user preferences

New Events

Iberia

no event posted in the last week

Barcellona: Assalto delle CCOO al locale della CGT in via Laietana

category iberia | lotte sindacali | comunicato stampa author Sunday July 04, 2010 18:45author by CGT Barcellona - Confederacion General del Trabajo Report this post to the editors

Le CCOO tentano di assaltare il locale della CGT giungendo a rompere con un cric la serratura della porta, e spaccando il vetro con una sassata sul portone della CGT. Hanno anche tagliato luce e acqua dalle ore 8,30 alle 16,00.


Barcellona: Assalto delle CCOO al locale della CGT in via Laietana


Nella mattina di oggi giovedì 1 Luglio circa 100 dipendenti delle CCOO hanno cercato di assaltare l'entrata del locale della CGT in Via Laietana 18. Dopo aver rotto la serratura con una cric, ma non potendo accedere all'interno per il sopraggiungere di circa 100 militanti della CGT che hanno subito loro ostacolato il passo, si sono dedicati a lapidarci rompendoci un vetro e mettendo la nostra integrità fisica in pericolo.

Dalle ore 8,30 ore ci hanno anche tagliato la luce e l'acqua poiché sia la pompa dellʼacqua di tutto l'edificio come il quadro della corrente elettrica si trovano nella loro parte di edificio e non vʼè accesso dal lato CGT. Tagliando la luce ci hanno lasciato a nostra volta senza ascensori isolando un compagno che usa le stampelle ed ad altro che va su una sedia a rotelle, fino a che sono arrivati i pompieri che li hanno obbligati a riallacciare la corrente elettrica perché potessero scendere, ma tornando a lasciarci immediatamente senza le forniture di luce ed acqua.

La CGT non è inadempiente ad alcuna prescrizione del Ministero del Lavoro; alla CGT sono state fatte alcune raccomandazioni, così come alle CCOO, e stiamo discutendo col Ministero il modo con cui applicarle.

La CGT considera come un'aggressione giunta al confronto fisico l'azione realizzata da questi scalmanati dipendenti delle CCOO, in quanto la CGT occupa lʼottavo piano senza che vi sia alcuna possibilità di incontro fisico tra le persone. Come CGT abbiamo realizzato varie manifestazioni nella Via Laietana, di fronte ai nostri locali sindacali e di fronte al contiguo locale delle CCOO senza mai giungere al lancio di oggetti che potessero fare male ad alcuno, Solo nell'ultima manifestazione sono state loro lanciate delle salsicce (per altro di ottima qualità, NdT) attraverso una delle finestre alla quale non c'era nessuno. La CGT considera che le CCOO hanno fatto un ulteriore passo nella loro ossessione di impossessarsi di tutto l'edificio di Via Laietana, ma sono andati oltre attraversando un limite che fino ad ora la CGT aveva evitato quale è, appunto, lo scontro fisico ed anche il lancio di oggetti contundenti.

Come CGT affermiamo che le CCOO da alcuni giorni stanno cercando di manipolare i mezzi di comunicazione e l'opinione pubblica. L'altro giorno hanno affermato che alcuni striscioni posizionati sulla nostra facciata avrebbero potuto cadere e provocare danni ai passanti, e quando la CGT ha chiesto loro per iscritto di poter accedere allʼottavo piano per procedere ad assicurarli ci hanno rifiutato per iscritto il passaggio.

Oggi, nella nota delle CCOO le bugie aumentano di livello affermando che la CGT ha realizzato buchi nelle pareti e che ha messo a rischio la sicurezza delle persone. Da parte nostra affermiamo che ciò è falso ed è un'ennesima menzogna contro noi. Eʼ nostro costume politico assumerci la responsabilità di ciò che facciamo, ma questo non è il caso.

La CGT ha la coscienza a posto ed è certa di non mettere in pericolo niente e nessuno. Semmai stiamo mettendo in pericolo l'ansia prepotente e verticista di un sindacato come le CCOO che più personale stipendiato ha e più costantemente soffre la fuga di tesserati verso la CGT, cosa questa che comprendiamo possa loro produrre un certo nervosismo.

La CGT si difenderà e non permetterà che le CCOO continuino con la loro voracità espansionista (di locali e di spazi sindacali nostri). Le CCOO, loro sì, non adempiono alle più elementari norme antincendio e alle raccomandazioni che, in fatto di sicurezza, gli hanno fatto tanto i Vigili del Fuoco quanto il Ministero.

CGT Barcellona

Giovedi 1 luglio 2010

Traduzione a cura di Roberto Meneghini per la Federazione dei Comunisti Anarchici

Related Link: http://www.cgt.es
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
¿Què està passant a Catalunya?

Front page

Hands off the anarchist movement ! Solidarity with the FAG and the anarchists in Brazil !

URGENTE! Contra A Criminalização, Rodear De Solidariedade Aos Que Lutam!

¡Santiago Maldonado Vive!

Catalunya como oportunidad (para el resto del estado)

La sangre de Llorente, Tumaco: masacre e infamia

Triem Lluitar, El 3 D’octubre Totes I Tots A La Vaga General

¿Què està passant a Catalunya?

Loi travail 2017 : Tout le pouvoir aux patrons !

En Allemagne et ailleurs, la répression ne nous fera pas taire !

El acuerdo en preparacion entre la Union Europea y Libia es un crimen de lesa humanidad

Mourn the Dead, Fight Like Hell for the Living

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]