user preferences

Recent articles by RASH Roma
This author has not submitted any other articles.
Recent Articles about Italia / Svizzera La Sinistra

Realizzare le speranze nate dalle lotte, disfarsi delle illusioni Feb 03 15 by Alternativa Libertaria/FdCA

Scorciatoia nazionalista o autodeterminazione di classe? Dec 21 13 by FdCA - Consiglio dei Delegati

Fuorisalone libertario: dai coraggiosi meeting... alle nuove esperienz... Sep 04 13 by Federazione dei Comunisti Anarchici

RIBELLI E BORGHESI nazionalbolscevismo e rivoluzione conservatrice

category italia / svizzera | la sinistra | altra stampa libertaria author Monday January 23, 2012 19:18author by RASH Roma Report this post to the editors

Dibattito e presentazione del libro: "Ribelli e Borghesi, nazionalbolscevismo e rivoluzione conservatrice 1914-1933" con la presenza dell'autore Franco Milanesi.

nazionalbolscevismointernet.jpg


RIBELLI E BORGHESI nazionalbolscevismo e rivoluzione conservatrice


Sabato 28 gennaio 2010, ore 17:00
presso i Magazzini Popolari Casalbertone – via Baldassarre Orero 61

Dibattito e presentazione del libro:
"Ribelli e Borghesi, nazionalbolscevismo e rivoluzione conservatrice 1914-1933"
con la presenza dell’autore Franco Milanesi

Un notevole e pionieristico studio dell'oscuro fenomeno del nazionalbolscevismo visto ed analizzato criticamente, per la prima volta, da Sinistra.

"La prima guerra mondiale segna la crisi dei fondamenti della modernità europea e apre una fase di sperimentazione sociale, politica e culturale. Nel campo di forze indirizzato al superamento della forma borghese, il nazionalbolscevismo e la rivoluzione conservatrice rappresentano espressioni significative, estranee sia alla democrazia liberale e socialista, sia al fascismo e al comunismo sovietico. Al loro interno emergono figure di militanti e intellettuali come Junger, Niekisch e von Salomon. A partire dagli anni Trenta la repressione e il conformismo contribuiscono all’esaurimento delle innovazioni emerse da questi movimenti antisistema".

Franco Milanesi (Torino, 1956) è laureato in Filosofia ed è dottore di ricerca in Studi Politici. Ha collaborato a riviste storiche e filosofiche con scritti sulla storia del PCd’I, sul dissenso comunista e sulla politica militante. Ha pubblicato Dietro la lavagna (Giraldi, Bologna 2008) e Militanti. Un’antropologia politica del Novecento (Punto Rosso, Milano 2010).

Related Link: http://www.inventati.org/rash-roma/sito/
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
E

Front page

International call for solidarity with the case of Nicolás Neira

1º Congreso de la Federación Anarquista de Rosario (FAR)

María Esther Biscayard de Tello, nuestro homenaje

The party is haunting us again

[Colombia] Declaración Constitutiva de Acción Libertaria Estudiantil

Flora Tristán: precursora del feminismo y de la emancipación proletaria

Bil'in - 10 years of persistent joint struggle

In solidarity with the NO TAV struggle

Wave of arrests in Ireland as state tries to break water charges movement

Não se intimidar, não desmobilizar! Toda nossa solidariedade ao companheiro Vicente!

After the election of Syriza in Greece - Power is not in Parliament

[Chile] Movimiento Estudiantil: ¿En dónde debemos enfocar nuestros esfuerzos?

Je ne suis pas Charlie

México en llamas: raíces y perspectivas de una lucha que avanza y la crisis de un sistema político

Sobre la liberación de prisioneros y el restablecimiento de relaciones diplomáticas, por los gobiernos de Cuba y EE.UU.

No to Golden Dawn in Australia!

Abusos y arbitrariedad - retención de JOSÉ A. GUTIÉRREZ, en el bajo Caguán, Caquetá

Could a Revolution Happen in the US?

An Anarchist Communist Reply to ‘Rojava: An Anarcho-Syndicalist Perspective’

Lutar e vencer fora das urnas

In the Rubble of US Imperialism

Elementos da Conjuntura Eleitoral 2014

The experiment of West Kurdistan (Syrian Kurdistan) has proved that people can make changes

[Chile] EL FTEM promueve una serie de “jornadas de debate sindical”

Italia / Svizzera | La Sinistra | it

Mon 27 Apr, 18:32

browse text browse image

alternativa02.jpg imageElezioni 2010: i vincitori di sempre 16:22 Mon 12 Apr by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Si può pensare, e a volte riuscire, di battere il centrodestra votando per Vendola e magari per Grillo, ma per vincere davvero occorre andare oltre le scorciatoie elettorali e l'illusione delle percentuali. Occorre lavorare ogni giorno per la ricomposizione del movimento dei lavoratori sulla base dei propri interessi immediati, dei propri diritti, sempre contrapposti a quelli delle classi dirigenti nazionali e regionali. [English]

textLa laicità come strumento di costruzione dell'identità della sinistra May 27 by Giovanni Cimbalo 0 comments

Individuare nella laicità una delle tappe fondamentali di ricostruzione dell'identità della sinistra è uno dei passaggi fondamentali nella riflessione che coinvolge tutti coloro che sono impegnati nel ricollocare in una prospettiva di lotta di classe, e quindi di emancipazione dal bisogno, il loro agire politico, per costruire un progetto politico di uguaglianza e di libertà che trovi consenso nella società...

imageFatte le elezioni, il "bello" deve ancora arrivare Apr 21 by Pier Francesco Zarcone 0 comments

L'esito delle elezioni politiche 2008 va rimarcato per il grande successo della Lega e per la scomparsa di ogni rappresentanza parlamentare della estrema sinistra più o meno di impostazione marxista. Circa quest'ultimo evento, non posso che dire due cose: missione compiuta, atteso che l'elettorato di sinistra ha finalmente fatto sbocciare quel che Prc, Pdci, sinistra Ds, Verdi, hanno seminato per vari decenni; la seconda è che obiettivamente non ci si aspettava una punizione così pesante.

imageElezioni 2010: i vincitori di sempre Apr 12 FdCA 0 comments

Si può pensare, e a volte riuscire, di battere il centrodestra votando per Vendola e magari per Grillo, ma per vincere davvero occorre andare oltre le scorciatoie elettorali e l'illusione delle percentuali. Occorre lavorare ogni giorno per la ricomposizione del movimento dei lavoratori sulla base dei propri interessi immediati, dei propri diritti, sempre contrapposti a quelli delle classi dirigenti nazionali e regionali. [English]

© 2005-2015 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]