preferenze utente

cerca nell'archivio del sito Cerca cerca nell'archivio del sito


Search comments

ricerca avanzata

Su Anarkismo.net

Chi siamo, cosa facciamo, e perchÚ lo facciamo?

Anarkismo.net Ŕ il prodotto di una collaborazione internazionale tra organizzazioni ed individualitÓ anarchiche che sono d'accordo con la nostra Dichiarazione Redazionale (vedi sotto). Lo scopo Ŕ di sviluppare la comunicazione ed il dibattito all'interno del movimento anarchico internazionale. ╚ nostra intenzione sviluppare questo sito web in modo che possa diventare una risorsa veramente globale e multilingue.

Il sito Ŕ gestito dal un collettivo di delegati delle organizzazioni anarchiche che partecipano al progetto. Le seguenti organizzazioni hanno segnalato il loro accordo con la Dichiarazione Redazionale e quindi possono nominare un delegato al Collettivo Redazionale di Anarkismo.net:

Alternative Libertaire (Francia)
Buffalo Class Action (USA)
Common Cause (Canada)
Common Struggle - Libertarian Communist Federation (USA)
Coordination des Groupes Anarchistes (Francia)
FederašŃo Anarquista do Rio de Janeiro (Brasile)
FederašŃo Anarquista Ga˙cha / CoordenašŃo Anarquista Brasileira (Brasile)
Federaciˇn Anarquista Uruguaya (Uruguay)
Federazione dei Comunisti Anarchici (Italia)
Four Star Anarchist Organization (USA)
Grupo Antorcha Libertaria (Colombia)
Grupo Libertario VÝa Libre (Colombia)
Humboldt Grassroots (USA)
Libertńre Aktion Winterthur (Svizzera)
Libertarian Communist Initiative (Gran Bretagna)
LibertŠre Socialister (Danimarca)
LÝnea Anarco-Comunista (Argentina)
Melbourne Anarchist Communist Group (Australia)
Miami Autonomy & Solidarity (USA)
Motmakt (Norvegia)
Organisation Socialiste Libertaire (Svizzera)
OrganizašŃo Anarquista Socialismo Libertßrio (Brasile)
Organizaciˇn Socialista Libertaria (Uruguay)
"PolÝtica y Sociedad" (Cile)
Prairie Struggle Organization (Canada)
Red Libertaria Popular Mateo Kramer (Colombia)
Rochester Red & Black (USA)
Union Communiste Libertaire (Canada)
Uniˇn Socialista Libertaria (Per¨)
Workers Solidarity Movement (Irlanda)
Zabalaza Anarchist Communist Front (Sud Africa)

DICHIARAZIONE REDAZIONALE

Noi siamo anarchici e ci riconosciamo nella tradizione "piattaformista", comunista anarchica o especifista dell'anarchismo. Ci riconosciamo largamente nella teoria di questa tradizione e la prassi organizzativa che tale tradizione promuove, ma non siamo necessariamente d'accordo con tutto ci˛ che si Ŕ fatto o detto negli anni. Si tratta, insomma, di un punto di inizio per la nostra politica e non un punto di arrivo.

L'idea al cuore di questa tradizione nella quale ci riconosciamo Ŕ la necessitÓ per gli anarchici e le anarchiche di militare in organizzazioni politiche che praticano:

  • l'unitÓ teorica
  • l'unitÓ tattica
  • l'azione e la disciplina collettiva
  • il federalismo.
L'anarchia sarÓ il prodotto della lotta di classe tra la vasta maggioranza della societÓ (le classi lavoratrici) e quella minuscola minoranza che attualmente domina. Una rivoluzione potrÓ avere successo solo se le idee anarchiche diverranno le "idee guida" tra le classi lavoratrici. Ci˛ non avverrÓ spontaneamente. Il nostro ruolo Ŕ di far sý che le idee anarchiche divengano le "idee guida".

Una parte importante della nostra attivitÓ Ŕ il lavoro, ove possibile, all'interno delle organizzazioni economiche delle classi lavoratrici (le organizzazioni sindacali, trade unions, comitati dei lavoratori e delle lavoratrici, ecc.). Respingiamo dunque quei punti di vista che ritengono inutile il lavoro sindacale poichÚ, essendo naturali membri delle classi lavoratrici, dobbiamo anche essere membri delle sue organizzazioni di massa. All'interno di dette organizzazioni, ci battiamo per le strutture democratiche tipici degli anarcosindacati come la CNT spagnola degli anni '30. Tuttavia, i sindacati, anche i pi¨ rivoluzionari, non possono prendere il posto delle organizzazioni politiche (specifiche) anarchiche.

Crediamo anche che sia di massima importanza lavorare nelle lotte fuori dei sindacati e dei luoghi di lavoro, le lotte contro le varie forme di oppressione, contro l'imperialismo, nelle lotte delle classi lavoratrici per luoghi decenti e un ambiente pulito dove vivere. Il nostro approccio generale a queste lotte, cosý come il nostro approccio ai sindacati, Ŕ di lavorare come parte di un movimento di massa e di promuovere, all'interno di questi movimenti, i metodi anarchici di autorganizzazione, democrazia diretta e azione diretta.

Ci opponiamo a tutte le manifestazioni di pregiudizi all'interno del movimento operaio e nella societÓ in generale ed Ŕ nostra prioritÓ lavorare insieme a coloro che combattono il razzismo, il sessismo, il settarismo (anche religioso) e l'omofobia. Il successo della rivoluzione e l'eliminazione di tutte le forme di oppressione nel periodo post-rivoluzionario Ŕ determinato dalla costruzione di tali lotte nel periodo pre-rivoluzionario. I metodi di lotta che promuoviamo sono una forma di preparazione per la gestione comunista anarchica della societÓ dopo la rivoluzione.

Ci opponiamo all'imperialismo, offrendo l'anarchismo come alternativa al nazionalismo. Difendiamo i movimenti antimperialisti di base, proponendo una strategia anarchica e non una nazionalista.

╚ necessario che le organizzazioni anarchiche che sono d'accordo con questi principi si federino a livello internazionale. Tuttavia, crediamo che il livello al quale sia possibile federarsi e lo sforzo da fare per effettuarlo siano determinati dal successo nel costruire delle organizzazioni a livello nazionale o regionale che siano capaci di realizzare tale lavoro internazionale e non semplicemente una questione di slogans.

Gli obiettivi concreti di questo sito sono elencati in un altro documento.


Una versione di questo documento scaricabile in formato PDF:
Su Anarkismo.net PDF (57Kb)
See also Site Documents
ę 2001-2014 Anarkismo.net. Salvo indicazioni diversi da parte dell'autore di un articolo, tutto il contenuto del sito pu˛ essere liberamente utilizzato per fini non commerciali sulla rete ed altrove. Le opinioni espresse negli articoli sono quelle dei contributori degli articoli e non sono necessariamente condivise da Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]