user preferences

New Events

Italia / Svizzera

no event posted in the last week

AVIANO, dal rischio all'opportunità

category italia / svizzera | lotte sul territorio | altra stampa libertaria author Friday March 27, 2009 17:48author by CUCA 2000 - Comitato Unitario Contro Aviano 2000 Report this post to the editors

Comunicato stampa

Ancora una strage scampata. L'incidente a Tamai di Brugnera che ha visto un F-16 in avaria della Base di Aviano sganciare due serbatoi sopra a un casolare di campagna, distruggendo parte del tetto, macchinari, spargendo sulla zona il carburante a composizione segreta, ed arrivando a pochi metri dove un bambino giocava non è che l'ennesimo che la popolazione subisce tra friuli, veneto e trentino.


Comunicato stampa: AVIANO, dal rischio all'opportunità


Ancora una strage scampata. L'incidente a Tamai di Brugnera che ha visto un F-16 in avaria della Base di Aviano sganciare due serbatoi sopra a un casolare di campagna, distruggendo parte del tetto, macchinari, spargendo sulla zona il carburante a composizione segreta, ed arrivando a pochi metri dove un bambino giocava non è che l'ennesimo che la popolazione subisce tra friuli, veneto e trentino. Nel 2007 Un F16 decollato dalla base di Aviano, precipitando, sfiorò le abitazioni di Fusine e Soramaè, piccole frazioni di Zoldo Alto, in provincia di Belluno, per poi disintegrarsi, sotto gli occhi sbalorditi dei residenti, in un bosco vicino. Un elicottero americano Black Hawk partito da Aviano precipitò in Veneto sul greto del Piave, a pochi metri dal ponte dell'autostrada, provocando la morte di alcuni militari americani. La strage non fu scampata invece nel 1998 dai 20 morti del Cermis quando un Prowler della base trancio i cavi della funivia di cavalese dove si trovavano.

In mezzo a questi gravi "effetti collaterali" come si chiamano in gergo militaresco vi sono una miriade di danni causati dall'attività della base di Aviano come l'inquinamento acustico, delle falde e dell'aria, la costruzione di alloggi e viabilità ad hoc per servizi e attività che saranno poi dismesse o comunque inservibili.

E mentre il Comando dell'aviazione USA verifica la possibilità di spostare gli F-16 in Polonia e tutti i danni, compresi i morti ammazzati, non sono di giurisdizione italiana, come si è affrettato a dire il Procuratore Delpino, a testimoniare che "tutto possono e nulla devono" si continua a subire passivamente questi giochi mortiferi invece di fare buon uso di esperienze e strumenti di partecipazione che possiamo usare già oggi.

Come Comititato Unitario contro Aviano 2000 abbiamo organizzato un convegno internazionale a cui è seguito un libro che propone esempi di come sia possibile intraprendere una conversione preventiva su più livelli, nel coinvolgimento delle popolazioni locali a primi ma determinati passi amministrativi comunali e regionali per progettare un futuro senza base cioè senza danni ambientali e senza stragi di civili e soprattutto riqualificando i lavoratori civili della base, sostenendo l'occupazione con un progetto di cittadella del fotovoltaico all'avanguardia in tempi di crsi ecologica ed economica e aumentando la qualità della vita di tutti gli abitanti.

Quando la dignità ed il coraggio prenderanno il posto della rassegnazione?

Comitato Unitario Contro Aviano 2000

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Neste 8 de Março, levantamos mais uma vez a nossa voz e os nossos punhos pela vida das mulheres!
© 2005-2020 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]