user preferences

Recent articles by Devrimci Anarsist Faaliyet

imageΗ θλίψη μας εί&... 0 comments

imagePolice and State terror continues in Istanbul - the struggle is growin... 0 comments

imageMay Day Resistance in İstanbul 0 comments

Recent Articles about Grecia / Turchia / Cipro Repressione / prigionieri

Κολαστήριο! Apr 23 17 by Συνέλευση Αναρχικών από τα Ανατολικά Ελευθερια_

ORA I TURCHI BOMBARDANO ANCHE I CIMITERI Apr 10 17 by Gianni Sartori

Η αλληλεγγύη &#... Mar 14 17 by Αλληλέγγυοι Λειτουργοί Υγείας

Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul, ma la lotta cresce

category grecia / turchia / cipro | repressione / prigionieri | cronaca author Wednesday June 12, 2013 19:10author by Devrimci Anarsist Faaliyet - DAF - Azione Anarchica Rivoluzionaria Report this post to the editors

Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul.
La polizia ha caricato in Piazza Taksim e a Gezi Park. Continuiamo a lottare a Istanbul, la nostra lotta va avanti. [English]

168224917.jpg


Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul, ma la lotta cresce


Gli occupanti di Piazza Taksim e del Parco Gezi sono stati attaccati stamattina dalla polizia. Dopo la riunione di ieri del Consiglio dei Ministri, la polizia si è presentata in piazza alle 7 del mattino. Mentre sparava lacrimogeni, annunciava che non avrebbe attaccato chi era nel parco. Centinaia di poliziotti sono entrati in Piazza Taksim assicurando che non avrebbero attaccato il parco a dicendo che avrebbero rimosso solo i cartelli. Ma poi hanno iniziato a rimuovere anche le tende. Allora abbiamo cercato di fermarli e la polizia ci ha attaccato con i lacrimogeni.

Mentre la polizia attaccava, molte persone iniziavano ad affluire in piazza per protestare contro questo attacco fascista. Per fermare questa folla di manifestanti in arrivo, la polizia ha sparato lacrimogeni nella stazione della metropolitana e la fermata metro di Piazza Taksim è stata chiusa.

La polizia sta facendo uso massiccio di lacrimogeni, di bombe assordanti, di proiettili di plastica e di getti di acqua compressa. Un gruppo di manifestanti ha fatto una catena umana che è stata presa di mira dai lacrimogeni della polizia sparati da breve distanza. In molti sono stati feriti dai candelotti ma, svaniti i gas, molti manifestanti si sono ricompattati ed hanno ricostituito la catena umana.

Sebbene la polizia avesse annunciato che non avrebbe fatto "nessun intervento" nel parco, hanno fatto uso massiccio di lacrimogeni nel parco, persino sull'infermeria allestita nel parco, tanto da dover portare via quelli che vi erano ricoverati.

Molti manifestanti sono stati feriti dai candelotti e dai proiettili di plastica. Alp Altınörs, che è un esponente di Taksim Solidarity Initiative è stato ferito alla fronte da un proiettile di plastica ed è stato ricoverato. Si sa che la polizia non spara a caso.

Dall'altra parte, la polizia ha iniziato a perquisire le sedi politiche. La sede del SDP (Partito Socialista Democratico) è stata perquisita e molti attivisti sono ora in stato di custodia forzata. La polizia ha ammanettato i manifestanti e li ha picchiati brutalmente mentre li portava via.

Nonostante il duro attacco della polizia a Piazza Taksim ed al Parco Gezi, la resistenza non si piega. Lo Stato fascista, la repressione ed il terrore poliziesco non ci scoraggiano, la nostra lotta va avanti, la nostra rabbia cresce insieme alla nostra lotta.

RIVOLTA, RIVOLUZIONE, ANARCHIA!

Devrimci Anarsist Faaliyet

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

Related Link: http://anarsistfaaliyet.org/kategori/english/

168256770.jpg

168232748.jpg

168226229.jpg

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

Devrimci Anarşist Tutsak Umut Fırat Süvarioğulları Açlık Grevinin 39 Gününde

The Fall of Aleppo

Italia - Ricostruire opposizione sociale organizzata dal basso. Costruire un progetto collettivo per l’alternativa libertaria.

Recordando a César Roa, luchador de la caña

Prison Sentence to Managing Editor of Anarchist Meydan Newspaper in Turkey

Liberación de la Uma Kiwe, autonomía y territorio: una mirada libertaria para la comprensión de la lucha nasa

Misunderstanding syndicalism

American Anarchist and Wobbly killed by Turkey while fighting ISIS in Rojava

Devlet Tecavüzdür

Attaque fasciste sur la Croix Rousse et contre la librairie libertaire la Plume Noire

Grecia / Turchia / Cipro | Repressione / prigionieri | Cronaca | it

Mon 24 Apr, 11:21

browse text browse image

textORA I TURCHI BOMBARDANO ANCHE I CIMITERI 04:52 Mon 10 Apr by Gianni Sartori 0 comments

PROSEGUE DA UN MESE LO SCIOPERO DELLA FAME DI PRIGIONIERI E PRIGIONIERE CURDE NELLA QUASI TOTALE INDIFFERENZA DELL'OPINIONE PUBBLICA OCCIDENTALE. INTANTO LA TURCHIA, MEMBRO DELLA NATO, BOMBARDA OGNI SIMBOLO DELLA RESISTENZA CURDA

16426075_1841964542686094_3875616516575574301_n_1.jpg imageUmut Fırat Süvarioğulları, il rivoluzionario anarchico in carcere, ha messo fine allo... 23:06 Mon 20 Feb by Devrimci Anarşist Faaliyet 0 comments

Umut Fırat Süvarioğulları, il rivoluzionario anarchico in carcere nonchè editore del giornale anarchico Meydan ha messo fine allo sciopero della fame che aveva iniziato l'11 dicembre 2016, contro le condizioni di detenzione dello Stato d'emergenza (SOE) a cui era sottoposto all'interno della prigione di Izmir Yenisakran T Type numero 4, dove era stato "trasferito per l'esilio", costretto insieme ad altre 20 persone a stare in una cella da 14 persone e a dormire su letti sporchi di sangue, in condizioni di continue pressioni psicologiche, tortura e mancato riconoscimento della sua identità di rivoluzionario anarchico. [Türkçe] [English]

meydan_30_3.jpg imageTurchia: condannato a pena detentiva l'editore responsabile del giornale anarchico Meydan 07:26 Wed 28 Dec by Devrimci Anarşist Faaliyet 0 comments

L'inchiesta era partita dall'ufficio del procuratore in capo di Istanbul in relazione al contenuto degli articoli "Lo Stato non fa che diffondere ed usare la paura", "Proibito fino a nuovo ordine" e "Ricreando la vita" all'interno del n°30 del nostro giornale pubblicato nel dicembre 2015 col titolo "Proibire tutto". Alla sentenza si è giunti dopo quasi un anno di indagini e di udienze.
[Castellano] [Ελληνικά] [Türkçe] [English]

Attività Anarchica Rivoluzionaria per il Primo maggio anarchico imageArrestati anarchici in Turchia 20:39 Sun 20 May by Lazar Isotakis 0 comments

Il 14 maggio, la polizia turca ha arrestato 60 persone, tra le quali molt@ compagn@ che hanno partecipato al Primo maggio anarchico a Istanbul.

thodor_2.jpg imageThodoris Iliopoulos (Italiano) 21:13 Fri 21 Aug by Solid@rity 0 comments

LIBERTA A THODORIS ILIOPOULOS CHE FA SCIOPERO DELLA FAME DAL 10 LUGLIO 2009

textTurchia: Mehmet Tarhan, anarchico e obiettore di coscienza, liberato! 17:41 Fri 10 Mar by B.Ö. 0 comments

Oggi, giovedì 9 marzo 2006, l'anarchico omosessuale e obiettore di coscienza, Mehmet Tarhan, è stato liberato in seguito ad una decisione della Corte di Cassazione Militare di Ankara.

Sorry, no stories matched your search, maybe try again with different settings.

image[Turchia] 39° giorno di sciopero della fame in carcere per il rivoluzionario anarchico Umut Fır... Jan 22 0 comments

In un tempo in cui le lacrime non si sono asciugate e la rabbia non si è ancora placata per le città distrutte dai carri armati e dai bombardamenti, per le centinaia di persone uccise, per le migliaia di vecchi, bambini, donne ed uomini feriti e sfollati, vivono nella nostra memoria le immagini dei colpevoli che si ricoprono di medaglie; in un tempo in cui i carri armati e gli aerei che hanno distrutto città ed ucciso le persone prendono di mira Ankara ed Istanbul lo scorso 15 luglio, gli eroi vengono accusati di tradimento nel giro di una notte. Migliaia di persone vengono stipate nelle carceri, decine di migliaia hanno perso il loro posto di lavoro. [Türkçe] [English] [Ελληνικά]

textGiù le mani dai nostri compagni! Mar 05 0 comments

La storia dietro la brutale aggressione poliziesca contro il compagno Panagiotis Giannikakis (Atene, Grecia) [English]

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]