user preferences

Recent articles by Aut Aut 357 ed altri
This author has not submitted any other articles.
Recent Articles about Italia / Svizzera Repressione / prigionieri

Non si archivia un omicidio Jul 29 13 by Donato Romito

L'esorcista all'opera a Reggio Emilia Feb 04 13 by FdCA Sezione di Reggio Emilia

Non entriamo nel cappello del mago Sep 04 12 by Segreteria Nazionale FdCA

Il prezzo delle lotte

category italia / svizzera | repressione / prigionieri | appello / petizione author Wednesday May 08, 2013 19:44author by Aut Aut 357 ed altri Report this post to the editors

Appello contro la criminalizzazione dei movimenti

Questo è un appello rivolto a tutti quelli che in questi anni di mobilitazioni hanno condiviso con noi lotte e rivendicazioni per ricordare che come sempre si parte e si torna assieme.
Di fronte alla criminalizzazione dei movimenti c'è bisogno della solidarietà attiva e del sostegno (anche economico purtroppo!) di tutti: perciò leggete, condividete, firmate, partecipate!

aut.jpg


Il prezzo delle lotte


Questo è un appello rivolto a tutti quelli che in questi anni di mobilitazioni hanno condiviso con noi lotte e rivendicazioni per ricordare che come sempre si parte e si torna assieme.

Di fronte alla criminalizzazione dei movimenti c'è bisogno della solidarietà attiva e del sostegno (anche economico purtroppo!) di tutti: perciò leggete, condividete, firmate, partecipate!

La lotta paga: con questa convinzione dappertutto, senza interruzione, ci siamo messi in gioco in migliaia per cambiare quello che non crediamo essere il migliore dei mondi possibili. Si modifica la realtà anche a partire dalla dimensione del quotidiano: ogni tentativo di sfondare i muri che dividono gli esseri umani, ogni atto di resistenza alle ingiustizie sociali, ogni volontà di cambiare il futuro è qualcosa di significativo.

Negli ultimi anni in tantissimi abbiamo lottato per i diritti di tutti e per la giustizia sociale: ci siamo opposti allo smantellamento del welfare, siamo scesi in piazza per salvare la scuola e l'università pubblica, abbiamo creato cultura e saperi, abbiamo lottato contro i danni e l'inutilità delle grandi opere come la TAV e il Terzo Valico.
Abbiamo condiviso per anni la lotta contro una crisi economica che, creata ed imposta dal capitale, pesa su chi meno ne può sopportare i costi.

Decine sono stati i presidi, i cortei, le assemblee pubbliche, molti gli spazi vuoti e in stato d'abbandono che sono stati riportati alla vita con le occupazioni. Abbiamo lottato per il diritto alla casa, per diffondere l'idea che quello ad abitare sia un diritto fondamentale e che occupare lo sfitto sia la strada migliore per reclamarlo.

Tutto questo l'abbiamo fatto insieme: studenti, lavoratori, precari, disoccupati, pensionati, migranti, uomini e donne.

Proprio questa volontà di mettersi in gioco in prima persona per cambiare l'esistente, nel suo divenire massa critica e pensante, non può che spaventare chi fonda il proprio potere sulla logica del “divide et impera” e sugli steccati della proprietà e del profitto.

E allora il potere presenta il conto: lo fa pagare spesso con la violenza dei manganelli e dei lacrimogeni nelle piazze, ma anche con una violenza più subdola ed insidiosa, quella delle denunce e dell'inquisizione giudiziaria. Deviare dal percorso di un corteo è reato, difendersi dai pestaggi delle cariche è reato, occupare una casa lasciata vuota è reato, coprirsi il volto per respirare nell'aria intossicata dai lacrimogeni è reato.

Da sempre siamo consapevoli che giustizia sociale e legalità non sono sinonimi, perciò tutto questo non può spaventarci e non ci impedisce di continuare le lotte.

Negli ultimi anni, però, si sono accumulati numerosi processi: almeno una dozzina con decine di persone coinvolte. Per affrontare questo immane attacco giudiziario, abbiamo bisogno della solidarietà attiva e del sostegno di tutti coloro che in questi anni hanno condiviso con noi le lotte, i percorsi, le occupazioni e le strade per rivendicare assieme quei diritti che ci vengono ogni giorno negati.

Anche il dissenso e la critica del presente sono diritti inalienabili che si scontrano con l'idea dominante di giustizia come sinonimo di legalità: per questo dobbiamo proseguire il percorso che abbiamo fatto assieme nelle strade per lottare verso un futuro migliore, non lasciando indietro nessuno.

Uniti vinciamo, divisi cadiamo. Sempre.


Primi firmatari:

Aut Aut 357
CSOA Emiliano Zapata
CSOA Terra di Nessuno
LSOA Buridda
Re.UP! Genova
Ex Latteria Occupata
Unione degli Studenti Genova
Collettivo Ventiquattro Aprile
Ya Basta! Genova
PRC Circolo Prevosti Centro Storico
PRC Circolo Bianchini Marassi
Federazione dei Comunisti Anarchici - FdCA, Sez. "N. Malara", Genova

Adesioni individuali:

Attilio Ratto, Coordinamento Nazionale USB
Roberto Demontis, segretario SEL Centro Est
Eva Ferrara, Consigliera indipendente (Sel) Muinicipio I Centro Est
Gianna Monai, Consigliera indipendente (SEL) Municipio I Centro Est


Le realtà e i singoli che volessero aderire a questo appello scrivano una mail a info@autaut357.org oppure un messaggio privato alla pagina FB di Aut Aut 357.

Per sostenere le spese legali dei compagni coinvolti invece partecipate alle iniziative benefit delle prossime settimane!

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Issue #3 of the Newsletter of the Tokologo African Anarchist Collective

Italia / Svizzera | Repressione / prigionieri | it

Mon 20 Oct, 17:44

browse text browse image

textL'esorcista all'opera a Reggio Emilia 17:35 Mon 04 Feb by FdCA Sezione di Reggio Emilia 0 comments

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà politica a quanti a Reggio Emilia, ma non solo, sono colpiti dalla repressione e fatti oggetto di campagne denigratorie messe in piedi da moderni esorcisti alle prese con una campagna elettorale alla quale vorrebbero che tutti volgessero il proprio sguardo.

tick.jpg imageNon entriamo nel cappello del mago 20:07 Tue 04 Sep by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Ancora una volta alcuni compagni anarchici vengono arrestati con accuse deliranti, un fatto che si ripete con cadenza periodica. Ora nelle patrie galere è finito Massimo Passamani e la compagna Daniela Battisti è sottoposta agli arresti domiciliari. Le accuse sono ridicole, il nome dato all'operazione di polizia puzza di fascista, "Ixodidae" che significa zecca, è esemplare e non nasconde l'utilizzo simbolico di una operazione di polizia diretta a discriminare gli arrestati ed il loro ruolo nelle lotte sociali, dall'antifascismo all'opposizione alla costruzione della TAV ed alla solidarietà espressa e dimostrata al movimento in Val Susa.

textGenova 2001 - condanna preventiva. Un resoconto 18:28 Mon 23 Jul by FdCA - sezione "Nestor Makhno" di Fano/Pesaro 0 comments

Presso l'infoshop di Via da Serravalle, nel centro storico fanese, una ventina di compagni e compagne provenienti da Fano, Pesaro, Ancona, Reggio Emilia, esponenti dell'Assemblea Anarchica Marchigiana, delle associazioni afferenti all'infoshop (Femminismi, Campagna Solidarietà Palestina, Transition Town), del sindacalismo di base pesarese hanno preso parte all'iniziativa proposta dalla sezione FdCA di Fano/Pesaro di protesta e di denuncia delle condanne inflitte dalla Cassazione per i fatti di Genova 2001.

genova.jpg imageCondanna preventiva 19:48 Wed 18 Jul by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

A 11 anni dal 2001, in perfetta media con i tempi giudiziari di una repubblica che ha dimenticato da tempo lo stato di diritto, sono finalmente arrivate le sentenze sui fatti di Genova. Sentenze esemplari, le sentenze di cui avevano ovviamente bisogno gli apparati di questo Paese.

zolfo.jpg imageOdore di zolfo 20:16 Tue 19 Jun by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Il grande risalto mediatico offerto dall'operazione "Ardire" puzza di zolfo, come puzza di zolfo e di servizi segreti l'operazione che ha trovato le sue vittime al momento giusto, nel posto giusto, trovate dal generale giusto, in un'area di compagni già forse esposti in un disegno del potere come potenzialmente pericolosi, ma anche autori di azioni puramente dimostrative, che nulla possono avere a che fare con azzoppamenti ed altre amenità lottarmatiste.

man.jpeg imageTra fughe in avanti e repressione 13:01 Sun 17 Jun by FdCA Sez. N. Malara - Genova 0 comments

Com'era prevedibile, un'ondata di arresti negli ambienti anarchici genovesi e non solo ha fatto seguito all'attentato contro Adinolfi. Non sappiamo se sia l'ennesima montatura poliziesca o meno, non conosciamo gli arrestati, le loro vite, il loro impegno politico. Osserviamo che lo Stato non ha bisogno di pretesti per scatenare la repressione. Basta una manifestazione pacifica di operai come, ad esempio, quella di Basiano per farla dispiegare in tutta la sua brutalità.

textSolidarietà agli arrestati per i fatti del 9 marzo a Roma 18:23 Sun 11 Mar by Unione Sindacale Italiana 0 comments

Solidarietà agli arrestati per i fatti del 9 marzo a Roma, libertà per Paolo e altri, a studenti aggrediti dai fascisti, difendiamo spazi di agibilità per il conflitto sociale e di classe.

no_tav.jpg imageNoTAV: Solidarietà ai compagni ed alle compagne colpite dalla repressione statale - LIBERI TUTTI 04:05 Fri 27 Jan by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Lo Stato al servizio del Capitalismo e delle mafie prepara la strada alla stoccata decisiva verso lo sfruttamento autoritario e devastatore della Val di Susa. È in questo senso che va vista l'operazione repressiva attuata in tutta Italia in cui sono stati arrestati numerosi compagni e compagne e molti altri sono stati colpiti da impedimenti giudiziari. Compagni e compagne la cui colpa è stata quella di aver partecipato, nel luglio del 2011, alla difesa della Valle contro la speculazione e la barbarie del profitto. [Castellano]

AP/LaPresse imageDopo tutto, sono solo anarchici 15:48 Wed 11 May by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Colpire e criminalizzare gli anarchici ha lo scopo di intimorire tutti, di tentare di disarticolare le lotte che in tutto il paese cercano di dare una risposta allo scempio che questo governo sta facendo. Una risposta vera, di massa, non riconducibile al teatrino istituzionale che fa ormai fatica anche a mettersi in piedi.

8lug.jpg imageDi Stato si muore: Palermo, 8 luglio 1960-2010 18:37 Fri 09 Jul by Coordinamento Anarchico Palermitano 0 comments

"Nel cinquantesimo anniversario dei tragici fatti dell'8 luglio 1960, Il Coordinamento Anarchico Palermitano promuove e organizza per domani - giovedi 8 luglio - un presidio informativo a piazza Verdi a partire dalle ore 17. Gli anarchici parteciperanno poi al corteo celebrativo indetto dal Circolo "Francesco Vella" del Partito della Rifondazione Comunista, con le bandiere listate a lutto."

more >>

imageRiassunto del caso Battisti e l'orgia mediatica delle destre in piazza Jan 14 by Gigio 1 comments

Riassuntino personale dei fatti cercando di capire perché intellettuali come Bernard-Henry Lévi, Daniel Pennac, Gabriel Garcìa Màrquez e Fred Vargas diano solidarietà a un personaggio come Battisti.

textSicurezza Mar 24 by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Fatto uscire il mostro dal vaso di Pandora, la stessa destra di governo è costretta ad inseguire proposte sempre più deliranti.

textTric e trac Nov 18 by Alternativa Libertaria 0 comments

Da tempo non solo noi avevamo analizzato e capito che l'oggetto delle politiche di criminalizzazione e di repressione da parte dell'Europa securitaria era ed è il movimento anarchico...

textL'esorcista all'opera a Reggio Emilia Feb 04 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà politica a quanti a Reggio Emilia, ma non solo, sono colpiti dalla repressione e fatti oggetto di campagne denigratorie messe in piedi da moderni esorcisti alle prese con una campagna elettorale alla quale vorrebbero che tutti volgessero il proprio sguardo.

imageNon entriamo nel cappello del mago Sep 04 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Ancora una volta alcuni compagni anarchici vengono arrestati con accuse deliranti, un fatto che si ripete con cadenza periodica. Ora nelle patrie galere è finito Massimo Passamani e la compagna Daniela Battisti è sottoposta agli arresti domiciliari. Le accuse sono ridicole, il nome dato all'operazione di polizia puzza di fascista, "Ixodidae" che significa zecca, è esemplare e non nasconde l'utilizzo simbolico di una operazione di polizia diretta a discriminare gli arrestati ed il loro ruolo nelle lotte sociali, dall'antifascismo all'opposizione alla costruzione della TAV ed alla solidarietà espressa e dimostrata al movimento in Val Susa.

imageCondanna preventiva Jul 18 FdCA 0 comments

A 11 anni dal 2001, in perfetta media con i tempi giudiziari di una repubblica che ha dimenticato da tempo lo stato di diritto, sono finalmente arrivate le sentenze sui fatti di Genova. Sentenze esemplari, le sentenze di cui avevano ovviamente bisogno gli apparati di questo Paese.

imageOdore di zolfo Jun 19 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Il grande risalto mediatico offerto dall'operazione "Ardire" puzza di zolfo, come puzza di zolfo e di servizi segreti l'operazione che ha trovato le sue vittime al momento giusto, nel posto giusto, trovate dal generale giusto, in un'area di compagni già forse esposti in un disegno del potere come potenzialmente pericolosi, ma anche autori di azioni puramente dimostrative, che nulla possono avere a che fare con azzoppamenti ed altre amenità lottarmatiste.

imageTra fughe in avanti e repressione Jun 17 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Com'era prevedibile, un'ondata di arresti negli ambienti anarchici genovesi e non solo ha fatto seguito all'attentato contro Adinolfi. Non sappiamo se sia l'ennesima montatura poliziesca o meno, non conosciamo gli arrestati, le loro vite, il loro impegno politico. Osserviamo che lo Stato non ha bisogno di pretesti per scatenare la repressione. Basta una manifestazione pacifica di operai come, ad esempio, quella di Basiano per farla dispiegare in tutta la sua brutalità.

more >>
© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]