user preferences

Presidio NO TAV a Pesaro

category italia / svizzera | lotte sul territorio | cronaca author Sunday March 04, 2012 11:34author by Donato Romito - FdCA Report this post to the editors

Solidarietà alla lotta contro l'alta velocità in Val di Susa

Sabato 3 marzo, una cinquantina di attivisti solidali con la lotta NO TAV in Val di Susa hanno dato vita a Pesaro ad un combattivo presidio in Piazzale Collenuccio.


Solidarietà alla lotta contro l'alta velocità in Val di Susa

Presidio NO TAV a Pesaro


Sabato 3 marzo, una cinquantina di attivisti solidali con la lotta NO TAV in Val di Susa hanno dato vita a Pesaro ad un combattivo presidio in Piazzale Collenuccio. Lanciata dal CSA "Oltrefrontiera" di Pesaro, hanno preso parte alla manifestazione, tra gli altri, anche attivisti anarchici della FdCA e della Val Cesano, esponenti del PCL e del PRC, dell'associazionismo sociale (Collettivo Femminismi, Gruppo della Transition, Campagna Solidarietà Palestina, Comitato Noi No Debito) e sindacale (Unicobas) di base, dell'Assemblea Permanente e del Collettivo C1 Autogestita dell'Università di Urbino.

Sono stati scanditi slogan contro la scelta repressiva del governo di imporre militarmente i cantieri dell'alta velocità in Val di Susa, di solidarietà con l'attivista Luca Abbà e di richiesta di rilascio per gli attivisti arrestati e denunciati nelle scorse settimane. Numerose le bandiere ed i cartelli col simbolo della lotta NO TAV, che hanno opportunamente preso il posto, per una volta, delle bandiere di partito.

Sono stati diffusi volantini di sostegno alla lotta in Val di Susa ed alla generalizzazione delle manifestazioni NO TAV in tutta Italia e volantini di denuncia del clima repressivo che avanza e che ha colpito recentemente anche il movimento studentesco di Urbino con lo sgombero e chiusura dell'Aula Autogestita C1.

Il presidio si è concluso con la decisione non concordata con i presenti ed alquanto autoreferenziale di alcuni attivisti di dare fuoco ad una bandiera del PD. Infine il presidio si è trasformato in un breve corteo che ha raggiunto Piazza del Popolo dove sono stati esposti striscioni, acceso qualche rosso fumogeno e scanditi slogan NO TAV. Forze di Stato presenti in maniera diffusa, ma discreta.

dr

Related Link: http://www.fdca.it

This page has not been translated into Română yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
¿Què està passant a Catalunya?

Front page

Hands off the anarchist movement ! Solidarity with the FAG and the anarchists in Brazil !

URGENTE! Contra A Criminalização, Rodear De Solidariedade Aos Que Lutam!

¡Santiago Maldonado Vive!

Catalunya como oportunidad (para el resto del estado)

La sangre de Llorente, Tumaco: masacre e infamia

Triem Lluitar, El 3 D’octubre Totes I Tots A La Vaga General

¿Què està passant a Catalunya?

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]