user preferences

New Events

Asia orientale

no event posted in the last week

[Sud Corea] Compagnia di sicurezza private per attaccare gli operai della AJM

category asia orientale | repressione / prigionieri | cronaca author Monday August 06, 2012 01:00author by Lazar Isotakis Report this post to the editors

Mercenari in tenuta antisommossa attaccano gli operai

Alla AJM i capi spezzano uno sciopero e attaccano i lavoratori ricorrendo ad una compagnia di sicurezza privata, specializzata nella repressione antisindacale.

Uno dei mezzi della Contactus [da hani.co.kr]
Uno dei mezzi della Contactus [da hani.co.kr]

Alla AJM, fabbrica di parti per auto in Sud Corea, gli operai sono impegnati in una vertenza sul salario e sulle condizioni di lavoro. I lavoratori fanno tutti parte della Korean Metal Workers Union (KMWU) [Unione dei Lavoratori del Metallo di Corea]. [1]

Nell'ultima settimana si sono susseguite azioni "leggere" nell'impianto, come scioperi di mezza giornata, rallentamenti e brevi blocchi del lavoro. Durante questo periodo, era in corso la negoziazione tra i capi e il sindacato.

Il 27 luglio i capi hanno deciso che non volevano negoziare proprio niente, e hanno "chiuso fuori" gli operai. I lavoratori hanno allora organizzato un presidio pacifico ed una protesta fuori i cancelli della fabbrica.

I padroni, oltre ad ignorare del tutto la protesta, hanno assoldato duecento guardie private dotate di tutto l'equipaggiamento antisommossa della polizia, ordinando loro di spezzare la protesta pacifica. I mercenari sono di una compagnia chiamata "Contactus", a quanto pare specializzata nella repressione antisindacale. Almeno tre compagnie - Sangsin Brake, Valeo Electrical, e la 3M - sono ricorse alla Contractus per attaccare operai e sindacati negli ultimi due anni.

I gorilla della Contactus si sono presentati alla fabbrica intorno alle 4:30 di mattina, sfoderando provocazioni come "Appena entriamo facciamo fuori quei bastardi" [2]. Gli stronzi prezzolati hanno attaccato brutalmente gli operai, prima colpendoli con gli idranti per disorientarli, e poi manganellandoli alla cieca. Sono rimasti feriti 34 operai, 11 dei quali hanno riportato fratture alle ossa. Molti sono sotto osservazione in ospedale.

Pare che al momento dell'attacco la polizia, nonostante la sua massiccia presenza, non abbia mosso un dito per fermare il pestaggio.

Si noti come la Contactus sia cresciuta molto dal 2008, anno dell'elezione del presidente Myung-bak, del partito conservatore, un uomo dichiaratamente ostile ai sindacati sin dai tempi del suo lavoro come quadro alla Hyundai [3]. Durante la campagna elettorale, la Contactus si occupò della sicurezza del suo team; inoltre, guarda caso, i picchiatori sono legalmente rappresentati da uomini molto vicini al presidente.

Riferimenti

[1] 'Hired security guards in full riot gear used to violently break strike in South Korea', http://libcom.org/blog/hired-security-guards-full-riot-...82012
[2] 'Workers reel from violent union busting', http://english.hani.co.kr/arti/english_edition/e_nation....html
[3] Wikipedia: Lee Myung-bak, http://en.wikipedia.org/wiki/Lee_Myung-bak#Business_career

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Employees at the Zarfati Garage in Mishur Adumim vote to strike on July 22, 2014. (Photo courtesy of Ma’an workers union)

Front page

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]