user preferences

Solidarietà agli arrestati per i fatti del 9 marzo a Roma

category italia / svizzera | repressione / prigionieri | comunicato stampa author Sunday March 11, 2012 18:23author by Unione Sindacale Italiana - USIauthor email usiait1 at virgilio dot it Report this post to the editors

Solidarietà agli arrestati per i fatti del 9 marzo a Roma, libertà per Paolo e altri, a studenti aggrediti dai fascisti, difendiamo spazi di agibilità per il conflitto sociale e di classe.


Solidarietà agli arrestati per i fatti del 9 marzo a Roma

Libertà per Paolo e altri, a studenti aggrediti dai fascisti
Difendiamo spazi di agibilità per il conflitto sociale e di classe


Il 9 marzo 2012, doveva essere una giornata di lotta, di informazione, di collegamento tra anime e percorsi diversi, in occasione dello sciopero nazionale proclamato dalla FIOM e con iniziative messe in campo a Roma dai sostenitori del movimento NO TAV, delle precarie e dei precari di vari settori (a proposito, alla Fornero potremmo cantare anche "VIVA LA PAPPA COL POMODORO", chissà se capisce...), dalle reti studentesche, dai coordinamenti autoconvocati-e e dai movimenti di lotta per il diritto all'abitare, per proseguire quel lungo e difficile percorso di sviluppo delle forme di resistenza, del conflitto sociale e di classe, che non vuole subire gli effetti della crisi finanziaria, economica, dei debiti di fonte padronale e finanziaria accollata alle classi subalterne e ai settori più "deboli contrattualmente" dai provvedimenti governativi, nazionali e internazionali.

Purtroppo, in una giornata anche di gioia per una valutazione della volontà di vari settori di non farsi schiacciare senza lottare e senza proporre soluzioni alternative e anche praticabili per superare crisi e per rintuzzare attacchi a diritti e condizioni di lavoro, di reddito e sostanzialmente di vita, rispetto alla rassegnazione e alla sfiducia che "nulla può cambiare", si registrano aggressioni a studenti e studentesse, da parte di gruppi nazi fascisti, come avvenuto a esponenti del collettivo senza tregua e ai liceali del Righi, nonché ai manifestanti dei movimenti di lotta per il diritto all'abitare (anche con lo sgombero della tendopoli in VII Municipio a Roma) e per la manifestazione di fornte al CIPE, tra i sostenitori del Movimento No TAV e anche del sindacalismo di base.

Una risposta repressiva, spropositata rispetto alle azioni messe in campo, con metodi che ricordano periodi bui della nostra storia contemporanea, con l'uso della manovalanza fascista per "ammorbidire" giovani e studenti che si schierano a sostegno delle lotte operaie e delle classi lavoratrici, con un uso eccessivo della forza da parte di polizia e carabinieri, a "difesa" di sedi istituzionali, proprio per far capire che non si possono disturbare "i manovratori" (nel senso di coloro che elaborano e fanno applicare le manovre economiche-finanziarie e le inutili e dannose "grandi opere"...) e chi contesta ed esprime dissendo sociale va bastonato e arrestato.

Si esprime la solidarietà agli arrestati del 9 marzo di fronte al CIPE, con la richiesta di liberazione di Paolo di Vetta, attivo nei movimenti di lotta per la casa e dirigente sindacale USB e degli altri manifestanti fermati, ai movimenti di lotta per il diritto all'abitare e ai sostenitori del movimento NO TAV, sottoposti a repressione, sgomberi e a limitazioni della libertà personale e dell'esercizio del diritto di manifestare il proprio pensiero anche se differente da quello governativo, "palazzinaro" e padronale, agli antifascisti e a studenti e studentesse che stanno mobilitandosi, come tanti anni fa per le generazioni che li hanno preceduti, contro il ritorno del nazifascismo e dell'autoritarismo e con un sostengo alle lotte di reistenza operaia e sui luoghi di lavoro, non dimenticando per noi dell'USI l'impegno sulla questione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro e nei territori, che ci fa rimanere ai primi posti per morti, feriti, mutilati sul lavoro e... da lavoro... a prescindere dal "punteggio" più alto o più basso dello spread, in nome della presunta crescita e sviluppo, con percentuali minime di aumento del PIL, non è giustificabile nè il peggioramento delle condizioni salariali, di ritmi e orari di lavoro, della "libertà di licenziare a piacimento", fino al rischio della vita.

ORA E SEMPRE RESISTENZA, SVILUPPIAMO AUTORGANIZZAZIONE.
PARTECIPAZIONE DAL BASSO, DEMOCRAZIA DIRETTA E CONFLITTO SOCIALE DI CLASSE.

Unione Sindacale Italiana

Segreteria nazionale generale confederale

Roma 10 marzo 2012

Blog: www.unionesindacaleitaliana.blogspot.com

Related Link: http://www.usiait.it

This page has not been translated into Norsk yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Issue #4 of the Newsletter of the Tokologo African Anarchist Collective

Front page

Bil'in - 10 years of persistent joint struggle

In solidarity with the NO TAV struggle

Wave of arrests in Ireland as state tries to break water charges movement

Não se intimidar, não desmobilizar! Toda nossa solidariedade ao companheiro Vicente!

After the election of Syriza in Greece - Power is not in Parliament

[Chile] Movimiento Estudiantil: ¿En dónde debemos enfocar nuestros esfuerzos?

Je ne suis pas Charlie

México en llamas: raíces y perspectivas de una lucha que avanza y la crisis de un sistema político

Sobre la liberación de prisioneros y el restablecimiento de relaciones diplomáticas, por los gobiernos de Cuba y EE.UU.

No to Golden Dawn in Australia!

Abusos y arbitrariedad - retención de JOSÉ A. GUTIÉRREZ, en el bajo Caguán, Caquetá

Could a Revolution Happen in the US?

An Anarchist Communist Reply to ‘Rojava: An Anarcho-Syndicalist Perspective’

Lutar e vencer fora das urnas

In the Rubble of US Imperialism

Elementos da Conjuntura Eleitoral 2014

The experiment of West Kurdistan (Syrian Kurdistan) has proved that people can make changes

[Chile] EL FTEM promueve una serie de “jornadas de debate sindical”

Ukraine: Interview with a Donetsk anarchist

The present confrontation between the Zionist settler colonialist project in Palestine and the indigenous working people

Prisões e mais criminalização marcam o final da Copa do Mundo no Brasil

An Anarchist Response to a Trotskyist Attack: Review of “An Introduction to Marxism and Anarchism” by Alan Woods (2011)

هەڵوێستی سەربەخۆی جەماوەر لە نێوان داعش و &

Contra a Copa e a Repressão: Somente a Luta e Organização!

Italia / Svizzera | Repressione / prigionieri | Comunicato stampa | it

Sat 28 Feb, 05:42

browse text browse image

textSolidarietà ai compagni Aro e Vivi 17:31 Tue 23 Dec by Federazione cremonese Alternativa Libertaria/FdCA 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA, esprime tutta la propria solidarietà ai compagni cremonesi arrestati a Formigine (MO), Aro e Vivi, vittime della aggressione poliziesca mentre si opponevano ad una iniziativa di Forza Nuova.

firma.jpg imageFuori dalla repressione, fuori dai Pantani 17:42 Fri 07 Nov by Alternativa Libertaria Reggio Emilia 0 comments

L’ 8 novembre saremo in piazza a Reggio Emilia. Vogliamo che questa piazza si riempia di persone e di associazioni , vogliamo che si riempia con coloro che della solidarietà, della giustizia sociale e della libertà fanno la propria bandiera.

textL'esorcista all'opera a Reggio Emilia 17:35 Mon 04 Feb by FdCA Sezione di Reggio Emilia 0 comments

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà politica a quanti a Reggio Emilia, ma non solo, sono colpiti dalla repressione e fatti oggetto di campagne denigratorie messe in piedi da moderni esorcisti alle prese con una campagna elettorale alla quale vorrebbero che tutti volgessero il proprio sguardo.

tick.jpg imageNon entriamo nel cappello del mago 19:07 Tue 04 Sep by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Ancora una volta alcuni compagni anarchici vengono arrestati con accuse deliranti, un fatto che si ripete con cadenza periodica. Ora nelle patrie galere è finito Massimo Passamani e la compagna Daniela Battisti è sottoposta agli arresti domiciliari. Le accuse sono ridicole, il nome dato all'operazione di polizia puzza di fascista, "Ixodidae" che significa zecca, è esemplare e non nasconde l'utilizzo simbolico di una operazione di polizia diretta a discriminare gli arrestati ed il loro ruolo nelle lotte sociali, dall'antifascismo all'opposizione alla costruzione della TAV ed alla solidarietà espressa e dimostrata al movimento in Val Susa.

genova.jpg imageCondanna preventiva 18:48 Wed 18 Jul by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

A 11 anni dal 2001, in perfetta media con i tempi giudiziari di una repubblica che ha dimenticato da tempo lo stato di diritto, sono finalmente arrivate le sentenze sui fatti di Genova. Sentenze esemplari, le sentenze di cui avevano ovviamente bisogno gli apparati di questo Paese.

zolfo.jpg imageOdore di zolfo 19:16 Tue 19 Jun by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Il grande risalto mediatico offerto dall'operazione "Ardire" puzza di zolfo, come puzza di zolfo e di servizi segreti l'operazione che ha trovato le sue vittime al momento giusto, nel posto giusto, trovate dal generale giusto, in un'area di compagni già forse esposti in un disegno del potere come potenzialmente pericolosi, ma anche autori di azioni puramente dimostrative, che nulla possono avere a che fare con azzoppamenti ed altre amenità lottarmatiste.

man.jpeg imageTra fughe in avanti e repressione 12:01 Sun 17 Jun by FdCA Sez. N. Malara - Genova 0 comments

Com'era prevedibile, un'ondata di arresti negli ambienti anarchici genovesi e non solo ha fatto seguito all'attentato contro Adinolfi. Non sappiamo se sia l'ennesima montatura poliziesca o meno, non conosciamo gli arrestati, le loro vite, il loro impegno politico. Osserviamo che lo Stato non ha bisogno di pretesti per scatenare la repressione. Basta una manifestazione pacifica di operai come, ad esempio, quella di Basiano per farla dispiegare in tutta la sua brutalità.

no_tav.jpg imageNoTAV: Solidarietà ai compagni ed alle compagne colpite dalla repressione statale - LIBERI TUTTI 04:05 Fri 27 Jan by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Lo Stato al servizio del Capitalismo e delle mafie prepara la strada alla stoccata decisiva verso lo sfruttamento autoritario e devastatore della Val di Susa. È in questo senso che va vista l'operazione repressiva attuata in tutta Italia in cui sono stati arrestati numerosi compagni e compagne e molti altri sono stati colpiti da impedimenti giudiziari. Compagni e compagne la cui colpa è stata quella di aver partecipato, nel luglio del 2011, alla difesa della Valle contro la speculazione e la barbarie del profitto. [Castellano]

AP/LaPresse imageDopo tutto, sono solo anarchici 14:48 Wed 11 May by Segreteria Nazionale FdCA 0 comments

Colpire e criminalizzare gli anarchici ha lo scopo di intimorire tutti, di tentare di disarticolare le lotte che in tutto il paese cercano di dare una risposta allo scempio che questo governo sta facendo. Una risposta vera, di massa, non riconducibile al teatrino istituzionale che fa ormai fatica anche a mettersi in piedi.

8lug.jpg imageDi Stato si muore: Palermo, 8 luglio 1960-2010 17:37 Fri 09 Jul by Coordinamento Anarchico Palermitano 0 comments

"Nel cinquantesimo anniversario dei tragici fatti dell'8 luglio 1960, Il Coordinamento Anarchico Palermitano promuove e organizza per domani - giovedi 8 luglio - un presidio informativo a piazza Verdi a partire dalle ore 17. Gli anarchici parteciperanno poi al corteo celebrativo indetto dal Circolo "Francesco Vella" del Partito della Rifondazione Comunista, con le bandiere listate a lutto."

more >>

imageRiassunto del caso Battisti e l'orgia mediatica delle destre in piazza Jan 14 by Gigio 1 comments

Riassuntino personale dei fatti cercando di capire perché intellettuali come Bernard-Henry Lévi, Daniel Pennac, Gabriel Garcìa Màrquez e Fred Vargas diano solidarietà a un personaggio come Battisti.

textSicurezza Mar 24 by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Fatto uscire il mostro dal vaso di Pandora, la stessa destra di governo è costretta ad inseguire proposte sempre più deliranti.

textTric e trac Nov 18 by Alternativa Libertaria 0 comments

Da tempo non solo noi avevamo analizzato e capito che l'oggetto delle politiche di criminalizzazione e di repressione da parte dell'Europa securitaria era ed è il movimento anarchico...

textSolidarietà ai compagni Aro e Vivi Dec 23 0 comments

Alternativa Libertaria/FdCA, esprime tutta la propria solidarietà ai compagni cremonesi arrestati a Formigine (MO), Aro e Vivi, vittime della aggressione poliziesca mentre si opponevano ad una iniziativa di Forza Nuova.

imageFuori dalla repressione, fuori dai Pantani Nov 07 AL/FdCA 0 comments

L’ 8 novembre saremo in piazza a Reggio Emilia. Vogliamo che questa piazza si riempia di persone e di associazioni , vogliamo che si riempia con coloro che della solidarietà, della giustizia sociale e della libertà fanno la propria bandiera.

textL'esorcista all'opera a Reggio Emilia Feb 04 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà politica a quanti a Reggio Emilia, ma non solo, sono colpiti dalla repressione e fatti oggetto di campagne denigratorie messe in piedi da moderni esorcisti alle prese con una campagna elettorale alla quale vorrebbero che tutti volgessero il proprio sguardo.

imageNon entriamo nel cappello del mago Sep 04 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Ancora una volta alcuni compagni anarchici vengono arrestati con accuse deliranti, un fatto che si ripete con cadenza periodica. Ora nelle patrie galere è finito Massimo Passamani e la compagna Daniela Battisti è sottoposta agli arresti domiciliari. Le accuse sono ridicole, il nome dato all'operazione di polizia puzza di fascista, "Ixodidae" che significa zecca, è esemplare e non nasconde l'utilizzo simbolico di una operazione di polizia diretta a discriminare gli arrestati ed il loro ruolo nelle lotte sociali, dall'antifascismo all'opposizione alla costruzione della TAV ed alla solidarietà espressa e dimostrata al movimento in Val Susa.

imageCondanna preventiva Jul 18 FdCA 0 comments

A 11 anni dal 2001, in perfetta media con i tempi giudiziari di una repubblica che ha dimenticato da tempo lo stato di diritto, sono finalmente arrivate le sentenze sui fatti di Genova. Sentenze esemplari, le sentenze di cui avevano ovviamente bisogno gli apparati di questo Paese.

more >>
© 2005-2015 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]