user preferences

Sullo sciopero degli insegnanti e sul sindacalismo

category iberia | lotte sindacali | opinione / analisi author Tuesday June 28, 2005 01:21author by Luta Social - Colectivo Anti-autoritário de Luta de Classes Report this post to the editors

Che si stia in questo o quel sindacato, abbiamo tutti il diritto ed il dovere di analizzare iniziative. Dovremmo riflettere sul fatto che uno sciopero non è abanstanza e non potrebbe mai essero, vista la situazione attuale.

Sullo sciopero degli insegnanti e sul sindacalismo

Che si stia in questo o quel sindacato, abbiamo tutti il diritto ed il dovere di analizzare le iniziative proposte. Dovremmo riflettere sul fatto che uno sciopero non è abbastanza e non potrebbe mai esserlo, vista la situazione attuale.

Però, perlomeno questo sciopero dimostra abbastanza una cosa e cioè la natura vera di questo governo autoritario che rifiuta qualsiasi dialogo. Dovremmo anche chiederci se i sindacati degli insegnanti siano all'altezza della situazione e se sono pronti alle lotte ed alle sfide che si presentano minacciose. In quest'era di capitalismo neoliberista e globalizzato, è importante osservare le scelte dei sindacati - specialmente di quelli europei- per capire cosa possiamo imparare dalle esperienze degli altri. In altri paesi europei sarebbe successo che un sindacato-scuola indicesse uno sciopero difficile come questo, mentre gli studenti della secondaria affrontano gli esami di stato, e senza aver veramente consultato non solo gli attivisti ma nemmeno tutto il corpo docente in assemblee plenarie in cui potersi esprimere liberamente e votare?

Ovviamente, no! Perché solo una vasta consultazione può assicurare che ci sia la coesione necessaria ad affrontare azioni repressive che molto probabilmente si verificheranno a livello collettivo.(*)

Inoltre, queste assemblee sarebbero state un fattore decisivo ed indicativo del tasso di partecipazione allo sciopero, un modo reale ed efficace di mobilitarsi.

Così, le strutture sindacali sono state spinte a dichiarare uno sciopero da insegnanti insoddisfatti in generale e dai propri iscritti, ma (1) esse non hanno promosso assemblee generali che potessero ratificare l'indizione di sciopero e (2) non hanno nemmeno fatto la più ovvia mobilitazione necessaria in questi casi (salvo stampare manifesti e volantini, senza nemmeno diffonderli efficacemente!!).

Questo la dice lunga sullo stato comatoso dei sindacati in questo paese. E succede ormai da un po' di tempo. Il legame tra i burocrati sindacali ed il loro potere somiglia a quello di un capitano con la sua nave che sta affondando. Ma in questo caso, senza onore e senza gloria. L'analisi è del resto confermata dal fatto che essi hanno guidato per generazioni gente educata come i nostri giovani compagni insegnanti, che invece non trovano una sola ragione per iscriversi al sindacato, visto semplicemente come una cinghia di trasmissione dei partiti politici.

E però esiste un altro tipo di sindacalismo, esiste un altro modo di difendere i nostri diritti e di relazionare l'uno e l'altro aspetto.

E' un modo che si ritrova all'interno del sindacalismo di base, antiautoritario, indipendente dai pariti, di ispirazione libertaria, che prende impegni solo sulla base di decisioni prese in assemblea. E' un sindacalismo in cui non esistono "capi" o "dirigenti", ma solo persone con un mandato paritetico, revocabile in ogni momento dall'assemblea, un sindacato in cui la burocrazia e i sindacalisti "di professione" non sono previsti.

(*) Infatti, il Ministero dell'Istruzione sta minacciando i docenti che hanno scioperato ricorrendo a misure disciplinari, basate su un decreto illegittimo sui "servizi minimi".


Articolo dal n.4 di "Luta Social", Bollettino del Collettivo antiautoritaria di classe "Luta Social", Lisbona

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio relazioni internazionali

Il file PDF del Bolletino (in lingua portoghese) può essere scaricato da Anarkismo.net a: http://www.anarkismo.net/newswire.php?story_id=785

Related Link: http://luta-social.blogspot.com/

This page has not been translated into Kreyòl ayisyen yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Revolutionary Trade Unionism: The Road to Workers’ Freedom

Latest News

Iberia | Lotte sindacali | it

Thu 24 Apr, 22:28

browse text browse image

cgtcong.jpg imageLa CGT celebra il suo XVII congresso confederale a La Coruña 20:51 Thu 17 Oct by Confederación General Del Trabajo 0 comments

cgt.png imageSpagna: La CGT indice lo sciopero generale per il 31 ottobre 18:14 Wed 19 Sep by Confederación General del Trabajo 0 comments

jornada_26septiembre.png imageStato spagnolo: CNT, CGT e SO chiamano alla mobilitazione 17:19 Tue 11 Sep by Organizaciones sindicales combativas 0 comments

cgtcntso.png imageCGT-CNT-SO: Primo Maggio, la nostra lotta non si ferma 21:52 Fri 27 Apr by Organizaciones sindicales combativas 0 comments

huelgageneralmadrid.jpg imageComunicato di CGT – CNT – SO dopo lo sciopero generale del 29 marzo 17:54 Tue 17 Apr by Organizaciones sindicales combativas 0 comments

cntcgtso.jpg imageCGT, CNT e SO chiamano alla partecipazione allo sciopero generale del 29 marzo 20:32 Tue 20 Mar by Organizaciones sindicales combativas 0 comments

huelgageneral29marzo.png imageLa CNT indice lo sciopero generale per il prossimo 29 Marzo 17:45 Wed 14 Mar by Confederación Nacional del Trabajo 0 comments

cgtanimada.gif imageLa CGT indice lo sciopero generale per il 29 marzo 17:40 Wed 14 Mar by Confederación General del Trabajo 0 comments

v_congreso_cgt_def.jpg imageLa CGT celebra il suo Congresso Straordinario per dibattere sul prossimo sciopero generale 15:14 Tue 06 Mar by Confederación General del Trabajo 0 comments

huelga2p.jpg image[Stato spagnolo] Verso lo sciopero generale 18:36 Fri 01 Jul by CGT-CNT-SO-CSC 0 comments

more >>
© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]