user preferences

New Events

Grecia / Turchia / Cipro

no event posted in the last week

Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul, ma la lotta cresce

category grecia / turchia / cipro | repressione / prigionieri | cronaca author Wednesday June 12, 2013 20:10author by Devrimci Anarsist Faaliyet - DAF - Azione Anarchica Rivoluzionaria Report this post to the editors

Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul.
La polizia ha caricato in Piazza Taksim e a Gezi Park. Continuiamo a lottare a Istanbul, la nostra lotta va avanti. [English]
168224917.jpg


Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul, ma la lotta cresce


Gli occupanti di Piazza Taksim e del Parco Gezi sono stati attaccati stamattina dalla polizia. Dopo la riunione di ieri del Consiglio dei Ministri, la polizia si è presentata in piazza alle 7 del mattino. Mentre sparava lacrimogeni, annunciava che non avrebbe attaccato chi era nel parco. Centinaia di poliziotti sono entrati in Piazza Taksim assicurando che non avrebbero attaccato il parco a dicendo che avrebbero rimosso solo i cartelli. Ma poi hanno iniziato a rimuovere anche le tende. Allora abbiamo cercato di fermarli e la polizia ci ha attaccato con i lacrimogeni.

Mentre la polizia attaccava, molte persone iniziavano ad affluire in piazza per protestare contro questo attacco fascista. Per fermare questa folla di manifestanti in arrivo, la polizia ha sparato lacrimogeni nella stazione della metropolitana e la fermata metro di Piazza Taksim è stata chiusa.

La polizia sta facendo uso massiccio di lacrimogeni, di bombe assordanti, di proiettili di plastica e di getti di acqua compressa. Un gruppo di manifestanti ha fatto una catena umana che è stata presa di mira dai lacrimogeni della polizia sparati da breve distanza. In molti sono stati feriti dai candelotti ma, svaniti i gas, molti manifestanti si sono ricompattati ed hanno ricostituito la catena umana.

Sebbene la polizia avesse annunciato che non avrebbe fatto "nessun intervento" nel parco, hanno fatto uso massiccio di lacrimogeni nel parco, persino sull'infermeria allestita nel parco, tanto da dover portare via quelli che vi erano ricoverati.

Molti manifestanti sono stati feriti dai candelotti e dai proiettili di plastica. Alp Altınörs, che è un esponente di Taksim Solidarity Initiative è stato ferito alla fronte da un proiettile di plastica ed è stato ricoverato. Si sa che la polizia non spara a caso.

Dall'altra parte, la polizia ha iniziato a perquisire le sedi politiche. La sede del SDP (Partito Socialista Democratico) è stata perquisita e molti attivisti sono ora in stato di custodia forzata. La polizia ha ammanettato i manifestanti e li ha picchiati brutalmente mentre li portava via.

Nonostante il duro attacco della polizia a Piazza Taksim ed al Parco Gezi, la resistenza non si piega. Lo Stato fascista, la repressione ed il terrore poliziesco non ci scoraggiano, la nostra lotta va avanti, la nostra rabbia cresce insieme alla nostra lotta.

RIVOLTA, RIVOLUZIONE, ANARCHIA!

Devrimci Anarsist Faaliyet

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

Related Link: http://anarsistfaaliyet.org/kategori/english/

168256770.jpg

168232748.jpg

168226229.jpg

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Rojava: Mensaje urgente de un compañero anarquista en Afrin
© 2005-2018 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]