Benutzereinstellungen

Neue Veranstaltungshinweise

Italia / Svizzera

Es wurden keine neuen Veranstaltungshinweise in der letzten Woche veröffentlicht

Kommende Veranstaltungen

Italia / Svizzera | Lotte sul territorio

Keine kommenden Veranstaltungen veröffentlicht

Italia - Elezioni amministrative 2016 - Per cosa si vota? Per chi votare?

category italia / svizzera | lotte sul territorio | comunicato stampa author Samstag Juni 04, 2016 04:08author by Alternativa Libertaria/FdCA Report this post to the editors

Si vota per un sindaco ed una giunta che applichino la Legge di Stabilità 2016.

In questa direzione va la vendita di immobili di proprietà comunale, spesso già occupati da centri sociali, associazioni culturali e comitati di inquilini che hanno occupato e rivitalizzato edifici fatiscenti, su cui si abbatte la scure della repressione, degli sgomberi e della distruzione di reti di solidarietà incompatibili con la legge del profitto.


Elezioni amministrative 2016. Per cosa si vota? Per chi votare?
Si vota per un sindaco ed una giunta che applichino la Legge di Stabilità 2016.

Si vota per un sindaco ed una giunta che siano in grado di gestire le città ed i paesi in maniera tale che il bilancio del loro Comune sia a saldo non negativo, a costo di vendere il patrimonio pubblico, a costo di far costruire ovunque, a costo di sfratti e sgomberi.
Questo è il programma elettorale di tutti i candidati sindaci d’Italia.
Questa è la libertà di voto concessa dai vincoli di bilancio nazionali ed europei.
Noi, invece, abbiamo un altro programma e vogliamo un’altra libertà.
Costruire l’alternativa libertaria nelle città, quartiere per quartiere, facendo della solidarietà la forza per risolvere i bisogni quotidiani, restituendo rappresentanza e potere alle istanze dal basso, rivendicando il diritto a vivere la città con la garanzia di servizi e di assistenza, di abitazioni e di accoglienza, per riappropriarci della città e del territorio, di spazi e ambienti, sottratti alla speculazione capitalistica e restituiti alla socialità popolare.
Per tutto questo, non occorrono sindaci di sorta.
Alternativa Libertaria – 5 giugno 2016


La nuova Legge di Stabilità: Comuni a pareggio di bilancio… non negativo
A ridosso delle elezioni amministrative, il governo vara la Legge di Stabilità che sembra introdurre un alleggerimento del ventennale Patto di Stabilità e rinviare l’applicazione del Fiscal Compact, ma solo per quest’anno.
Il pareggio di bilancio viene sostituito con il saldo… non negativo tra entrate finali e spese finali! Dice che così i Comuni potranno utilizzare le risorse vincolate.
In realtà, le amministrazioni comunali non potranno assolutamente avere la possibilità di svincolare le proprie risorse se non entro i limiti stringenti di quello che rimane un “pareggio di bilancio”. Infatti viene consentito, per il solo anno 2016, di poter utilizzare le risorse già accantonate (per esempio un avanzo di bilancio) messe a finanziamento di spese programmate.
A fine anno 2016 sarà obbligo per i Comuni, anche con meno di 1000 abitanti (prima esclusi dal Patto), certificare il pareggio di bilancio (come per il Patto) ma a saldo negativo (quindi le entrate finali devono essere pari o superiori alle spese finali).
Chi non rispetterà l’obiettivo sarà sanzionato.
Nonostante le roboanti dichiarazioni del Governo e dell’ANCI sulla fine del Patto di Stabilità, siamo invece di fronte alla solita logica di limitare le possibilità di spesa degli enti locali, anche se questi ultimi dispongono di avanzo di amministrazione e di liquidità di cassa.
Il saccheggio del territorio
Dove trovare i soldi per i Comuni, una volta privati dell’autorità impositiva?
La Legge di Stabilità autorizza l’uso del 100% delle entrate da oneri di urbanizzazione per finanziare alcune spese correnti. Ma gli oneri di urbanizzazione sono entrate aleatorie, per loro natura straordinarie e molto variabili, su cui non si può contare per dare continuità alle spese correnti.
E soprattutto, favorire il ricorso agli oneri di urbanizzazione significa, di fatto, incentivare il consumo del territorio, il suo saccheggio, la sua riduzione a produttore di entrate, alimentando quei processi di espropriazione e riconversione dei centrali quartieri operai, in abitazioni per la classe media (gentrificazione) che per riqualificazione intendono solo valorizzazione capitalistica e certezza di profitti.
In questa direzione va anche la vendita di immobili di proprietà comunale, spesso già occupati da centri sociali, associazioni culturali e comitati di inquilini che hanno occupato e rivitalizzato edifici fatiscenti, su cui si abbatte la scure della repressione, degli sgomberi e della distruzione di reti di solidarietà incompatibili con la legge del profitto.
…tutto iniziò col Patto di Stabilità ed il Fiscal Compact
Dal 1999 è in vigore il Patto di Stabilità interno ai Comuni: una vera e propria mannaia che incombe sui bilanci locali, obbligando a vincolare fondi che invece potrebbero essere utilizzati per garantire servizi essenziali sui territori (opere pubbliche, strade, miglioramento dei trasporti, dell’illuminazione pubblica, gestione rifiuti, servizi per le scuole e sociali, …).
Tra il 2011ed il 2012 -prima con il governo Monti e poi con il governo Letta, su esplicita richiesta del Consiglio Europeo di Bruxelles- viene istituito il Fiscal Compact (in Italia è la Legge 43/2012), che limita per i Comuni la possibilità di indebitarsi ulteriormente, imponendo il pareggio di bilancio.
Un colpo durissimo per i Comuni in grave sofferenza economica.
Sono stati anni di drammatico peggioramento delle condizioni di vita per le classe popolari delle città, costrette a sottostare alle leggi dell’austerity imposte dai governi italiani e dalla Unione Europea.
I provvedimenti che obbligano alla riduzione della spesa per il personale, che bloccano il rinnovo dei contratti di lavoro negli enti locali, che alimentano le esternalizzazioni e le privatizzazioni dei servizi sono infatti figli del Patto di Stabilità.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
George Floyd: one death too many in the “land of the free”

Italia / Svizzera | Lotte sul territorio | Comunicato stampa | it

Mi 20 Jan, 11:43

browse text browse image

text[Italia] Pesaro: Ritirare urgentemente il provvedimento di sgombero, restituire il maltolto allo spa... 06:41 Mo 23 Jan by Alternativa Libertaria/FdCA 1 comments

La decisione autoritaria e inopportuna, tra l'altro poco trasparente da un punto di vista amministrativo, di chiudere il Malarlevèt sopprime un luogo di partecipazione, presidio di democrazia reale contro le sempre più minacciose presenze della destra fascista e razzista in questa città.

textItalia - Pulizie di Natale a Genova 00:24 Do 15 Dez by Alternativa Libertaria/fdca 0 comments

E così, questa mattina, la Questura di Genova ha provveduto a sgomberare il Centro Sociale Pellicceria ex Giustiniani. Una volta le pulizie in grande stile si facevano in primavera ma in questo caso si sono scelte le feste di Natale per cercare di mettere la parola fine ad un'esperienza autogestionaria di spazi abbandonati, recuperati e restituiti alla collettività.

textItalia, Genova Multedo: Simbiosi - difendi il territorio 06:00 Di 30 Aug by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Due giornate di festa sulla difesa del territorio da quelle opere dell'uomo che incidono negativamente su tutto ciò che ci circonda! Quando parliamo di territorio noi ci vorremmo collegare alla salute degli abitanti e non a opere inutili, costose e inquinanti! Pensiamo al Terzo Valico, alla Gronda a Genova, al TAV in Val Susa, alle Navi a Venezia, piuttosto che al MUOS in Sicilia e queste sono solo alcuni dei disastri sul territorio italiano.
Le due giornate vogliono essere un modo per confrontarsi con lotte già esistenti.

textRete Spartaco per Emergency 02:15 Do 14 Jul by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

23 luglio Casa Popolare Spartaco

textNO TAV - contro gli espropri alla Sereta 01:43 Do 14 Jul by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Le nostre montagne hanno subito fin troppi scempi e ora un’altra devastazione è in corso. Noi pensiamo che queste montagne vadano lasciate in pace e, se una vocazione economica ci deve essere, questa deve essere quella di favorire e salvaguardare una piccola agricoltura, da anni abbandonata.

textItalia - Elezioni amministrative 2016 - Ballottaggi e sballottamenti 07:23 Mo 27 Jun by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

il carro del vincitore è già stato prenotato da élite imprenditoriali e commerciali ansiose di aprirsi il proprio varco sulla scia del nuovo auriga, così presentabile, così compatibile.

textItalia: No allo smantellamento della sanità pubblica! 11:45 Di 11 Aug by Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Costituire comitati e coordinamenti misti di cittadini ed operatori per monitorare, denunciare e contrastare disservizi, incuria, riduzioni del servizio e sprechi causati dai tagli e da atti e delibere lesivi del diritto alla salute.

images.jpg imageEXPO 2015: nutrire il capitalismo, energie per lo sfruttamento 00:44 Mo 27 Apr by Alternativa LIbertaria/FdCA 0 comments

1 Maggio manifestazione internazionale a Milano

contro un'altra grande opera inutile,

contro 6 mesi di menzogne e annichilimento dei diritti,

per liberare l'agricoltura dal profitto e dallo spreco

textAlla conquista dell'organizzazione, verso il Social Strike europeo 21:34 Mo 16 Feb by Coalizione dei Laboratori dello Sciopero sociale 0 comments

Obiettivi principali del II atto dello Strike Meeting sono stati: il consolidamento e l'articolazione della coalizione sociale e l'estensione europea del processo dello Sciopero sociale.

tav.jpg imageUna sola grande opera: casa e reddito per tutti 01:25 Fr 21 Feb by FdCA - Fano/Pesaro 0 comments

A Pesaro la Rete Precari Disoccupati Studenti chiama tutta la provincia a un presidio (piazza Lazzarini, ore 16) nel quale si esprimeranno le tante anime di questa protesta.

more >>

textRisveglio civile e democratico Aug 29 by Lucio Garofalo 0 comments

Non mi dispiacerebbe affatto se si risvegliasse una vivace e sincera dialettica democratica e pluralistica nella comunità lionese...

textPer una vita senza tornelli Okt 25 by Tucum 0 comments

Il 2 ottobre a Roma c’è stato uno sciopero di 24 ore dei mezzi di trasporto pubblici. Ancora una volta abbiamo assistito al classico gioco dei padroni, attraverso i media, del “divide et impera”, opponendo utenti e lavoratori, su un disagio che ambedue dividono: la condizione di un servizio spazzatura.

textIl vento delle Alpi Nov 14 by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Un vento di rivolta soffia. Soffia dall’Esagono e passa le Alpi. Molto divide la rivolta delle banlieu parigine dalla rivolta in Val di Susa...

text[Italia] Pesaro: Ritirare urgentemente il provvedimento di sgombero, restituire il maltolto allo spa... Jan 23 sezione "Silvia Francolini" di Fano-Pesaro 1 comments

La decisione autoritaria e inopportuna, tra l'altro poco trasparente da un punto di vista amministrativo, di chiudere il Malarlevèt sopprime un luogo di partecipazione, presidio di democrazia reale contro le sempre più minacciose presenze della destra fascista e razzista in questa città.

textItalia - Pulizie di Natale a Genova Dez 15 sezione "Nino Malara" di Genova 0 comments

E così, questa mattina, la Questura di Genova ha provveduto a sgomberare il Centro Sociale Pellicceria ex Giustiniani. Una volta le pulizie in grande stile si facevano in primavera ma in questo caso si sono scelte le feste di Natale per cercare di mettere la parola fine ad un'esperienza autogestionaria di spazi abbandonati, recuperati e restituiti alla collettività.

textItalia, Genova Multedo: Simbiosi - difendi il territorio Aug 30 sezione "Nino Malara" Genova 0 comments

Due giornate di festa sulla difesa del territorio da quelle opere dell'uomo che incidono negativamente su tutto ciò che ci circonda! Quando parliamo di territorio noi ci vorremmo collegare alla salute degli abitanti e non a opere inutili, costose e inquinanti! Pensiamo al Terzo Valico, alla Gronda a Genova, al TAV in Val Susa, alle Navi a Venezia, piuttosto che al MUOS in Sicilia e queste sono solo alcuni dei disastri sul territorio italiano.
Le due giornate vogliono essere un modo per confrontarsi con lotte già esistenti.

textRete Spartaco per Emergency Jul 14 sezione di Correggio 0 comments

23 luglio Casa Popolare Spartaco

textNO TAV - contro gli espropri alla Sereta Jul 14 sezione "Nino Malara" Genova 0 comments

Le nostre montagne hanno subito fin troppi scempi e ora un’altra devastazione è in corso. Noi pensiamo che queste montagne vadano lasciate in pace e, se una vocazione economica ci deve essere, questa deve essere quella di favorire e salvaguardare una piccola agricoltura, da anni abbandonata.

more >>
© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]