user preferences

New Events

Nordafrica

no event posted in the last week

Basta Repressione In Egitto!

category nordafrica | repressione / prigionieri | appello / petizione author Tuesday February 19, 2013 20:42author by Alternative libertaire - AL Report this post to the editors

Domenica 21 gennaio scorso, alcuni attivisti politici sono stati arrestati dopo i disordini provocati dalla polizia davanti al tribunale di Alessandria. Tra loro ci sono quattro membri del Movimento Libertario Socialista, un militante dell'organizzazione Socialisti Rivoluzionari (trotskista) e 16 altri senza affiliazione. Tutti sono degli attivisti che lottano contro il regime reazionario dei Fratelli Musulmani. Dopo il 21 gennaio, gli imputati sono stati ingiustamente imprigionati per una ventina giorni. Adesso sono liberi su cauzione, tranne il militante trotzkista, e tutti sono ancora in attesa di giudizio. [Français]
egypte.jpg


BASTA REPRESSIONE IN EGITTO!

SOLIDARIETA' CON IL MOVIMENTO SOCIALISTA LIBERTARIO!

SOSTEGNO AL POPOLO EGIZIANO!


Domenica 21 gennaio scorso, alcuni attivisti politici sono stati arrestati dopo i disordini provocati dalla polizia davanti al tribunale di Alessandria. Tra loro ci sono quattro membri del Movimento Libertario Socialista, un militante dell'organizzazione Socialisti Rivoluzionari (trotskista) e 16 altri senza affiliazione. Tutti sono degli attivisti che lottano contro il regime reazionario dei Fratelli Musulmani. Dopo il 21 gennaio, gli imputati sono stati ingiustamente imprigionati per una ventina giorni. Adesso sono liberi su cauzione, tranne il militante trotzkista, e tutti sono ancora in attesa di giudizio.

Questa incarcerazione non è avvenuta per caso: questi militanti sono profondamente impegnati nelle mobilitazioni sindacali, quelle nei quartieri, e sono feroci avversari dei Fratelli Musulmani. Ciò in un contesto in cui, da alcuni mesi, la polizia dimostra estrema brutalità contro i manifestanti e le manifestanti. Inoltre, tutti i militanti politici sono abitualmente seguiti, ricevono minacce anonime e molestie. Prova di ciò è il raid contro dei militanti politici che diffondevano volantini per le strade di Alessandria pochi giorni dopo gli eventi del 21 gennaio.

L'ascesa al potere dei Fratelli Musulmani dopo la caduta di Mubarak non porta il vento di cambiamento come avrebbero potuto pensare coloro che hanno creduto che tutto sarebbe andato bene dopo Mubarak. Il governo islamista ha dimostrato un assolutismo paranoico, sotto lo sguardo vigile dei militari. Il loro progetto politico è la liquidazione di ogni opposizione politica, a partire dagli elementi più radicali, e infatti questo lavoro è facilitato dal silenzio delle associazioni di difesa dei diritti umani e da quello dei partiti di opposizione.

Dato il contesto sociale esplosivo e la contestazione che si rafforza e si radicalizza tra la popolazione, il governo dei Fratelli Musulmani ha fatto del suo meglio perché la repressione e gli abusi che ne derivano siano tenuti all'ombra in modo che le grandi potenze dell'Unione Europea non li emarginana ancora di più.

Il presidente Morsi porta avanti una politica tirannica e dittatoriale e finge di essere legittimo per poter agire così, mentre solo poco più del 25% degli egiziani e delle egizione ha votato per lui nelle elezioni presidenziali egiziani notevoli per l'astenzione di quasi la metà dei votanti.

Inoltre sosteniamo i giovani lavoratori e lavoratrici egiziani che si distinguono ogni giorno sempre di più contro il regime oscurantista, reazionario e al servizio degli interessi della borghesia egiziana.

Condanniamo gli arresti e le torture che hanno subito gli oppositori al regime Morsi. Vogliamo l'immediata e incondizionata liberazione dei 21 imputati di Alessandria, così come quella di tutti i prigionieri politici detenuti nelle carceri egiziane.

Per la liberazione immediata e per una fine ai procedimenti contro tutti i prigionieri politici in Egitto!

Concentrazione al Trocadéro, Parigi - Domenica 24 febbraio alle ore 15 per maifestare la nostra solidarietà!!


Primi firmatari:

Alternative Libertaire
Fédération Anarchiste
Coordination des Groupes Anarchistes
Mouvement Désobéissance (Tunisia)

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali.

Related Link: http://www.alternativelibertaire.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
¿Què està passant a Catalunya?

Front page

Noi comunisti anarchici/libertari nella lotta di classe, nell'Europa del capitale

Luttons contre le harcèlement et toutes les violences patriarcales !

The Old Man and the Coup

Hands off the anarchist movement ! Solidarity with the FAG and the anarchists in Brazil !

URGENTE! Contra A Criminalização, Rodear De Solidariedade Aos Que Lutam!

¡Santiago Maldonado Vive!

Catalunya como oportunidad (para el resto del estado)

La sangre de Llorente, Tumaco: masacre e infamia

Triem Lluitar, El 3 D’octubre Totes I Tots A La Vaga General

¿Què està passant a Catalunya?

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]