user preferences

New Events

Iberia

no event posted in the last week

E' morto l'ultimo superstite de Los Amigos de Durruti, Joaquín Pérez Navarro

category iberia | storia dell'anarchismo | cronaca author Friday September 22, 2006 15:25author by Nick Heath Report this post to the editors

Joaquín Pérez Navarro è morto all'età di 99 anni. Era l'ultimo superstite de Los Amigos de Durruti, un raggruppamento di anarchici nati per contrastare la militarizzazione ed i tradimenti del Partito comunista in Spagna durante la rivoluzione.


E' morto l'ultimo superstite de Los Amigos de Durruti, Joaquín Pérez Navarro

Joaquín Pérez Navarro è morto all'età di 99 anni. Era l'ultimo superstite de Los Amigos de Durruti.

Già nel 1936 Joaquín prese parte ai primi combattimenti contro i Franchisti a Barcellona, poi fu nelle milizie anarchiche sul fronte di Aragona. Nel 1937 aderì a Los Amigos e combattè con loro contro gli stalinisti durante le giornate di maggio 1937 a Barcellona. Eventi descritti nel libro di Orwell "Omaggio alla Catalogna" e nel film di Loach "Tierra y Libertad". Fece poi parte della "Colonna di Ferro", milizia anarchica composta inizialmente dai prigionieri liberati dalle prigioni della repubblica. Alla fine del 1938 Joaquín venne torturato e condannato a morte dagli Stalinisti, che lo rinchiusero nel carcere di Montjuic. Con la caduta di Barcellona nelle mani di Franco, riuscì a fuggire in Francia, dove venne internato nei campi di concetramento di Argeles e Barcares, per poi unirsi ad un gruppo di lavori forzati che costruiva un molo nel porto di Brest. Con l'invasione nazista della Francia nel 1940, se ne scappò in Inghilterra.

Nato a Calpes de Arenso, nie pressi di Castillon, emigrò con la madre ed i due fratelli a Barcellona all'età di 11 anni dopo la morte del padre. Lavorava nei cantieri e faceva il cameriere ed all'età di 12 anni si iscrisse alla CNT.

Dopo la fuga a Londra nel 1940, entrò a far parte di un gruppo anarchico di spagnoli. Tra il 1969 ed il 1974 fece parte della commissione relazioni della CNT in Inghilterra, dove ha continuato a lavorare nella ristorazione e nel catering fino al suo pensionamento.

Joaquín ha scritto 3 libri in spagnolo. Il primo, "Relato Poetico" (1995), parla delle sue esperienze. Totalmente impegnato nel movimento anarchico, ha mantenuto viva la memoria delle ingiustizie commesse durante la guerra civile. Nel 1953 aveva sposato Carmen, la cognata del suo miglior amico. Si erano innamorati subito dopo l'arrivo di Carmen a Londra. Sono stati sposati per 50 anni, fino alla morte di Carmen due anni fa.


Articolo tratto e tradotto dal Guardian:
http://www.guardian.co.uk/otherlives/story/0,,1875463,00.html

Traduzione a cura della FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

Per ulteriori informazioni su Los Amigos di Durruti:
"Comunisti Anarchici nella Rivoluzione Sociale, vol.II. Verso una nuova rivoluzione, los Amigos di Durruti", Quaderni di Alternativa Libertaria, FdCA 2006
http://www.fdca.it/storico/add/index.htm

author by Anarcosindicalistapublication date Sun Sep 24, 2006 17:27Report this post to the editors

Comunicado de la CNT-AIT barcelonesa sobre el fallecimiento de este compañero:

http://www.ainfos.ca/ca/ainfos07819.html

 
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
E

Iberia | Storia dell'anarchismo | Cronaca | it

Thu 24 Jul, 16:27

browse text browse image

Una delle tessere CNT rubate imageMateriale della Rivoluzione Spagnola trafugato dall'Archivio di Barcellona 16:44 Fri 17 Feb by Ateneu Enciclopèdic Popular de Barcelona 0 comments

L'1 febbraio, parecchi documenti importanti sono stati trafugati dalla Biblioteca de l'Ateneu Enciclopèdic Popular di Barcellona. Sono stati presi manifesti origjnali del periodo della Guerra Civile insieme a vari altri oggetti sempre del periodo della Rivoluzione Spagnola. [English]

textMadrid: Conferenze sulla rivoluzione libertaria 22:05 Thu 27 Jul by Manuel Baptista 0 comments

All'Ateneo di Madrid, alle 19 del 19 luglio si è svolta una manifestazione densamente simbolica e di grande significato politico, con l'inaugurazione di un'esposizione allestita dalla CGT di Madrid-Castilla-La Mancha con la collaborazione dell'Ateneu Libertário La Idea e della Fundación Salvador Seguí.

imagePrincipi ed insegnamenti della Rivoluzione Spagnola May 13 by Gaston Leval 0 comments

Estratto dal libro Né Franco Né Stalin (le colletività anarchiche spagnole nella lotta contro Franco e la reazione staliniana, Milano, Istituto Editoriale Italiano, 1952, pp. 313-320. Questa conclusione del libro non è mai stato presa in francese o in castigliano da parte dell'autore Gaston Leval, nonostante il suo grande interesse e la sua visione per nulla trionfante. [Castellano]

imageSpagna '36: Le milizie rivoluzionarie Aug 08 by "Front Libertaire" 0 comments

Il testo che segue è un avvicinamento ad una alternativa all'esercito. I comunisti libertari si sono sempre battuti contro ogni esercito, che si chiami popolare o rosso; anche sapendo benissimo che la rivoluzione non si farà a mani nude o con le braccia incrociate. Parlare delle milizie spagnole significa dimostrare che esiste una alternativa anticapitalistica e antigerarchica all'esercito. In questo, l'esperienza spagnola ci è utile, ma bisogna vedere bene anche il lato oscuro, negativo, di ciò che è successo (senza parlare dell'accettazione della militarizzazione della CNT trattata nel testo).

imageLa nascita di un sogno anarchico Jan 14 by Fulvio Caporale 0 comments

Si tratta di un libro sulla formazione dei sindacati anarchici a Barcellona. Il libro si è sviluppato partendo dalla nascita della prima federazione sindacale dove la forza anarchica era notevole fino alla fondazione e all'iniziale sviluppo della CNT in cui gli anarcosindacalisti dettavano l'indirizzo politico e l'azione sindacale. Il libro si concentra sui primi anni in cui l'opposizione fra socialisti, anarchici, sindacalisti rivoluzionari ha costituito il vulnus attraverso cui si è approdati nel 1910 alla fondazione della ben più nota CNT.

textGuerra o rivoluzione? Lettera aperta a Federica Montseny Jul 20 by Camillo Berneri 0 comments

E' l'ora di rendersi conto se gli anarchici stanno al governo per fare da vestali ad un fuoco che sta per spegnersi o vi stanno ormai soltanto per far da berretto frigio a politicanti trescanti con il nemico o con le forze della restaurazione della "repubblica di tutte le classi"? Il problema è posto dall'evidenza di una crisi che va oltre gli uomini che ne sono i personaggi rappresentativi...

imageMujeres Libres: Comunismo Anarchico al femminile nella Spagna rivoluzionaria Jan 04 FdCA 0 comments

Ricorrendo settanta anni dalla fondazione di questo gruppo di donne anarchiche, il presente lavoro - inspirato anche dal dibattito e dall’atmosfera di quel congresso – nel suo piccolo vuole essere un contributo dall’Italia al ricordo dell’azione, delle battaglie e degli ideali di quelle compagne che, in terra di Spagna, con i contenuto della loro elaborazione hanno sopravanzato in modo rilevante la realtà dei loro tempi ed hanno arricchito la gamma di valori simboleggiati dalla bandiera rossa e nera del comunismo anarchico.

imageNovità editoriale: Verso una nuova rivoluzione Mar 09 FdCA 0 comments

La Federazione dei Comunisti Anarchici annuncia la pubblicazione di un nuovo opuscolo nella serie "Quaderni di Alternativa Libertaria".

imageComunisti Anarchici e Amigos de Durruti nella rivoluzione spagnola Sep 21 Sezione di Roma 0 comments

Annunciando la pubblicazione del nuovo libro di Pier Francesco Zarcone: "Comunisti Anarchici e Amigos de Durruti nella rivoluzione spagnola".

© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]