user preferences

Il gruppo originario di Lotta Comunista e la storia dei GAAP

category italia / svizzera | storia dell'anarchismo | recensione author Wednesday April 11, 2012 22:53author by Gino - FdCA (a titolo personale) Report this post to the editors

Breve recensione di "Lotta Comunista. Il gruppo originario. 1943-1952", di Guido La Barbera - Edizioni Lotta Comunista, 2012.

nsta_web.jpg


Lotta Comunista. Il gruppo originario. 1943-1952

Guido La Barbera

Edizioni Lotta Comunista, 2012
266 pagine
ISBN 978-88-96901-07-6
€ 10,00


Il libro appena uscito e curato da Guido La Barbera non è una storia dei Gruppi Anarchici di Azione Proletaria (GAAP): schematicamente se ne intravede lo sfondo d'azione e la genesi politica, tutta interna al movimento anarchico, ma che nel testo non assume mai l'importanza dovuta, non fosse altro che per la ricerca e l'innovazione che questi compagni tentarono di immettere nell'organizzazione politica anarchica.

Penso che con molta onestà peraltro, La Barbera isola nel dibattito Masini/Cervetto quelle che dovrebbero essere le future linee di fondazione del Partito leninista che dal 1965 si formalizza come Lotta Comunista, le letture del campo bordighista sull'imperialismo esercitano su Cervetto una ridefinizione analitica che lo porterà negli anni a trovare la chiave di volta per la strategia del partito, in una condizione di "invarianza" legata allo schema dell'imperialismo unitario, l'autore del libro, qui un po' stentatamente tende ad isolare la responsabilità di Cervetto dall'elaborazione collettiva dei GAAP, in modo particolare sul "Convegno di Pontedecimo", mettendo in rilievo la differenza di analisi e di carattere che lo ponevano di fronte al Masini come il futuro teorico del partito strategia che si materializzerà 15 anni dopo.

Ora, questo tipo di narrazioni non si esimono dal rischio di cadere in una facile operazione propagandistica da esaltazione del capo, solo chi ha potuto apprezzare, anche senza condividerla, l'onestà intellettuale di Cervetto nel suo percorso politico, evita di cadere in grossolani equivoci.

Appunto perché il libro si limita alla ricerca della conferma della genesi leninista non si vede in profondità lo scenario e l'ambiente anarchico, di questi giovani che usciti dalla guerra partigiana e segnati dallo scontro di classe aspro che vedeva cadere l'ipotesi rivoluzionaria, con un proletariato smarrito e confuso dalla politica del PCI e dall'esaltazione del modello sovietico era inevitabile che si cercasse tra gli anarchici il motore della rivolta proletaria.

Ma il movimento anarchico e la Federazione Anarchica Italiana (FAI) del dopoguerra - salvo alcune importantissime esperienze e figure di militanti - era ormai avvolto dal manto dell'opinionismo diffuso, fuori dalla lotta di classe, imbrigliato in sterili polemiche, e non fu in grado di cogliere stimoli e innovazioni che la fine della guerra imponeva ai rivoluzionari, rimanendo ancorata a tradizioni claniche che finirono con il mettere ai margini del movimento operaio buona parte degli anarchici e dei libertari.

Nel testo, l'esaltazione della riscoperta del leninismo viene posta come alternativa al percorso ed alla ricerca dei GAAP, che invece tentavano un minimo comune denominatore a partire dalla "Piattaforma di Arscinov", e che per questo subirono la scomunica ed il bando dalla FAI.

Sono passati 60 anni da quel tentativo di innovazione dell'anarchismo, che non dobbiamo dimenticare fu comune ad altri paesi, in modo particolare la Francia che vide la nascita della Fédération Communiste Libertaire (FCL) di Fontenis con lo stesso sforzo e con la stessa passione.

Il libro sulla storia dei GAAP si deve ancora scrivere. Quello edito da Lotta Comunista ne coglie solo alcuni aspetti e non entra a fondo nello scontro politico nel movimento anarchico, limitandosi a ritrovare appunto la genesi leninista di Cervetto nel dibattito sull'imperialismo.

Non potranno scriverlo coloro che per 60 anni nel movimento anarchico hanno taciuto questa esperienza così come hanno taciuto il ruolo di un settimanale come "Il Libertario", che ospitava costantemente gli interventi e le analisi di questo gruppo di giovani, caduto nell'oblio di una storia che ancora oggi dà fastidio e non si vuole affrontare se non con anatemi e scomuniche.

Gino

This page has not been translated into Other yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
E

Italia / Svizzera | Storia dell'anarchismo | it

Sat 26 Jul, 02:16

browse text browse image

gaap.jpg imageNovità editoriale: I Figli dell'Officina 17:28 Mon 07 Oct by Centro Documentazione Franco Salomone 0 comments

Nella prima metà degli anni '50 del XX secolo, in una dimensione internazionale caratterizzata dalla dura contrapposizione tra i due blocchi egemoni (USA vs URSS), i Gruppi Anarchici di Azione Proletaria cercarono di sottoporre a una rigorosa analisi la mutata struttura dello sfruttamento capitalistico, sforzandosi di coglierne novità e linee di tendenza, analizzarono l'azione dell'imperialismo internazionale, comunque mascherato, cercando di coglierne le caratteristiche e tentarono di formulare una proposta strategica capace di opporsi al disegno complessivo dell'imperialismo...

copromasovvpiccweb.jpg imageRoma sovversiva. Anarchismo e conflittualità sociale dall'età giolittiana al fascismo (1900-1926) 18:27 Wed 14 Mar by Odradek Edizioni 0 comments

Questo libro riempie una lacuna, ricostruendone la base sociale, l'ambito spurio e mutevole, che concerne la formazione delle forze sociali e produttive cittadine. Ma soprattutto ribalta l'immagine di comodo, restituendole il carattere di città violenta, con un conflitto di classe che sfocia facilmente in tumulti repressi con estrema brutalità dalle forze dell'ordine.

pontedecimo.jpg imageNovità editoriale: "Tesi di Pontedecimo" dei GAAP 18:22 Mon 13 Feb by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

E' uscito nella collana "I Quaderni di Alternativa Libertaria" l'opuscolo "Tesi di Pontedecimo" dei Gruppi Anarchici di Azione Proletaria (GAAP). Si tratta della Tesi Programmatica uscita dalla 1a Conferenza dei GAAP tenuta a Genova-Pontedecimo il 24-25 febbraio 1951.

bari.jpg imageNovità editoriale: Gli anarchici di piazza Umberto. La sinistra libertaria a Bari negli anni '70 23:03 Wed 12 Oct by Centro di Documentazione "Franco Salomone" 0 comments

Il Centro di Documentazione "Franco Salomone" di Fano (PU) è lieto di annunciare la pubblicazione del libro "Gli anarchici di piazza Umberto", di Luca Lapolla.

malatesta.jpg imagePresentazione del primo volume delle Opere Complete di Errico Malatesta 16:07 Thu 15 Sep by Biblioteca Borghi 0 comments

La Biblioteca libertaria "Armando Borghi", in collaborazione con la Biblioteca comunale "Luigi Dal Pane", organizza a Castel Bolognese la presentazione del primo volume delle Opere Complete di Errico Malatesta. Il primo volume ha titolo "Un lavoro lungo e paziente…". Il socialismo anarchico dell’Agitazione (1897-1898) , ed esce con saggio introduttivo di Roberto Giulianelli (Milano, Zero in condotta/ Ragusa, La Fiaccola, 2011, pp. 392, Euro 25,00).

textIn memoria di Lorenzo Parodi 18:11 Tue 16 Aug by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Il primo agosto è morto Lorenzo Parodi. Era nato nel 1926 a Genova, giovanissimo antifascista da sempre nemico dello stalinismo e delle sue degenerazioni italiane, aderì nel primo dopoguerra al movimento anarchico, alla sua tendenza classista e rivoluzionaria.

salomone_sm.jpg imageNovità editoriale: "Un rivoluzionario di ponente" 21:10 Mon 11 Apr by Centro di Documentazione Franco Salomone 0 comments

Il Centro di Documentazione Franco Salomone è lieto di annunciare la pubblicazione di un nuovo libro in omaggio alla vita militante e all'opera di Franco Salomone. I materiali che qui vengono raccolti intendono offrire una testimonianza del suo impegno individuale e collettivo, dello sforzo analitico e propositivo di un militante e dei suoi compagni, di una generazione di comunisti libertari che dal lontano ponente ligure cercarono di riaprire la strada del reinserimento degli anarchici nell'opposizione al capitalismo, nel lavoro sindacale, dando impulso tanto alle lotte sindacali ed all'unità di classe quanto all'unità dei comunisti libertari in termini organizzativi e di strategia.

Dadà, Cremaschi, Massari imageResoconto presentazione libro di Daniel Guérin 22:29 Mon 28 Sep by FdCA Sezione Luigi Fabbri, Roma 0 comments

Si è svolta venerdì 25 settembre presso il Laboratorio Sociale "La Talpa", a cura dello stesso, la presentazione della prima edizione in lingua italiana del libro "Per un marxismo libertario" di Daniel Guérin a cura di Massari Editore, con interventi di Adriana Dadà (FdCA), Giorgio Cremaschi (FIOM/Rete 28 aprile) e Roberto Massari (Utopia Rossa). [English]

domaschi.jpg imageLe mie prigioni e le mie evasioni 18:45 Wed 05 Dec by Giovanni Domaschi 0 comments

Operaio, anarchico, antifascista, dopo aver partecipato alle lotte politiche e sindacali nella sua città il veronese Giovanni Domaschi (Verona, 1891-Dachau, 1945) ha trascorso quasi per intero il ventennio fascista rinchiuso in carcere o relegato al confino. Membro del secondo Comitato di liberazione nazionale di Verona, prima di essere deportato in Germania e di trovare la morte in un lager ha avuto modo di scrivere le sue memorie.

textConvegno su Camillo Berneri 22:38 Mon 07 May by Donato Romito 0 comments

Si è tenuto ad Arezzo il 5 maggio scorso un convegno di studi su Camillo Berneri, "Un libertario in Europa tra totalitarismi e democrazia".
Organizzato dall'Archivio famiglia Berneri Aurelio Chessa ed ospitato dalla Provincia di Arezzo ha visto la partecipazione di un centinaio di persone.

more >>

textComunismo anarchico e comunismo libertario Jul 10 by Gruppo Comunista Anarchico di Firenze 0 comments

Abbiamo visto come la tendenza comunista anarchica derivi direttamente dal pensiero bakuninista, organizzatore e comunista, e vada contrapponendosi costantemente alle teorie antiorganizzatrici che, a periodi, percorrono tutta la storia dell'anarchismo, come, del resto, della socialdemocrazia. Nella tendenza "organizzatrice" un'altra tendenza convive con quella comunista anarchica, la tendenza comunista libertaria.

imagePresentazione del primo volume delle Opere Complete di Errico Malatesta Sep 15 0 comments

La Biblioteca libertaria "Armando Borghi", in collaborazione con la Biblioteca comunale "Luigi Dal Pane", organizza a Castel Bolognese la presentazione del primo volume delle Opere Complete di Errico Malatesta. Il primo volume ha titolo "Un lavoro lungo e paziente…". Il socialismo anarchico dell’Agitazione (1897-1898) , ed esce con saggio introduttivo di Roberto Giulianelli (Milano, Zero in condotta/ Ragusa, La Fiaccola, 2011, pp. 392, Euro 25,00).

textIn memoria di Lorenzo Parodi Aug 16 FdCA 0 comments

Il primo agosto è morto Lorenzo Parodi. Era nato nel 1926 a Genova, giovanissimo antifascista da sempre nemico dello stalinismo e delle sue degenerazioni italiane, aderì nel primo dopoguerra al movimento anarchico, alla sua tendenza classista e rivoluzionaria.

imageLe mie prigioni e le mie evasioni Dec 05 0 comments

Operaio, anarchico, antifascista, dopo aver partecipato alle lotte politiche e sindacali nella sua città il veronese Giovanni Domaschi (Verona, 1891-Dachau, 1945) ha trascorso quasi per intero il ventennio fascista rinchiuso in carcere o relegato al confino. Membro del secondo Comitato di liberazione nazionale di Verona, prima di essere deportato in Germania e di trovare la morte in un lager ha avuto modo di scrivere le sue memorie.

imageNovità editoriale: "Il Comunismo Libertario e altri scritti" di Isaac Puente Apr 13 FdCA 0 comments

La Federazione dei Comunisti Anarchici annuncia la pubblicazione di un nuovo opuscolo nella serie dei "Quaderni di Alternativa Libertaria".

© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]