user preferences

New Events

Internazionale

no event posted in the last week

Libro: a las barricadas, testimonianze anarchiche e antifasciste internazionali

category internazionale | storia dell'anarchismo | cronaca author Monday June 17, 2019 17:15author by leoauthor email chiantihouseschaefer at gmail dot com Report this post to the editors

testimonianze anarchiche e antifasciste internazionali

Questo volume ci offre un capitolo piuttosto sconosciuto nel mondo libertario italiano: il ruolo dei volontari anarchici di madre lingua tedesca durante la guerra civile spagnola 1936-39.
Molto spazio viene dedicato alla rivoluzione libertaria e sociale con numerosi contributi sulla collettivizzazione. Inoltre giornalisti, scrittori e fotoreporter raccontano la rivoluzione culturale ed artistica nonché la campagna dell’alfabetizzazione. Ci siamo messi anche sulle tracce di anarchici tedeschi in esilio che sono andati in spagna in aiuto della repubblica (e avevo descritto nel mio saggio precedente: "Contro Hitler-gli anarchici e la resistenza tedesca dimenticata").

Con una dozzina di testimonianze dirette i volontari anarchici e della sinistra rivoluzionaria ci accompagnano al fronte, nelle giornate sanguinose del maggio 1937 di Barcellona, nella repressione comunista e nelle prigioni staliniane in Spagna, di nuovo in esilio, nei campi in Francia e nei campi di concentramento tedeschi.
copertina libro
copertina libro

Esistono molte pubblicazioni sulla guerra civile spagnola, soprattutto sul fronte. Ma la storiografia si è molto occupata delle brigate internazionali e meno dei combattenti anarchici stranieri in Spagna. Inoltre nella ricca produzione di scrittori spagnoli e stranieri su questa guerra spesso viene ancora oggi “dimenticato” che la rivolta di Barcellona del 1936 fu l'inizio di una rivoluzione sociale senza precedenti.
Molto spazio viene dedicato alla rivoluzione libertaria e sociale con numerosi contributi sulla collettivizzazione. Inoltre giornalisti, scrittori e fotoreporter raccontano la rivoluzione culturale ed artistica nonché la campagna dell’alfabetizzazione. Ci siamo messi anche sulle tracce di anarchici tedeschi in esilio che sono andati in spagna in aiuto della repubblica (e avevo descritto nel mio saggio precedente: "Contro Hitler-gli anarchici e la resistenza tedesca dimenticata").

Con una dozzina di testimonianze dirette i volontari anarchici e della sinistra rivoluzionaria ci accompagnano al fronte, nelle giornate sanguinose del maggio 1937 di Barcellona, nella repressione comunista e nelle prigioni staliniane in Spagna, di nuovo in esilio, nei campi in Francia e nei campi di concentramento tedeschi.
Esistono molte pubblicazioni sulla guerra civile spagnola, soprattutto sul fronte. Ma la storiografia si è molto occupata delle brigate internazionali e meno dei combattenti anarchici stranieri in Spagna. Inoltre nella ricca produzione di scrittori spagnoli e stranieri su questa guerra spesso viene ancora oggi “dimenticato” che la rivolta di Barcellona del 1936 fu l'inizio di una rivoluzione sociale senza precedenti.

Desideriamo presentare con questo volume un capitolo piuttosto sconosciuto nel mondo libertario italiano: il ruolo dei volontari anarchici di madre lingua tedesca che lottarono a Barcellona e al fronte.
I volontari stranieri che si unirono alla CNT- FAI fanno parte dei ‘doppi perdenti’ della guerra civile spagnola perché, non soltanto persero la guerra, ma anche la battaglia contro le forze antirivoluzionarie nel campo repubblicano.

Ci mettiamo quindi sulle tracce degli anarcosindacalisti tedeschi della FAUD che dopo la consegna del potere a Hitler nel 1933 dovevano fuggire all’estero. Con lo scoppio della guerra civile spagnola la maggior parte dei componenti dell’organizzazione estera andò in Spagna in aiuto alla Repubblica e della CNT-FAI.
Non ci occupiamo soltanto degli eventi al fronte, ma soprattutto della rivoluzione libertaria e sociale. Presentiamo le testimonianze preziose di Augustin Souchy sulla collettivizzazione; inoltre giornalisti, scrittori e fotoreporter raccontano la rivoluzione culturale ed artistica nonché la campagna dell’alfabetizzazione.

La partecipazione alla rivolta di Barcellona non è stato solo un atto di solidarietà nei confronti dei loro compagni spagnoli: erano confrontati con il loro nemico diretto: i membri tedeschi dell'organizzazione esteri del partito nazista.
Accompagniamo -con una dozzina di testimonianze dirette- i volontari anarchici e della sinistra rivoluzionaria al fronte, nelle giornate sanguinose del maggio 1937 di Barcellona, nella repressione comunista e nelle prigioni staliniane in Spagna, di nuovo in esilio, nei campi in Francia e nei campi di concentramento tedeschi.

Leonhard Schäfer si occupa da tempo dell’anarchismo tedesco. Ha scritto articoli sul periodo libertario in Germania e sulla Repubblica dei consigli della Baviera. Inoltre ha pubblicato saggi sul poeta anarchico Erich Mühsam e sulla resistenza libertaria e di sinistra contro il nazional-socialismo.

Edizioni Erranti 2019

www.edizionierranti.org

Related Link: http://www.edizionierranti.org

This page has not been translated into Other yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Neste 8 de Março, levantamos mais uma vez a nossa voz e os nossos punhos pela vida das mulheres!
© 2005-2019 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]