user preferences

New Events

Mashrek / Arabia / Irak

no event posted in the last week

Palestina-Israele, un altro sguardo alla lotta unitaria contro l'occupazione e gli insediamenti

category mashrek / arabia / irak | lotte sul territorio | cronaca author Sunday January 26, 2014 16:16author by Ilan S. - Anarchists Against the Wall - A-Infos - Ahdutauthor address Tel Aviv Report this post to the editors

Report del 19.01.14

Lo scontro che si è recentemente verificato a Ramallah tra la polizia dell'Autorità Palestinese e la manifestazione di sciopero degli impiegati presso l'agenzia dell'ONU si fa ancora sentire: gli attivisti di Anarchici Contro il Muro, molti internazionali ed anche molti palestinesi si stanno unendo alla lotta contro l'occupazione e contro il progetto coloniale. Le aspettative verso uno Stato palestinese sono basse e marginali e sono in pochi coloro che nutrono una qualche illusione verso l'attesa libertà in quella "Palestina libera" che si sente scandire negli slogan. L'intensificarsi della pressione internazionale su Israele porta con sé esitanti speranze verso l'avvicinarsi di cambiamenti nella regione. E la lotta unitaria continua a Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Sheikh Jarrah e sulle colline a sud di Hebron, con esitanti riflessioni di adesione da parte di altri villaggi. [English]


Un altro sguardo alla lotta unitaria contro le forze di occupazione e contro gli insediamenti


Lo scontro che si è recentemente verificato a Ramallah tra la polizia dell'Autorità Palestinese e la manifestazione di sciopero degli impiegati presso l'agenzia dell'ONU si fa ancora sentire: gli attivisti di Anarchici Contro il Muro, molti internazionali ed anche molti palestinesi si stanno unendo alla lotta contro l'occupazione e contro il progetto coloniale. Le aspettative verso uno Stato palestinese sono basse e marginali e sono in pochi coloro che nutrono una qualche illusione verso l'attesa libertà in quella "Palestina libera" che si sente scandire negli slogan. L'intensificarsi della pressione internazionale su Israele porta con sé esitanti speranze verso l'avvicinarsi di cambiamenti nella regione. E la lotta unitaria continua a Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Sheikh Jarrah e sulle colline a sud di Hebron, con esitanti riflessioni di adesione da parte di altri villaggi.

Beit Ummar

Il Comitato della Cisgiordania meridionale ha organizzato il 13 gennaio una manifestazione davanti all'illegale insediamento di El Azar, a sud di Betlemme, dove gli attivisti hanno bloccato l'ingresso principale dell'insediamento per essere poi attaccati dalle unità di sicurezza dell'insediamento stesso con l'aiuto dell'esercito e della polizia occupanti. Più tardi, dopo la manifestazione, gli attivisti hanno piantato 100 ulivi nella terra devastata adiacente all'insediamento illegale di El Azar. Gli attivisti sono stati nuovamente aggrediti dalle forze di occupazione e dalla polizia che cercava di impedire l'opera di piantumazione.

Bil'in

Manifestazione settimanale del 10.01.14:

17 Israeliani, una dozzina di internazionali e circa 30 residenti presenti. Abbiamo marciato fino al cancello del muro scandendo slogan.

Sorprendentemente le forze di stato si sono astenute dall'attaccarci fino a quando gli attivisti hanno cercato di chiudere il cancello esterno a "protezione" del muro. Ma si sono limitati al lancio di alcune granate assordanti. Solo quando la manifestazione è finita sono iniziati i lanci di lacrimogeni sui giovani e gli scontri si sono intensificati.
Dopo una lunga attesa gli adulti sono ritornati al villaggio mentre i giovani hanno proseguito gli scontri con le forze israeliane.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.7717847861839...18321
https://www.facebook.com/media/set/?set=np.123790239.10...53245
https://www.youtube.com/watch?v=aM4-sP8xm74

17.01.14

Oggi c'erano mezza dozzina di israeliani, due dozzine di internazionali ed altrettanti residenti. Le fottute forze di stato si sono mantenute eccezionalmente passive salvo iniziare a sparaci addosso lacrimogeni quando la manifestazione era finita. Tra le bandiere, ce n'erano due rosse&nere.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10202244584969025
https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=10151...20060
Miko Peled in ambulanza dopo una crisi respiratoria in seguito ai gas israeliani:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3673890821425

Al-Ma'sara

Manifestazione settimanale del 10.01.14:

Le forze di stato israeliane hanno represso la manifestazione settimanale ad Al Ma'sara e fermato per poco tempo alcuni attivisti. La manifestazione era stata indetta in solidarietà con i palestinesi detenuti nel campo profughi di Yarmouk in Siria e contro i progetti di normalizzazione in atto in Israele.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=771789539516809
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.7717893961834...18321

Nabi Saleh

Venerdì 10 gennaio 2014 un'altra manifestazione unitaria a cui hanno partecipato gli Anarchici Contro il Muro.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=771788042850292
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.7717879728502...18321
yisraelpnm: https://www.youtube.com/watch?v=jPgk4sHHJBI
Bilal Tamimi: https://www.youtube.com/watch?v=ngNk22B2Hmg
David Reeb: http://www.youtube.com/watch?v=elt5nJuI3kM

17.01.14:

"Siamo tutti a Yarmouk," scandivano i partecipanti alla manifestazione settimanale del venerdì nel villaggio di Nabi Saleh. Palestinesi insieme ad israeliani ed attivisti internazionali hanno marciato da Piazza dei Martiri nel centro del villaggio verso le terre espropriate di Nabi Saleh, dove l'esercito ha cercato di disperdere i manifestanti usando lacrimogeni, proiettili d'acciaio ricoperti di gomma e granate assordanti. Alcuni manifestanti sono rimasti lievemente feriti e soccorsi sul campo.

Haim Schwarczenberg: http://www.facebook.com/media/set/?set=a.47976980214271...50543
David Reeb: http://youtu.be/xSHeOYv03dg

Ni'lin

Israelpn - 17.1.2014: http://www.youtube.com/watch?v=04wm6nlcY28

Qaddum

Manifestazione settimanale del 10.01.14 per l'apertura della strada in direzione di Kafr Qaddum e violenta repressione militare settimanale.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.6808527286034...14816

Le forze israeliane hanno inseguito i giovani fin dentro il villaggio di Kafr Qaddum. Alla fine del video un manifestante lancia un messaggio a sostegno di ciò che è accaduto a Qusra e chiede l'apertura della strada principale per Kafr Qaddum bloccata dall'occupazione israeliana.

Odai Qaddomi: https://www.youtube.com/watch?v=lWERjdGn1F4

17.01.14:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.6844398149114...14816

Beduini

I Beduini del Negev ed i loro sostenitori da tutto il paese hanno manifestato alle 10.00 del 9 gennaio 2014 davanti alla sede dell'Autorità per la Ricollocazione dei Beduini a Be'er Sheva (Viale Reger, angolo con via Massada). I manifestanti hanno espresso l'intransigente opposizione al previsto Piano Prawer del governo che comporta la distruzione di dozzine di villaggi e l'espulsione di decine di migliaia di Beduini dalle loro case e dalla loro terra. La realizzazione del piano è stata ora affidata al falco Yair Shamir, Ministro dell'Agricoltura.

Sciopero dei profughi per la libertà. Quarto giorno, Gerusalemme, 08.01.14:

yisraelpnm https://www.youtube.com/watch?v=fCMNpEMHqus

Giovedì 16.01.14 a Tel Aviv

A centinaia hanno marciato alle 22.00 nel centro di Tel Aviv contro la violenza transfobica, con la partecipazione di dozzine di anarchici.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10152139234179183
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10202044673832648

"Non dite che non lo sapevamo", n°395

Martedì 24 dicembre 2013 (vigilia di Natale), l'esercito è giunto con 3 ruspe vicino al villaggio palestinese di 'Ein Ayyoub (nordovest di Ramallah) per demolire l'abitato della tribù Jahalin. I soldati hanno demolito 21 edifici, 14 dei quali ad uso abitativo. 61 persone sono rimaste senza casa.

Giovedì 2 gennaio 2014, rappresentanti governativi acccompagnati dalla polizia sono giunti nel villaggio beduino di Wadi El-Na'am nel Negev per demolire 2 case, lasciando senza casa 11 persone.

Info: amosg@shefayim.org.il

Tel Aviv

18.01.14 - Nel corso dell'assemblea di "Giustizia Sociale" in Piazza Rabin, attivisti di "Not-Nice" e membri del gruppo comunista anarchico "Ahdut" (Unità) hanno cercato di occupare il palco per impedire al parlamentare Ilan Gilon di fare il suo comizio, in seguito al rifiuto degli organizzatori di far parlare la gente comune ed esponenti delle organizzazioni sociali "Not-Nice", "Ahdut" e rappresentanti della comunità autistica. La "sinistra autoritaria" ha mostrato così il suo vero volto mentre invocava l'intervento della polizia per calmare gli attivisti infuriati.

https://www.facebook.com/unityahdut/posts/738634806161707

 
Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:

Related Link: http://www.fdca.it/wall
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
George Floyd: one death too many in the “land of the free”
© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]