user preferences

New Events

Mashrek / Arabia / Irak

no event posted in the last week

Palestina-Israele, la lotta unitaria continua e così pure gli sgomberi striscianti

category mashrek / arabia / irak | lotte sul territorio | cronaca author Tuesday November 05, 2013 03:56author by Ilan S. - Anarchists Against the Wall, A-Infos, Ahdut Report this post to the editors

Report del 31.10.13

Da un lato abbiamo la montante pressione internazionale su Israele. Dall'altro abbiamo la crescente paura dell'elite israeliana verso queste pressioni e verso la minaccia che possano aumentare in futuro. Nonostante ciò, come risposta disperata, sono immensamente cresciuti gli sforzi da parte dell'esercito israeliano e dei coloni irregolari nel procedere agli sgomberi striscianti dei palestinesi. I Beduini israeliani devono fare i conti con il piano Farwer che prevede il trasferimento di metà dei loro villaggi in città di concentrazionarie. I Palestinesi della Valle del Giordano e dell'area a sud di Hebron sono oggetto di maltrattamenti e lentamente vengono spinti ad andarsene. [English]


La lotta unitaria continua e così pure gli sgomberi striscianti


Da un lato abbiamo la montante pressione internazionale su Israele. Dall'altro abbiamo la crescente paura dell'elite israeliana verso queste pressioni e verso la minaccia che possano aumentare in futuro. Nonostante ciò, come risposta disperata, sono immensamente cresciuti gli sforzi da parte dell'esercito israeliano e dei coloni irregolari nel procedere agli sgomberi striscianti dei palestinesi. I Beduini israeliani devono fare i conti con il piano Farwer che prevede il trasferimento di metà dei loro villaggi in città di concentrazionarie. I Palestinesi della Valle del Giordano e dell'area a sud di Hebron sono oggetto di maltrattamenti e lentamente vengono spinti ad andarsene. Proseguono le demolizioni e le confische di abitazioni a Gerusalemme Est occupata. La lotta unitaria persiste a Bil'in, Ni'lin, Nabi Saleh, Qaddum, Ma'sara, Sheikh Jarrah, e sulle colline sud di Hebron - e non si fermerà.

Bil'in

Settimanale manifestazione del venerdì. Una dozzina di israeliani, quasi due dozzine di internazionali e dozzine di residenti di Bil'in si sono dati appuntamento a mezzogiorno nell'oasi di Abu Lamun vicino al muro della separazione. Non molto dopo ci siamo avvicinati al cancello del muro dove le forze di stato ci hanno inondato di gas lacrimogeni. Dato che il vento ci era favorevole, le forze di stato sono uscite dal muro con auto blindate allo scopo di respingerci fino al villaggio. Gli ci sono volute quasi 2 ore prima di costringerci a retrocedere fino al villaggio. Il fotografo Mohamed Basman Yaseen (di 21anni) è stato ferito alla schiena da un proiettile di gomma, ma ci sono stati anche dozzine di casi da soffocamento per i gas.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.7521235848042...07611
https://www.facebook.com/rani.fatah/posts/10202378023035061
israel putermam http://www.youtube.com/watch?v=QUAGgn99K8g&feature=youtu.be

Hebron

L'esercito ha arrestato degli attivisti in Shahada street organizzati nella YAS ed attivisti israeliani mentre si stavano proteggendo contro l'occupazione e l'apartheid israeliana. Sono stati tutti portati in una stazione di polizia perché stavano cercando di mettere su una tenda.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1015163531165...91828

Ma'sara

Venerdì, manifestazione del 25 Ottobre 2013 in Cisgiordania a segnare 7 anni di resistenza popolare

Le pur pacifiche proteste ad al Ma'sara sono tuttavia represse nella violenza dall'esercito israeliano. "Vediamo i soldati qui con i loro fucili, i loro stivali, i loro scudi ed i loro elmetti a proteggere il muro - ma sappiamo che il vero problema è il muro che sta nelle loro teste", dice uno dei dirigenti della protesta.

Circa 200 Palestinesi, Israeliani ed attivisti internazionali hanno preso parte questa settimana alla manifestazione del venerdì contro il muro e contro gli insediamenti nel villaggio di al-Ma'sara, a sud di Betlemme. Una folla più consistente del solito si è radunata a mezzogiorno nel centro del villaggio per commemorare 7 anni di lotta popolare nel villaggio - sette anni di cortei settimanali verso la terra dove si snoda il percorso pianificato del muro.

Questa settimana, un corteo più nutrito e più festoso ha preso la solita strada dal centro del villaggio verso le terre, passando per la strada principale del villaggio, salvo trovarla bloccata dai soldati proprio all'ingresso del villaggio - come l'esercito del resto fa ogni settimana. Gli attivisti hanno cercato di sfondare le linee dei soldati con le mani in alto e non riuscendoci si sono seduti per terra davanti ai soldati.

Un ufficiale della polizia di confine ha dichiarato tutto il villaggio "zona militare chiusa" dando ai manifestanti 5 minuti per andarsene. "State occupando la terra di un libero villaggio della Palestina - per cui siete voi che avete 5 minuti per andarvene" ha risposto Hassan Brijieh del comitato popolare del villaggio.

Dopo circa un'ora e mezza la manifestazione è finita e mentre gli attivisti stavano ritornando al villaggio, i soldati li hanno inseguiti. Ad un certo punto un paio di ragazzi del villaggio ha lanciato delle pietre sulle jeep degli invasori i quali hanno risposto con alcuni candelotti lacrimogeni sparati sulla strada principale. Tutto è finito in breve tempo e ritornati al villaggio i membri del comitato popolare hanno ribadito la loro intenzione di proseguire la lotta.

Foto: http://972mag.com/west-bank-village-marks-7-years-of-po...ance/

Nabi Saleh

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.63942878610160...62736
David Reeb: https://www.youtube.com/watch?v=iOmTsFsJZrA

Ni'lin

Manifestazione del 25.10.13: Dozzine di manifestanti si sono radunati per la settimanale manifestazione non-armata nella città palestinese di Ni'lin, incontrando la violenza dell'esercito israeliano.

https://www.facebook.com/mariosavio1/media_set?set=a.66...46057

Qaddum

Matan S. Cohen: http://www.facebook.com/photo.php?v=10151928563052500
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.6426410590912...14816
Odai Qaddomi: https://www.youtube.com/watch?v=LbGkL-WUFkM
Video: https://www.facebook.com/photo.php?v=10151928563052500

Sud

Le forze di occupazione hanno impedito con la violenza che i palestinesi raggiungessero le loro terre ad Umm El-Arayes il 26.10.13.

https://www.youtube.com/watch?v=rU_9FqkmeQo

"Non dite che non lo sapevamo", n° 386

Giovedì 24 ottobre, rappresentanti del governo con forze di polizia sono di nuovo tornate a demolire le case dei Beduini nel Negev. Hanno demolito una casa a Wadi El-Mashash (a sud di Ramat Hovav), una ad Umm Mitnan (sud di Arara), ed uno nella città di Segev Shalom. I rappresentanti del governo e le forze di polizia continuano a demolire il villaggio di El-Araqeeb. Hanno anche sradicato decine di ulivi a Darijat (nordovest di Kseyfa).

Info: amosg@shefayim.org.il

 
Ilan Shalif
http://ilanisagainstwalls.blogspot.com/

Anarchici Contro Il Muro
http://www.awalls.org

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali
Sito in italiano su Anarchici Contro il Muro:

Related Link: http://www.fdca.it/wall
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
George Floyd: one death too many in the “land of the free”
© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]