user preferences

New Events

Internazionale

no event posted in the last week

Specifismo e Sintesi / Sintetismo

category internazionale | storia dell'anarchismo | opinione / analisi author Tuesday December 22, 2009 23:03author by Felipe Corrêa Report this post to the editors

Definizioni di "Especifismo" (Specifismo) e "Sintesi/Sintetismo", scritte per un "Dizionario dell'Anarchismo" in corso di stesura da parte di alcuni compagni [in Brasile]. [Português] [English]
anarchism_1.jpg


Specifismo e Sintesi / Sintetismo


Specifismo

Lo specifismo è una concezione dell'organizzazione anarchica. Il termine è stato usato per la prima volta e fatto proprio dalla Federazione Anarchica Uruguaiana (FAU), con riferimento a quella corrente anarchica che storicamente ha difeso la necessità di un'organizzazione di specifico anarchica. Quindi, l'organizzazione di specifico ritiene che la lotta debba esplicarsi su due livelli distinti: quello dell'organizzazione anarchica e quello dei movimenti popolari - i quali si devono formare sulla base dei bisogni e non sulla base di una ideologia particolare e circoscritta come avviene per l'anarco-sindacalismo. Questo modello di organizzazione trova le sue fondamenta nell'anarchismo classico, così come indicato, tra gli altri, da Mikhail Bakunin, da Errico Malatesta, dagli esuli russi del Delo Truda. Bakunin indicò un tale modello per l'Alleanza della Democrazia Socialista, a proposito del suo ruolo all'interno della Associazione Internazionale dei Lavoratori (AIL), Malatesta adottò posizioni simili nella sua formulazione del "partito anarchico", e, similmente, il Delo Truda nella Piattaforma Organizzativa dei Comunisti Libertari. Posizioni simili sono state adottate in tempi diversi ed in posti diversi dai comunisti-anarchici che si pongono su una linea "organizzativa" dell'anarchismo, basata sull'organizzazione e sulla volontà dei lavoratori di promuovere il cambiamento sociale attraverso i movimenti di massa. A partire dal 19° secolo, altri concetti sono entrati a far parte di quello che oggi si costituisce come lo "specifismo", adottato da un certo numero di organizzazioni anarchiche in America Latina: la comprensione dell'anarchismo in quanto ideologia e quindi, quale necessaria connessione con una prassi politica avente come obiettivo la trasformazione sociale; l'organizzazione quale elemento indispensabile nella lotta; il progetto di una organizzazione di specifico anarchica quale organizzazione della minoranza agente; la centralità della lotta di classe e la priorità del lavoro sociale nei movimenti popolari (movimenti sociali, sindacati, ecc.); l'unità teorica ed ideologica; una strategia ed una tattica unitarie; un processo decisionale basato sul consenso, ed in caso di fallimento, basato sul voto; e l'importanza dell'impegno dei militanti. Fuori dell'America Latina, le organizzazioni che adottano posizioni simili a quelle dello Specifismo, definiscono se stesse come comuniste-anarchiche oppure di ispirazione piattaformista.

Sintesi/ Sintetismo

Il dibattito sulla sintesi anarchica sorge nel contesto della discussione sulla Piattaforma Organizzativa dei Comunisti Libertari, scritta dal gruppo di esuli russi del nel 1926. Due testi, scritti per rispondere alla Piattaforma, ciascuno dei due fautore di modelli diversi, costituiscono le basi di quella è nota come l'organizzazione di sintesi, o più semplicemente il "sintetismo." Il primo testo, di Sébastien Faure, è stato scritto nel 1928 e vi si legge che l'anarchismo è caratterizzato da tre correnti fondamentali: l'anarco-sindacalismo, il comunismo libertario e l'anarco-individualismo. Ebbene, secondo Faure, queste correnti non sono tra loro contraddittorie bensì complementari, avendo ciascuna un ruolo all'interno dell'anarchismo: l'anarco-sindacalismo quale forza delle organizzazioni di massa e quale modo migliore per la prassi dell'anarchismo; il comunismo libertario in quanto prefigura una società futura basata sulla distribuzione dei prodotti del lavoro in base ai bisogni di ciascuno; l'anarco-individualismo quale negazione dell'oppressione per l'affermazione del diritto individuale di sviluppare la propria individualità, nella ricerca della soddisfazione in ogni modo. Il secondo testo, di Volin, è stato scritto nel 1934 e vi si legge che è necessario sintetizzare le varie correnti anarchiche in modo "armonioso, ordinato, finito". Modellato sulle linee che erano state adottate per costruire l'organizzazione anarchica russa Nabat, Volin, similmente a Faure, chiede un modello di organizzazione in cui il sindacalismo rappresenta il metodo della rivoluzione sociale, il comunismo libertario costituisce l'organizzazione della nuova società, e l'individualismo diviene lo scopo della società post-rivoluzionaria, puntando all'emancipazione ed alla felicità dell'individuo. Per Volin, sarebbe un errore opporre una corrente anarchica ad un'altra, mentre più produttivo sarebbe fonderle in un "anarchismo sintetico", essenziale nella sua visione. Attualmente, l'organizzazione di sintesi anarchica maggiormente rappresentativa è la Federazione Anarchica (FA) in Francia.


Traduzione dal portoghese in inglese: Jonathan (ZACF). Traduzione italiana a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Neste 8 de Março, levantamos mais uma vez a nossa voz e os nossos punhos pela vida das mulheres!
© 2005-2020 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]