo 3 israeli... 16:43 Sun 14 Sep by Ilan S. 0 comments

I 50 giorni di guerra su Gaza sono finiti dopo che Israele ha implorato un cessate-il-fuoco ed aperto ad ulteriori richieste da parte di Hamas (di cui alcune tenute segrete persino agli stessi ministri israeliani). Una maggioranza di israeliani è disposta ad ammettere che Israele non ha vinto la guerra ma riconoscono con difficoltà che Hamas ha avuto la mano migliore. I ministri hanno approvato due settimane fa un documento del governo contenente una proposta di dispiegamento di una forza internazionale a Gaza, che può significare la fine dell'occupazione israeliana della Striscia di Gaza e l'apertura del ghetto... e può essere un precedente che potrebbe essere la fine dell'occupazione della Cisgiordania. [English]

textPalestina-Israele, l'attacco militare a Gaza è stato un fallimento rispetto alle aspettative ma anch... 18:11 Mon 25 Aug by Ilan S. 0 comments

La guerra di Israele su Gaza intendeva indebolire Hamas ma renderlo indipendente dall'Autorità in Cisgiordania. Un mese e mezzo è passato ed Israele non riesce a fermare il lancio di razzi di Hamas su Israele. Hamas ha chiesto ad alta voce la rimozione dell'assedio ed il primo ministro israeliano non ha avuto l'appoggio necessario dalla sua coalizione per il necessario compromesso. Per diminuire le perdite e per salvare la faccia Israele con il sostegno degli USA stanno ora delegando la questione a quel Consiglio di Sicurezza dell'ONU di cui Israele non si è curato per molti anni. [English]

textPalestina-Israele, l'attacco israeliano a Gaza finisce con la sconfitta della sua arrogante dimostra... 17:03 Fri 15 Aug by Ilan S. 0 comments

Israele aveva iniziato il suo attacco a Gaza per sabotare il compromesso tra Hamas e l'Autorità Palestinese e per restaurare un governo indipendente di un indebolito Hamas sulla Striscia di Gaza. Il compromesso di Hamas doveva essere una risposta al blocco egiziano finalizzato a smantellare Hamas stesso. Il fallito attacco israeliano porterà ad una significativa apertura del confine tra Israele e la Striscia di Gaza laddove prima dell'attacco passa lo stretto necessario in una situazione sull'orlo di una catastrofe umanitaria. [English]

textPalestina-Israele, la lotta unitaria in tempi di guerra 17:07 Wed 06 Aug by Ilan S. 0 comments

Le lotte unitarie nelle solite località di Bil'in, Ni'lin, Ma'sara, Sheikh Jarrah, Nabi Saleh, Qaddum, le colline a ovest di Hebron, svoltesi nel weekend ed in settimana, si sono focalizzate sulla guerra a Gaza e sugli aspetti più evidenti dell'occupazione. Ad oggi, sembra che Israele abbia fallito l'obiettivo di insediare a Gaza un governo di Hamas indipendente ma indebolito, dato che le atrocità commesse su Gaza non sono riuscite a suscitare una pressione internazionale sufficiente a spingere l'Egitto ad allentare l'assedio su Gaza. Pare che tra Hamas e l'Autorità Palestinese in Cisgiordania verrà rinnovato quel patto che Israele ha così strenuamente cercato di sabotare. [English]

textPalestina-Israele - conflitto senza fine tra il colonialismo sionista ed i palestinesi 17:56 Tue 22 Jul by Ilan S. 0 comments

Siamo al 13° giorno di guerra nella Striscia di Gaza governata da Hamas. In tutto il mondo continuano le manifestazioni contro le scelte guerrafondaie di Israele. Tutto quello che Israele vuole da questa guerra è rompere l'unità di governo palestinese ed evitare l'accelerazione degli accordi di pace. Il problema causato dalla resa di Hamas, messa in ginocchio dalla crisi economica, alla Autorità Palestinese, deriva dalle scelte del governo egiziano, il quale minaccia molto seriamente quel progetto di divisione permanente dei Palestinesi a cui Israele ha dedicato tanti sforzi. Il solo totale collasso del governo di Hamas nella Striscia di Gaza spaventa Israele più di ogni altra cosa. [English]

textPalestine-Israel - a struggle that never ends between Zionist settler colonialism and the indigenous... 15:25 Sun 20 Jul by Ilan S. 0 comments

The war on the Hamas-ruled Gaza Strip continues for the 13th day. Demonstrations against Israeli warmongering continue both in Israel and throughout the world. All that Israel wants in this war that it has initiated is to thwart a Palestinian unity government and curb the peace agreements it might speed up. The danger of Hamas' surrender to the Palestinian Authority in the heels of its economic crisis has resulted from the actions of the new Egyptian government, which seriously threatens the project of splitting the Palestinians, something that Israel has invested extraordinary efforts in. Only the total collapse of Hamas rule in Gaza scares Israel more than that. However, due to internal problems among the Israel political elite and public opinion, the government refrained from revealing the true nature of the war, which is to stabilize independent Hamas rule in Gaza and prevent the need for Hamas to surrender to the Palestinian Authority of the West Bank. So, instead the Israeli government has exaggerated the reports about attacks against Hamas and is hiding the real agenda - the obstruction of Palestinian unity. [Italiano]

textPalestina-Israele, settimane tumultuose inibiscono gli sforzi di Israele per scatenare una terza int... 14:34 Sun 13 Jul by Ilan S. 0 comments

Proprio quando la pressione dell'Europa su Israele per un compromesso con il governo palestinese stava cogliendo il momento giusto favorito dal calo in atto delle esportazioni israeliane, Israele ha cercato di trarre vantaggio dal rapimento dei tre giovani coloni applicando i "piani nel cassetto" nel tentativo di incendiare una intifada armata. Quasi tre settimane di propaganda basata su menzogne (come se sapessero già della morte dei tre giovani) hanno inondato i media. Quando alla fine i corpi sono stati "trovati", le bugie sono risultate per quello che erano e le intimidazioni per far accendere l'intifada hanno fallito l'obiettivo. I crescenti crimini di odio dell'estrema destra israeliana e l'uccisione di un giovane palestinese a Gerusalemme Est occupata hanno scatenato una dura reazione nella città e nelle zone palestinesi all'interno dei confini del 1948. [English]

textPalestine-Israel, Turmoiled weeks that backfired Israeli efforts to ignite a third armed Intifada in... 01:59 Mon 07 Jul by Ilan S. 0 comments

When the European pressure on Israel to compromise with the Palestinian elite collected momentum - already diminishing exports, Israel tried to take advanced of the kidnapped three settlers youth applying "plans from the drawer" trying to ignite armed Intifada. Nearly three weeks of propaganda based on lies (as if they are searching for the already known to them to be dead three youth) was all over the media. When lastly the bodies were "found", lies were exposed, and the harassments failed to ignite Intifada. The mounted hate crimes of the Israeli extreme right and murder of a Palestinian youth of the annexed East Jerusalem ignited an extreme response there and within the Palestinian regions within the 1948 borders. Vicious harassment of US-Palestinian youth - cousin of the murdered youth which was video typed became together with the video of the kidnapped cousin became viral all over the world and ignited solidarity demos all over the world. [Italiano]

more >>

imageAnálise inicial das eleições nacionais no primeiro turno Oct 06 by BrunoL 0 comments

05 de outubro de 2014 Bruno Lima Rocha

Dilma Rousseff (PT) teve cerca de 41,60% dos votos, seguida por Aécio Neves (PSDB) com 33,56% dos votos e Marina Silva (PSB) com 21,32% dos votos. Este é o quadro aproximado após a quase totalidade das urnas apuradas. Podemos chegar a distintas conclusões do processo. Antes cabe um retrato imediato acompanhado por uma narrativa dos dias prévios do primeiro turno.

imageΟ Νέλσον Μαντέλα, το... Oct 04 by Shawn Hattingh - Lucien van der Walt 0 comments

Ο θάνατος του Νέλσον Μαντέλα συνοδεύτηκε από χιλιάδες άρθρα και εκατομμύρια ανθρώπων τα οποία απέδιδαν σε αυτόν φόρο τιμής. Εξυμνώντας τον σωστά, για την εναντίωση του στον φυλετισμό, την συνεισφορά του στους απελευθερωτικούς αγώνες στην N. Αφρική και για την στάση του ενάντια στο καθεστώς του απαρτχάιντ, το οποίο και τον κράτησε φυλακισμένο για 27 χρόνια. Για μεγάλο μέρος της ζωής του ο Νέλσον Μαντέλα υπήρξε η βασική φιγούρα των απελευθερωτικών αγώνων στην N. Αφρική κατά την διάρκεια των δεκαετιών του 1960, 1970 και 1980.

imageThe Khutsong Tragedy Sep 04 by Lucky Sumione 0 comments

Residents in Khutsong location were neglected by the police many times, and that is why they ended up taking the law into their own hands in late 2013.

imageLa sperimentazione del Kurdistan Occidentale (Kurdistan siriano) ha dimostrato che il popolo può cam... Sep 03 by Zaher Baher 0 comments

Ciò che leggerete di seguito è l'esperienza della mia visita di un paio di settimane nel maggio di quest'anno, 2014, nel Nord Est della Siria o Kurdistan siriano (Ovest del Kurdistan) con un mio caro amico. Durante la visita abbiamo avuto piena libertà e l'opportunità di vedere e di parlare con chiunque. Incluse donne, uomini, giovani e partiti politici. Ci sono più di 20 partiti dai curdi ai cristiani, alcuni sono nell'Auto Amministrazione Democratica (DSA) o Autogestione Democratica (DSM) della regione di Al-Jazera. Al-Jazera è una delle tre regioni (cantoni) del Kurdistan dell'Ovest. Abbiamo incontrato anche i partiti politici curdi e cristiani che non fanno parte della DSA o della DSM. Inoltre abbiamo incontrato i vertici della DSM, membri di diversi comitati, gruppi locali e comuni così come uomini d'affari, negozianti, lavoratori, persone al mercato e gente che semplicemente camminava per strada. [English]

imageParos cívicos y conflicto social en Colombia Aug 15 by José Antonio Gutiérrez D. 16 comments

Es la dinámica misma de la lucha de clases, no la política de aparatos en la estratosfera, la que va iluminando los caminos para forjar una alternativa popular, libertaria, en la actual coyuntura. Los paros cívicos que han sacudido al Putumayo, al Pacífico nariñense y caucano, a la Guajira y al Urabá, son síntomas visibles de este malestar profundo que recorre al país desde la periferia, que se expresa en una resistencia multiforme, tenaz, valiente y creativa.

more >>

imageContro i Mondiali e contro la repressione: seminare lotta e organizzazione! Jun 26 CAB 0 comments

L'insieme di lotte e conflitti sindacali e sociali in corso nel paese prima e durante i Mondiali di Calcio tiene sotto pressione il governo federale, alcuni governi statali, municipi e padroni, generando una guerra dei nervi nei principali centri urbani del paese. [Português

imageCampagna "La protesta non è un crimine!" Jun 23 membro della Coordenação Anarquista Brasileira 0 comments

L'anno scorso, le strade delle città del Brasile vennero attraversate da diverse manifestazioni. Rivendicazioni per il trasporto pubblico a tariffa zero, scioperi di diverse categorie che ruppero con le dirigenze sindacali burocratizzate e mobilitazioni contro i danni provocati dalla Copa do Mundo crearono uno scenario di delegittimazione e di rottura degli oppressi verso lo Stato ed il Capitale.

imageΨηφίζω σημαίνει πα&#... May 13 0 comments

Η εκλογική διαδικασία υποτίθεται πως είναι το μέσο που εκφράζεται η λαϊκή θέληση. Δεν υπάρχει όμως πιο ουσιαστική συμμετοχή στα κοινά, απο τα κύτταρα που δημιουργεί η κοινωνία για να αντισταθεί στους δυνάστες της. Αν τα συνδικάτα δεν ήταν δεξαμενές ψηφοφόρων, αν συνελεύσεις ζωντανεύαν τους χώρους δουλειάς, τις γειτονιές, τα σχολεία και τα πανεπιστήμια τότε ίσως οι εκλογές να μην είχαν τέτοιο κοινωνικό αντίκτυπο. Κι όποιος περιμένει κόμματα, φορείς εξουσίας και γραφειοκρατικούς μηχανισμούς να κάνουν κάτι τέτοιο, είνα βαθιά νυχτωμένος.

imageΓια τις εξελίξεις σ&... Apr 04 MACG (personal capacity) 0 comments

Η ψυχική υγεία -και όχι μόνο αυτή- πρέπει να τεθεί σε νέες βάσεις που θα καλύπτουν απόλυτα αυτό που εκ της ουσίας της πρεσβεύει: το πλέον ανθρωπιστικό αίτημα, που απευθύνεται σε ὀλους ανεξαρτήτως τους πολίτες, χωρίς καμία εξαίρεση. Τέλος συζήτησης.

imageAWU statement on Russian intervention Mar 06 ACT 0 comments

On February 27, 2014, pro-Russian chauvinists of Crimea, supported by Berkut riot police and Russian Black Sea Fleet committed military coup in Crimea. Right now it’s already obvious that the government of “Russian Unity” movement headed by Aksionov is no more than a puppet of the Kremlin regime.

more >>
© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]