user preferences

New Events

Paesi Bassi / Germania / Austria

no event posted in the last week

Cultura

textLA BICICLETTA, LA RIVOLTA E LA NOSTALGIA 23:21 Oct 01 0 comments

textMarx e l'omofobia 22:53 Feb 25 0 comments

textIN RICORDO DI IVAN DELLA MEA 00:59 Jan 15 1 comments

textRiflessioni sul Capodanno 01:12 Jan 04 0 comments

textLos funerales de la mamá grande 17:55 Apr 29 0 comments

more >>

Paparino Franz non canta più

category paesi bassi / germania / austria | cultura | stampa non anarchica author Tuesday November 22, 2011 02:10author by Leonhard schaeferauthor email schaefer.mc at email dot it Report this post to the editors

Il cantautore Franz josef Degenhardt è morto

un non-anarchico è degno di essere menzionato qui?
direi di sì.
"Paparino Franz"- F.J Degenhardt era “l’avvocato della povera gente” - come giurista e cantautore. Scrisse e cantò canzoni di critica sociale nella tradizione di Brecht, Wedekind e Tucholsky ed è rimasto fedele all'idea del socialismo fino alla sua morte. Era il cantastorie più poetico e radicale della Germania Occidentale.

Paparino Franz non canta più
"Väterchen Franz- Paparino Francesco" lo chiamarono così i suoi fans riferendosi ad una delle sue canzoni più famose non canta più. Franz Josef Degenhardt, il cantautore-menestrello, che nel 1965 ci ha regalato “non giocare con i bambini zozzi” e altre chansons social critiche è morto il 14 novembre scorso.
Degenhardt era “l’avvocato della povera gente”- come giurista e cantautore. Scrisse e cantò canzoni di critica sociale nella tradizione di Brecht, Wedekind e Tucholsky ed è rimasto fedele all'idea del socialismo fino alla sua morte. Era il cantastorie più poetico e radicale della Germania Occidentale.
Cresciuto in una famiglia cattolica praticante, ha iniziato come “cantastorie dilettante” orientandosi alle chansons francesi alla Brassens . Di professione assistente universitario di diritto, davanti a sé una carriera accademica brillante. Nel 1963 apparve il suo primo album, e nel testo accompagnatore scrive: “ le mie canzoni sono semplicemente storie cantate, se cantassi in francese le chiamerei “chansons”. Non devono né scioccare né attaccare , né essere di tendenza. “ Ma questo cambia presto, perché segue una serie di album in cui ha descritto poeticamente, ma con lingua tagliente, la realtà restauratrice della Repubblica Federale di Adenauer democristiana-borghesuccia e del “miracolo economico”, p.es. in “Deutscher Sonntag- Domenica tedesca “. Decide di fare l’avvocato (difende l’opposizione extra-parlamentare APO e membri della RAF) e continuare con la sua carriera da cantastorie .

Si può dire che poesia e politica vanno in lui di pari passo: espulso dalla SPD (il partito “socialista” tedesco) entra nel partito comunista DKP e abbraccia la causa operaia e della gente modesta e semplice e degli sfigati del sistema capitalista. E’ una testimonianza scomoda, che provoca con le sue canzoni non poche proteste : p.es. nel 1987 con “Lied fuer die ich es sing- canzone per chi la canto” .
E’ quella che mi piace (quasi) di più -oltre a quelle già menzionate. In un talk show , presente un democristiano, editore di destra e il presidente della Difesa della Costituzione fu molto criticato per il testo: una canzone -per il pastore Klaus, che assiste un eco-attentatore gravemente ferito, offrendogli vino e marijuana, -per la pensionata Rosemarie che pur vedendo molto bene il rapinatore di banca arabo mentre esce dalla banca con la pistola in mano , dichiara in questura di non riconoscerlo, -per i giudici che bloccano al freddo e al gelo la strada per protestare contro l’istallazione di missili - per la compagna Natascha , l’angelo del quartiere che accompagna i disoccupati all’ufficio di collocamento e insegna tedesco al le donne turche ma alla quale resta soltanto un anno e mezzo di vita….
Una delle sue ultime canzoni è stata “Das Trauerspiel von Afghanistan”- La tragedia dell’Afghanistan”. Ora "l'avvocato cantante" , come fu chiamato, è morto all'età di 79 nei pressi di Amburgo.
Qui di seguito le canzoni menzionate:
http://www.youtube.com/watch?v=jK7QKHE6JvQ
http://www.youtube.com/watch?v=bGhJbr7DMmg
http://www.youtube.com/watch?v=unPCUkNSDbA
http://www.youtube.com/watch?v=NLGnpxCa460

This page has not been translated into العربية yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
¿Què està passant a Catalunya?

Front page

La sangre de Llorente, Tumaco: masacre e infamia

Triem Lluitar, El 3 D’octubre Totes I Tots A La Vaga General

¿Què està passant a Catalunya?

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]