user preferences

Recent articles by Aut Aut 357 ed altri
This author has not submitted any other articles.
Recent Articles about Italia / Svizzera Repressione / prigionieri

Brasile - Giù le mani dal movimento anarchico! Solidarietà con la FAG ... Nov 06 17 by Anarkismo Organizations - Anarkismo Network

Santiago Maldonado Presente! Oct 23 17 by Alternativa Libertaria/FdCA

Campaign of Hate. Russia and ‘Gay Propaganda’ May 22 17 by Alternativa Libertaria/FdCA

Il prezzo delle lotte

category italia / svizzera | repressione / prigionieri | appello / petizione author Wednesday May 08, 2013 20:44author by Aut Aut 357 ed altri Report this post to the editors

Appello contro la criminalizzazione dei movimenti

Questo è un appello rivolto a tutti quelli che in questi anni di mobilitazioni hanno condiviso con noi lotte e rivendicazioni per ricordare che come sempre si parte e si torna assieme.
Di fronte alla criminalizzazione dei movimenti c'è bisogno della solidarietà attiva e del sostegno (anche economico purtroppo!) di tutti: perciò leggete, condividete, firmate, partecipate!
aut.jpg


Il prezzo delle lotte


Questo è un appello rivolto a tutti quelli che in questi anni di mobilitazioni hanno condiviso con noi lotte e rivendicazioni per ricordare che come sempre si parte e si torna assieme.

Di fronte alla criminalizzazione dei movimenti c'è bisogno della solidarietà attiva e del sostegno (anche economico purtroppo!) di tutti: perciò leggete, condividete, firmate, partecipate!

La lotta paga: con questa convinzione dappertutto, senza interruzione, ci siamo messi in gioco in migliaia per cambiare quello che non crediamo essere il migliore dei mondi possibili. Si modifica la realtà anche a partire dalla dimensione del quotidiano: ogni tentativo di sfondare i muri che dividono gli esseri umani, ogni atto di resistenza alle ingiustizie sociali, ogni volontà di cambiare il futuro è qualcosa di significativo.

Negli ultimi anni in tantissimi abbiamo lottato per i diritti di tutti e per la giustizia sociale: ci siamo opposti allo smantellamento del welfare, siamo scesi in piazza per salvare la scuola e l'università pubblica, abbiamo creato cultura e saperi, abbiamo lottato contro i danni e l'inutilità delle grandi opere come la TAV e il Terzo Valico.
Abbiamo condiviso per anni la lotta contro una crisi economica che, creata ed imposta dal capitale, pesa su chi meno ne può sopportare i costi.

Decine sono stati i presidi, i cortei, le assemblee pubbliche, molti gli spazi vuoti e in stato d'abbandono che sono stati riportati alla vita con le occupazioni. Abbiamo lottato per il diritto alla casa, per diffondere l'idea che quello ad abitare sia un diritto fondamentale e che occupare lo sfitto sia la strada migliore per reclamarlo.

Tutto questo l'abbiamo fatto insieme: studenti, lavoratori, precari, disoccupati, pensionati, migranti, uomini e donne.

Proprio questa volontà di mettersi in gioco in prima persona per cambiare l'esistente, nel suo divenire massa critica e pensante, non può che spaventare chi fonda il proprio potere sulla logica del “divide et impera” e sugli steccati della proprietà e del profitto.

E allora il potere presenta il conto: lo fa pagare spesso con la violenza dei manganelli e dei lacrimogeni nelle piazze, ma anche con una violenza più subdola ed insidiosa, quella delle denunce e dell'inquisizione giudiziaria. Deviare dal percorso di un corteo è reato, difendersi dai pestaggi delle cariche è reato, occupare una casa lasciata vuota è reato, coprirsi il volto per respirare nell'aria intossicata dai lacrimogeni è reato.

Da sempre siamo consapevoli che giustizia sociale e legalità non sono sinonimi, perciò tutto questo non può spaventarci e non ci impedisce di continuare le lotte.

Negli ultimi anni, però, si sono accumulati numerosi processi: almeno una dozzina con decine di persone coinvolte. Per affrontare questo immane attacco giudiziario, abbiamo bisogno della solidarietà attiva e del sostegno di tutti coloro che in questi anni hanno condiviso con noi le lotte, i percorsi, le occupazioni e le strade per rivendicare assieme quei diritti che ci vengono ogni giorno negati.

Anche il dissenso e la critica del presente sono diritti inalienabili che si scontrano con l'idea dominante di giustizia come sinonimo di legalità: per questo dobbiamo proseguire il percorso che abbiamo fatto assieme nelle strade per lottare verso un futuro migliore, non lasciando indietro nessuno.

Uniti vinciamo, divisi cadiamo. Sempre.


Primi firmatari:

Aut Aut 357
CSOA Emiliano Zapata
CSOA Terra di Nessuno
LSOA Buridda
Re.UP! Genova
Ex Latteria Occupata
Unione degli Studenti Genova
Collettivo Ventiquattro Aprile
Ya Basta! Genova
PRC Circolo Prevosti Centro Storico
PRC Circolo Bianchini Marassi
Federazione dei Comunisti Anarchici - FdCA, Sez. "N. Malara", Genova

Adesioni individuali:

Attilio Ratto, Coordinamento Nazionale USB
Roberto Demontis, segretario SEL Centro Est
Eva Ferrara, Consigliera indipendente (Sel) Muinicipio I Centro Est
Gianna Monai, Consigliera indipendente (SEL) Municipio I Centro Est


Le realtà e i singoli che volessero aderire a questo appello scrivano una mail a info@autaut357.org oppure un messaggio privato alla pagina FB di Aut Aut 357.

Per sostenere le spese legali dei compagni coinvolti invece partecipate alle iniziative benefit delle prossime settimane!

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
¿Què està passant a Catalunya?

Front page

Hands off the anarchist movement ! Solidarity with the FAG and the anarchists in Brazil !

URGENTE! Contra A Criminalização, Rodear De Solidariedade Aos Que Lutam!

¡Santiago Maldonado Vive!

Catalunya como oportunidad (para el resto del estado)

La sangre de Llorente, Tumaco: masacre e infamia

Triem Lluitar, El 3 D’octubre Totes I Tots A La Vaga General

¿Què està passant a Catalunya?

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]