user preferences

New Events

Regione baltica

no event posted in the last week

Relazione sull'anarchismo in Estonia

category regione baltica | movimento anarchico | altra stampa libertaria author Wednesday June 14, 2006 19:25author by Sauree - www.punamust.org Report this post to the editors

Che succede in Estonia? Alcuni mesi fa abbiamo creato un sito web, PunaMust (tradotto, RossoNero). L'obiettivo era di unire gli anarchici e creare un movimento anarchico in Estonia. Siamo ancora agli inizi ma facciamo progressi, anche se lentamente.


Relazione sull'anarchismo in Estonia

Che succede in Estonia? Alcuni mesi fa abbiamo creato un sito web, PunaMust (tradotto, RossoNero). L'obiettivo era di unire gli anarchici e creare un movimento anarchico in Estonia. Siamo ancora agli inizi ma facciamo progressi, anche se lentamente. Una ventina di persone di tutto l'Estonia (soprattutto a Tartu e Tallinn) partecipano attivamente al movimento, e circa 100 persone partecipano ai dibattiti sul nostro forum in internet.

Circa una settimana fa abbiamo dovuto traslocare ad un alto server in seguito ad un aumento del traffico sul sito (c'erano alcuni filmati e registrazioni mp3 sull'anarchismo e sul movimento "no-global"). Purtroppo abbiamo perso tutti i dati del forum e piano piano ci stiamo riprendendo: ci vuole solo tempo perché gli utenti del vecchio forum si iscrivino a quello nuovo).

Alcune azioni:

L'8 aprile abbiamo partecipato ad una manifestazione contro la violenza poliziesca a Tallinn. C'erano circa 150 manifestanti, maggiormente giovani punk.

Il Primo Maggio abbiamo fatto volantinaggio di materiale contro il consumerismo davanti ad alcuni centri commerciali di Tallinn e Tartu.

Il 4 maggio eravamo opsiti del talkshow "Kahvel" sulla rete TV3 (si tratta di uno dei più seguiti talkshow del paese), dove abbiamo parlato di anarchismo e della nostra organizzazione.

Il 15 maggio abbiamo fatto un'azione congiunta con il gruppo ciclistico verde, Prussakov, per protestare contro l'abuso del suolo pubblico da parte dell'azienda privata di sicurezza, Fack, che usa una delle piazze più importanti di Tallinn come parcheggio. Abbiamo occupato il parcheggio legalmente, comprando biglietti e "parcheggiando" le bici e delle piante per un'intera giornata. L'azione ha attirato l'attenzione dei media, anche in modo positivo. Dopo, siamo andati via senza pagare i biglietti, ma non credo che ci siano state accuse nei nostri confronti.

Lunedì 29 maggio abbiamo organizzato a Tartu una serata cinematografica gratis sul movimento antiglobalizzazione in una delle grandi aule all'Università di Tartu.

C'è stata anche un corso di "filosofia anarchica" presso l'Università di Tartu durante la primavera (grazie al docente Dott. Paul McLaughlin, in visita) e alcuni membri del nostro movimento ci hanno partecipato. Io personalmente ho fatto una relazione orale sull'anarchismo post strutturalista per quel corso.

All'inizio di luglio ci sarà una carovana in bici contro il G8 che attraverserà l'Estonia e stiamo cercando di organizzare campeggi per i partecipanti, oltre ad una giornata di informazione sul G8 e sul movimento "antiglobalizzazione" a Tartu.

La maggior parte degli estoni non vogliono sentire nulla sul "socialismo", ma piano piano la situazione sta cambiando e noi facciamo del tutto perché continui a cambiare. Non c'è alcuna vera tradizione anarchica o socialista (antiautoritaria) in Estonia, perciò abbiamo dovuto iniziare proprio dal principio. C'è molto lavoro da fare a causa dei pregiudizi negativi sul "socialismo" e su qualsiasi cosa "di sinistra". Ma siamo fiduciosi che le cose si possono cambiare: sappiamo che ci vuole tempo e molta energia, ma credo che avremo in Estonia tra circa 2 o 3 anni una rete anarchica vera e funzionante.

Nel nostro movimento di PunaMust, l'ala "collettivista" o "socialista" è in maggioranza. Tuttavia, riconosciamo l'importanza delle libertà individuali e non siamo disposti a sacrificarle al nome del "collettività" o del "socialismo". L'autentico socialismo deve rispettare la libertà dell'individuale.

saluti da Estonia,

Sauree
www.punamust.org

Traduzione di www.anarkismo.net

Related Link: http://www.punamust.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
George Floyd: one death too many in the “land of the free”
© 2005-2020 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]