user preferences

New Events

Africa meridionale

no event posted in the last week
Search author name words: Zabalaza

Solidarietà con i 52 di Harare: un altro triste giorno per Zimbabwe!

category africa meridionale | repressione / prigionieri | comunicato stampa author Tuesday February 22, 2011 20:11author by Zabalaza Anarchist Communist Front - ZACFauthor email zacf at zabalaza dot net Report this post to the editors

Comunicato dello ZACF in solidarietà con gli attivisti arrestati in Zimbabwe

Un gruppo di attivisti, che si era riunito in privato per dibattere le recenti insurrezioni in Nord Africa e il Medio Oriente, è stato arrestato durante un'operazione della polizia. Sono attualmente in stato di fermo, senza accuse, e ci sono giunti voci che alcuni membri del gruppo sono sottoposti a gravi aggressioni fisiche da parte dei loro aguzzini. [English]

zacfront_symbol.jpg


Solidarietà con i 52 di Harare: un altro triste giorno per Zimbabwe!

Comunicato dello ZACF in solidarietà con gli attivisti arrestati in Zimbabwe


Un gruppo di attivisti, che si era riunito in privato per dibattere le recenti insurrezioni in Nord Africa e il Medio Oriente, è stato arrestato durante un'operazione della polizia. Sono attualmente in stato di fermo, senza accuse, e ci sono giunti voci che alcuni membri del gruppo sono sottoposti a gravi aggressioni fisiche da parte dei loro aguzzini.

Lo ZACF condanna questo ennesimo atto di aggressione contro la gente semplice dello Zimbabwe che cerca nuove alternative per poter migliorare il loro attuale stato di sottomissione all'autorità dello Stato e del Capitale. In un'evidente esibizione di forza, lo Stato e la classe dominante predatorio ha dimostrato ancora una volta il suo desiderio di mantenere il potere di regolare la società zimbabwiana e la sua prontezza nell'uso della violenza e delle intimidazioni per questi scopi. Gli attuali attacchi spietati sui manifestanti in Libia lo dimostrano pure. Ma in ogni società, le classi subalterne possono essere una forza decisiva nel rovesciamento dei regimi quando si organizzano dal basso. Lo sanno bene le classi dirigenti degli Stati e del Capitale, e cercano sempre di soffocare ogni dissenso.

E' stato lanciato un appello a tutte le organizzazioni progressiste e a tutti gli attivisti perché dimostrino la loro solidarietà con i compagni arrestati. La solidarietà dall'estero deve essere inteso come un aiuto concreto alle lotte in corso nello Zimbabwe. La democrazia parlamentare rappresenterebbe già un miglioramento grazie ai benefici immediati che essa può portare. Ma non può sostituire quella radicale ristrutturazione del potere e delle ricchezze che serve per poter cambiare definitivamente in meglio la vita quotidiana delle classi oppresse.

Gli organizzatori della campagna chiedono agli attivisti di scrivere lettere e comunicati di solidarietà con i 52 di Harare, a pressare per ottenere la loro libertà inviando lettere e fax ad alcune figure chiave del governo dello Zimbabwe e alle ambasciate zimbabwiane, rivendicando la liberazione immediata degli arrestati. Copie di lettere e fax vanno inoltrate anche a:

socialismfrombelow at gmail dot com
shanthabloemen at gmail dot com and
ashley_fataar at yahoo dot co dot uk

Segui gli sviluppi qui:
http://www.facebook.com/home.php?sk=group_178601402184959&ap=1

Unitevi alla campagna!
Abbasso la violenza e la repressione di Stato!
Liberate i 52 di Harare!

Zabalaza Anarchist Communist Front

Traduzione a cura di FdCA Ufficio relazioni internazionali

Related Link: http://www.zabalaza.net
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Africa meridionale | Repressione / prigionieri | Comunicato stampa | it

Fri 28 Nov, 09:58

browse text browse image

530967_334034813354596_302201915_n.jpg imageL'ANC si toglie la maschera! Lavoratori uccisi! 15:59 Mon 03 Sep by ZACF/ TAC/ IWAC 0 comments

La Costituzione del paese garantisce diritti politici ed uguaglianza. E' abbastanza evidente che i padroni ed i politici fanno invece esattamente quello che vogliono. Ci calpestano. Come è stato dimostrato dalle uccisioni da parte della polizia di minatori in sciopero alla miniera di Marikana della Lonmin. [English] [Français] [Ελληνικά]

free46.jpg imageComunicato internazionale anarchico di solidarietà con gli accusati di tradimento nello Zimbabwe 20:22 Mon 28 Feb by Organizzazioni anarchiche 0 comments

Quando in Tunisia Mohammed Bouazizi si è dato fuoco ha inconsapevolmente innescato un'ondata di rivolte popolari e di ribellioni che si sono propagate come un incendio in tutto il Nord Africa ed in Medio Oriente, sprigionando un'energia che si è sentita fino allo Zimbabwe dove, sabato 19 febbraio, 46 attivisti democratici, tra cui studenti, lavoratori ed attivisti sindacali sono stati arrestati ad Harare, durante un meeting per discutere della caduta di Hosni Mubarak e dei fatti in Nord Africa ed in Medio Oriente... [English] [Castellano] [Dansk]

textZimbabwe: Quando un dittatore è peggio di uno tsunami Jul 05 by Bukharin 1 comments

Non passa giorno che il popolo dello Zimbabwe non preghi che qualche miracolo possa salvare il paese dalla maledizione che ha colpito il Malawi di Kamuzu Banda: la maledizione di essere sottoposti al governo violento, insensibile ed inossidabile di un dittatore che si arricchisce e che non ha nemmeno la decenza di morire al tempo giusto. Allo tsunami si è aggiunta l'operazione governativa chiamata "Eliminare la spazzatura" che si è abbattuta come un attacco insensato e crudele sulla vita di migliaia di persone delle "townships".

imageL'ANC si toglie la maschera! Lavoratori uccisi! Sep 03 0 comments

La Costituzione del paese garantisce diritti politici ed uguaglianza. E' abbastanza evidente che i padroni ed i politici fanno invece esattamente quello che vogliono. Ci calpestano. Come è stato dimostrato dalle uccisioni da parte della polizia di minatori in sciopero alla miniera di Marikana della Lonmin. [English] [Français] [Ελληνικά]

imageComunicato internazionale anarchico di solidarietà con gli accusati di tradimento nello Zimbabwe Feb 28 0 comments

Quando in Tunisia Mohammed Bouazizi si è dato fuoco ha inconsapevolmente innescato un'ondata di rivolte popolari e di ribellioni che si sono propagate come un incendio in tutto il Nord Africa ed in Medio Oriente, sprigionando un'energia che si è sentita fino allo Zimbabwe dove, sabato 19 febbraio, 46 attivisti democratici, tra cui studenti, lavoratori ed attivisti sindacali sono stati arrestati ad Harare, durante un meeting per discutere della caduta di Hosni Mubarak e dei fatti in Nord Africa ed in Medio Oriente... [English] [Castellano] [Dansk]

© 2005-2014 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]